CNU 2017

A caccia dell'impresa

CUS Unime under 14

CUS Unime a caccia del titolo regionale Under 14. Spignolo “Servirà l’impresa ma ci proveremo”

Sarà una domenica pomeriggio tutta da vivere quella che attende i piccoli under 14 del CUS Unime per il concentramento di ritorno del campionato under 14 di categoria. In palio al PalaCatania non solo il titolo regionale under 14 ma anche il tanto ambito passaggio alla finale Nazionale in programma ad Ospedaletto Euganeo (Padova) il 22 e 23 febbraio prossimi.

In pole position per il titolo ci sarà la GS Raccomandata, attualmente 3 punti avanti ed una migliore differenza reti rispetto ai cussini ch, dal canto loro, sono chiamati all’impresa di ribaltare il 6-3 subito all’andata. Nulla, però sembra impossibile e le bellissime prestazioni della squadra gialloblu nel concentramento d’andata sembrano confortare il tecnico Giacomo Spignolo: “Servirà una prestazione perfetta, senza nessuna sbavatura, ma nulla è deciso ed i nostri ragazzi sono certo che venderanno cara la pelle”.

Sarà chiamato a fare la differenza tra le file gialloblu il capitano Davide Arena: “Sappiamo che non sarà per nulla facile. Affronteremo una big ed andremo a Catania con qualche defezione e con l’handicap di avere un risultato pesante da ribaltare ma senza nulla da perdere, quindi scenderemo in campo con l’obiettivo di disputare una prestazione importante. Ci siamo preparati molto bene e sono certo che daremo tutto quello che abbiamo”.
“Non abbiamo nulla da perdere - conclude Spignolo - I ragazzi sono consci della difficoltà e sanno perfettamente cosa devono fare per centrare questo ambizioso traguardo. In ogni caso saremo comunque soddisfatti di quello che abbiamo costruito e lasceremo il campo certamente a testa alta”.

Questi gli atleti del Cus Unime convocati : Ciccio Raffa, Manul Puleo, Christian La Maestra, Davide Arena, Vittorio De Natale, Antonio Soraci, Gabriele Raffa, Davide Fenga, Francesco Lo Presti, Davide Vinci. All. Giacomo Spignolo

Calendario gare:

14.30: Gs Raccomandata - CUS Unime

15.20: Pol. Galatea - HC Ragusa

16.10: HC Ragusa - GS Raccomandata

17.00: CUS Unime - Pol. Galatea

17.50: CUS Unime - HC Ragusa

18.40: GS Raccomandata - Pol. Galatea


Classifica ridisegnata

CUS Unime

Per il CUS Unime arriva la pausa dopo due big match. La sesta giornata ridisegna la classifica di A2   

Il campionato di Serie A2 si ferma di nuovo e per il CUS Unime è il momento di recuperare energie fisiche e mentali dopo un doppio turno terribile che ha regalato due sconfitte consecutive ai messinesi. 0 punti che erano stati preventivati in casa gialloblu ma che, alla luce dei risultati, soprattutto dell’ultimo turno, hanno ridisegnato la classifica del girone sud facendo scivolare il CUS in settima posizione, con una margine nei confronti della zona salvezza ancora comunque abbastanza rassicurante.

In alto continua a vincere Anzio che, però, nel derby laziale in casa del Civitavecchia è costretto a fare gli straordinari e portare a casa l’intera posta in palio con una vittoria di misura per 10-9. Tre lunghezze dietro viaggiano a ritmi elevati Nuoto Catania (vincente proprio con il CUS Unime) e l’Acquachiara che nell’ultimo turno ha ottenuto una vittoria straordinaria ai danni del Pescara (13-7), scavalcando proprio la squadra abruzzese in classifica. Sale a 11 punti la Roma Vis Nova che nell’ultima uscita si è aggiudicata con un largo 15-5 il derby con la Roma 2007 Arvalia (ferma in penultima posizione a 3 punti). Sale a quota 10 l’Arechi che scavalca il CUS e lascia fermi a 6 punti i Muri Antichi, a pari merito con Civitavecchia. In fondo alla classifica , invece, arriva il primo punto per Tuscolano che in casa pareggia 8-8 con la Cesport.

Dopo 6 giornate, dunque, la Serie A2 si conferma vivissima e piena di incognite. L’appuntamento per il CUS Unime è in programma l’1 febbraio quando sarà di scena a Napoli per un importantissimo match contro la Cesport.

Risultati 6 giornata:

CUS Unime - Nuoto Catania 7-12, Muri Antichi - Arechi 7-10, Civitavecchia - Anzio 9-10, Tuscolano - Cesport 8-8, Acquachiara - Pescara 13-7, Roma Vis Nova - Roma Arvalia 2007 15-5

Classifica:

Anzio 16, Acquachiara e Nuoto Catania 13, Pescara 12, Roma Vis Nova 11, Arechi 10, CUS Unime 9, Muri Antichi e Civitavecchia 6, Cesport e Roma 2007 Arvalia 3, Tuscolano 1


Convenzione Club Alpino Italiano di Messina

Convenzione CUS CAI

Il CUS Unime comunica che è stata stipulata una convenzione con il Club Alpino Italiano di Messina che permette agli Utenti del CUS di partecipare alle attività del CAI usufruendo di condizioni particolari. Di contro, anche agli iscritti al CAI saranno garantite delle condizioni particolari per partecipare alle attività del CUS.

Questo il dettaglio della covenzione.

