#GSF2017 - I GIOCHI
 

CNU Catania 2017: bilancio positivo!

CNU Catania 2017 - Crisafulli sul podio con il Presidente Micali

 

Bilancio positivo per il CUS Unime ai CNU 2017 di Catania 

Comunicato stampa n° 124 del 19 giugno 2017 

Terminata la settantunesima edizione dei Campionati Nazionali Universitaria primaverili di Catania (in programma dal 9 al 18 giugno), è tempo di bilanci per il CUS Unime che, a conti fatti, può ritenersi sicuramente soddisfatto per gli ottimi risultati ottenuti.
Un bilancio più che positivo per la delegazione messinese che, pur partecipando alla kermesse nazionale con solamente 27 atleti - un numero relativamente basso rispetto a tanti altri Centri Universitari Sportivi di tutta Italia - ha terminato la competizione con un ricco medagliere composto da ben 14 medaglie, un risultato più che soddisfacente soprattutto se letto in rapporto al numero degli atleti impegnati nelle gare.

Continua a produrre ottimi risultati, dunque, la linea di condotta adottata dal CUS Unime in ottica CNU, nel segno dell’attenta ed oculata selezione degli atleti partecipanti alle gare con l’obiettivo di massimizzare i risultati.

Parte benissimo la spedizione messinese in terra etnea. Il CUS Unime, infatti, già nel primo fine settimana di gare ha conquistato ben 5 medaglie con soli 6 atleti schierati in gara. Spiccano, tra tutti, gli importanti titoli italiani raggiunti da Carolina Costa nel judo e da Carmelo Calabrò nel pugilato, arrivati in entrambi i casi domenica 11 giugno al termine di una serie di incontri spettacolari. A questi due ori si aggiungono anche l’argento di Vincenzo Pannolino nella lotta greco romana e le due medaglie di bronzo conquistate nella lotta libera (sempre da Iannolino) e nel judo da Lorenzo Rigano.

Le altre soddisfazione in casa CUS Unime arrivano giovedì, quando i due tennisti Alberto Caratozzolo e Andrea Viceconte si aggiudicano due medaglie di bronzo nel tennis individuale (sarà Caratozzolo a vincere la sfida con l’altro tennista messinese il giorno successivo ed a candidarsi, cosi, come prima riserva per le Universiadi di Taipei).
Sono, infine, le ultime due giornate di gare che regalano un’altra pioggia di medaglie di bronzo che aumentano sensibilmente il bottino del CUS Unime. Sabato, infatti, arriva il terzo posto nel salto in lungo di Gabriele Crisafulli (con un bel risultato di 6,72 nonostante forte vento contrario). Dal settore arti marziali, poi, le ultime medaglie, con i bronzi conquistati nel taekwondo da Federica Sciacca (cat. -49 Kg) e da Alberto Crisafulli (cinture nere - 58 Kg), e nel karate da Carmelo Polimeni (67 Kg), Martina Castagna (61 Kg), Alessandra Policino (55 Kg) ed Anna Bellomia (50 Kg)
“Non possiamo che essere molto soddisfatti - commenta a fine manifestazione Giuseppe Rinciari, Responsabile organizzativo del CUS Unime per i CNU di Catania - stiamo crescendo di anno in anno, sia come numero di partecipanti che, risultato tutt’altro che scontato, come numero di medaglie conquistate. Questo sta a significare che la nostra linea di condotta di attenta selezione degli atleti sta portando risultati più che positivi e non può che renderci soddisfatti ed orgogliosi. Tra l’altro in questa edizione, più che nelle passate, è stato altissimo il numero dei partecipanti provenienti dal Corso di Laurea in Scienze Motorie, segno di uno stretto e naturale rapporto di continuità e collaborazione reciproca tra le due realtà, cosi come con tutto l’Ateneo in generale. Bravi ai medagliati e bravi, comunque, a tutti gli atleti che si sono battuti per i colori del nostro CUS e del nostro Ateneo”.

 

 


Brillante avvio di CNU 2017 per il CUS Unime

Carolina Costa, oro ai CNU 2017

 

Brillante avvio di CNU 2017 per il CUS Unime 

comunicato stampa n° 120 del 12 giugno 2017 

Le prime giornate di gare dei Campionati Nazionali Universitari primaverili di Catania regalano grandi soddisfazioni al CUS Unime che va a segno con quasi tutti gli atleti schierati in gara.

Inizia nel migliore dei modi la kermesse nazionale per il Centro Universitario Sportivo messinese: in appena tre giorni di gare (venerdi, sabato e domenica) i 6 atleti schierati dal team peloritano hanno conquistato ben 5 medaglie, tra le quali spiccano i due bellissimi ori di Carolina Costa nel judo e Carmelo Calabrò nel pugilato; ai primi posti si aggiungono anche l’argento di Vincenzo Iannolino nella lotta greco romana e i due bronzi conquistati ancora una volta da Iannolino nella lotta libera e da Lorenzo Rigano nel judo.