1) Il CAI Messina inserirà, nel proprio programma annuale di attività, alcune escursioni aperte alla partecipazione degli associati al CUS UniMe. Agli iscritti del Centro Universitario Sportivo, previo pagamento dell’iscrizione di € 10,00 al CAI (una tantum), sulla quota annuale di € 42,00 verrà applicata la seguente scontistica previa esibizione della ricevuta d’iscrizione al Centro Universitario Sportivo in corso di validità • per gli iscritti giovani ( fino a 30 anni ) sarà del 30% • per gli iscritti oltre i 30 anni sarà del 20%.

2) Verrà richiesto solo un contributo di 2 euro per ogni singola escursione;

3) Gli interessati dovranno essere muniti di specifica attrezzatura da escursione e dovranno prenotare entro il venerdì precedente presso la sede del CAI Messina;

4) Agli iscritti CAI, previa esibizione della tessera associativa CAI in corso di validità, il CUS UniMe garantirà il riconoscimento di uno sconto pari al 25% sulle tariffe relative alle attività sportive in programma, previa iscrizione di € 15,00 e presentazione del certificato medico per attività non agonistica in corso di validità;

 

 
 

Derby storico

Derby storico

calendar.pngPALLANUOTO

CUS Unime Pallanuoto

Alla Cittadella lo storico derby con la Nuoto Catania. Naccari: sarà una grande giornata per la pallanuoto siciliana

Dopo diverse settimane lontano dalla Cittadella torna a giocare davanti ai propri tifosi il CUS Unime per un appuntamento che segna la storia in casa gialloblu. Domani, alle ore 15.00, la squadra universitaria ospiterà un’altra big del torneo, la Nuoto Catania, in uno storico derby che riempie di soddisfazione ed orgoglio l’ambiente messinese.
La partita sarà una tra le più complicate del torneo. I catanesi, cosi come Anzio, rappresentano forse le due principali forse del torneo, date alla vigilia di questa Serie A2 come le candidate più accreditate per il salto di categoria. Attualmente la squadra etnea ha raccolto 10 punti, un bottino che arriva da tre vittorie, un pareggio casalingo con Anzio ed una sconfitta a sorpresa in casa contro la Roma Vis Nova. Al di là del cammino di queste prime giornate, comunque, gli avversari del CUS si sono dimostrati compagine molto solida e ben preparata, che vanta uno dei miglior attacchi del girone ma, soprattutto una delle difese meno perforate, seconda solo all’Acquachiara (in terza posizione a pari merito con gli etnei).

Un impegno, dunque, carico di importanza ed significato al quale i messinesi vogliono decisamente arrivare pronti.

“Abbiamo messo alle spalle la sconfitta di Anzio, per certi versi già messa in conto vista la forza degli avversari e la nostra forma fisica non ottimale dettata dal lungo stop -Questa l’analisi alla viglia di Mister Naccari - Ovviamente dispiace sempre perdere ma noi siamo già proiettati al derby storico contro la Nuoto Catania. I catanesi, proprio come l’Anzio, rappresentano una delle principali candidate al salto di categoria visto l’enorme potenziale della rosa. Quello che, però, mi piace sottolineare con grande soddisfazione è che solo dopo pochi anni di vita il CUS Unime si appresta ad affrontare un match con una realtà importante come la Nuoto Catania che esiste nel panorama natatorio dal ben sessant’anni ed è un esempio per tutti noi. Noi faremo di tutto per metterli in difficoltà: sappiamo bene che in casa abbiamo un’altra marcia e proveremo a prenderci tre punti che potrebbero risultare pesantissimi. Mi aspetto sicuramente una bellissima cornice di pubblico, anche nel settore ospite, per una grande giornata di sport made in Sicily”.


Inizio di 2020 positivo per le cussine del calcio a 5

CUS Unime calcio a 5

Non poteva iniziare meglio il 2020 per le ragazze del calcio a 5 del CUS Unime che superano a punteggio pieno i primi due impegni del nuovo anno in Serie C regionale e le proiettano in quarta posizione, a sole tre lunghezze dal podio.

6 punti preziosi che danno morale alle ragazze allenate da Mister Impoco, che avevano chiuso il 2019 senza particolari impennate, collezionando 1 sconfitta, 3 vittorie e 4 pareggi.

La prima vittoria per le cussine arriva il 5 gennaio, quando al PalaNebiolo si impongono per 4-1 sul Ragusa grazie alla doppietta di Maria Famà ed ai gol di Martina De Gaetano e Angela Furnari. Nell’incontro successivo, il 12 gennaio a Siracusa, goleada per le universitarie che strapazzano le padrone di casa del Real Palazzolo con un rotondo 12-1 finale. In gol per le cussine Martina Donato (tripletta), Viviana Miano (tripletta), Martina De Gaetano (tripletta) e Maria Famà.

“Sono orgogliosa delle ragazze - questa la disamina di Tiziana Impoco - ancora la strada da fare è molto lunga e sicuramente abbiamo lasciato dietro qualche punto di troppo che adesso non ci premia con la classifica che meritiamo. Purtroppo la frenesia e la voglia di fare goal ci ha fatto sbagliate troppo ma continuiamo il nostro campionato a testa alta e con i piedi per terra, nella speranza di fare sempre meglio e crescere sempre di più”.

Prossimo appuntamento in programma domenica 19 a Siracusa contro il Santa Lucia, match valido come prima del girone di ritorno.

Queste la rosa: Adriana Caristi, Giusy Merlino, Olga Gatto, Eleonora Fragomeni, Martina Donato, Maria Famà, Marta Marchetta, Viviana Miano, Simona Romano, Angela Furnari, Carolina Marguccio, Martina De Gaetano, Federica Denaro, Carmela Sottile. All. Tiziana Impoco. Prep. dei portieri: Luciano Rizzo e Giuseppe Arena. Dirigente: Eleonora Fragomeni