I due ori dei messinesi sono stati conquistati nella giornata di domenica pomeriggio. la prima a salire sul gradino più alto del podio è stata Carolina Costa nel judo (categoria +78Kg) che ha superato con delle gare superlative le due avversarie incontrate sulla sua strada (Debora Sala del CUS Cosenza, e Martina Bartilotta del CUS Torino). Enorme la gioia dell’atleta messinese che, tra l’altro, ha avuto il merito di distinguersi come unica atleta siciliana ad aver conquistato il titolo nazionale nel judo, sia in campo maschile che femminile. “Concludo una bellissima stagione nel migliore dei modi - commenta la Costa dopo la vittoria - in soli otto mesi di duro lavoro ho raggiunto 3 medaglie in tutti e 3 i campionati disputati (primo posto alla coppa Italia, secondo posto ai campionati nazionali assoluti e primo posto ai campionati nazionali universitari). Non avrei potuto chiedere di più, anche se c'è ancora molto da lavorare, soprattutto in campo internazionale, ma non demordo! La strada è lunga e tortuosa ma insieme ai miei coach sono sicura che raggiungerò i miei obiettivi. A loro va un grazie speciale (Caterina Juszack, Giovanni Schillaci e lo sparring partner Vittorio Scimone) che mi hanno seguito e sostenuto per tutto questo tempo. Un grazie, infine, anche a tutta la famiglia del CUS Unime che mi supporta e mi permette di inseguire i miei sogni".

Il secondo oro di giornata è arrivato dal pugilato, con Carmelo Calabrò che ha completato il suo splendido percorso nella categoria 81 Kg iniziato con le semifinali di venerdì pomeriggio aggiudicandosi il match finale contro Evris Mehemeti, atleta del CUS Valle D’Aosta.
Le altre tre medaglie sono arrivate, invece, nella giornata di sabato. L’argento è arrivato per merito di Vincenzo Iannolino nella lotta greco romano, (superato in finale da un atleta del CUS Roma). I due bronzi sono arrivati nuovamente da Iannolino, questa volta nella lotta libera (superato nella gara di accesso alla finale da un atleta del CUS Cosenza, vincitore poi del titolo nazionale), e Lorenzo Rigano nel judo (categoria 90Kg). Sempre nel judo, invece, sono stati eliminati al primo turno Marco Villafane (nella categoria 100 Kg) e Francesca Funadrò (categoria 57 Kg). Da oggi inizia una settimana lunga ed intensa di gare che impegneranno gli atleti del CUS Unime. Si comincia oggi con le qualificazioni del tennis - Messina schiera Alberto Caratozzolo e Andrea Viceconte, che andranno avanti sino a mercoledì; poi giovedì tocca alle semifinali ed infine la grande finale nella giornata di venerdì 16. Domani, invece, spazio al tiro a segno: all’atleta del CUS Unime Paolo Riccobene toccheranno due giornate di qualificazione, nella speranza di arrivare fino alle finali previste per giovedì 15. Da mercoledi spazio alla scherma (spada con Gabriella Rizzo e fioretto il giovedì con Ludovica La Pedalina) ed al tiro a volo (con gli impegni di qualificazione per Gianpiero Alibrandi). Infine, da venerdì in poi sarà la volta del karate e dell’atletica. 

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Al via i CNU 2017 per il CUS Unime

CNU Catania 2017

 

Al via i CNU 2017 di Catania per il CUS Unime

comunicato stampa n° 118 del 9 giugno 2017

Inizia l’avventura del CUS Unime alla settantunesima edizione dei Campionati Nazionali Universitari Primaverili in programma a Catania del 9 al 18 giugno. All’importante kermesse nazionale, indetta dal Centro Universitario Sportivo Italiano in collaborazione con i Centri Universitari Sportivi territoriali e le Federazioni Sportive Nazionali, il CUS Unime parteciperà con 27 atleti - tutti studenti universitari dell’Ateneo di Messina e tesserati al CUS - che gareggeranno in 10 discipline. Questi gli atleti del CUS Unime impegnati a Catania. Per l’atletica leggera gareggeranno Roberta Abate (5000 metri), Gabriele Crisafulli (salto in lungo), Simona Mangano (lancio del disco), Marco Popone (100 e 200 metri) e Vincenzo Messina (800 e 1500 metri). Nel judo - settore nel quale sono tante le speranze di arrivare a medaglie importanti - Carolina Costa, Francesca Findarò, Lorenzo Rigano, Marco Villafane. Tante speranze sono riposte anche nel karate e nella lotta, con le gare di Anna Bellomia, Martina Castagna, Vincenza Caridi, Federica Nucifora, Alessandra Pollicino, Rossella Zoccali, Carmelo Polimeni (nel karate) e Vincenzo Iannolino (nella lotta). Per il pugilato il CUS Unime parteciperà con Carmelo Calabrò, anche lui in odore di medaglia. In gara nella scherma Gabriella Rizzo (spada) e Ludovica La Pedalina (fioretto). Nel taekwondo gareggeranno Alberto Crisafulli e Federica Sciacca. Alberto Caratozzolo e Andrea Viceconte saranno impegnati nel tennis con la concreta possibilità di arrivare a medaglia. Infine per Paolo Riccobene parteciperà nelle gare di tiro a segno mentre Ganpiero Alibrandi e Giovanni Cicceri gareggeranno nel tiro a volo. Primo impegno per il CUS Unime previsto nel pomeriggio di venerdì 9 giugno, quando il pugile Carmelo Calabrò aprirà la manifestazione per il CUS Unime nel primo incontro di qualificazione alle fasi finali. Da sabato, invece, le gare di qualificazione del judo e le finali di lotta. Da lunedì, infine, al via tutta la restante attività dei messinesi.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria


Per rendere migliore la tua esperienza il nostro sito utilizza i cookie.
Informazioni