Serate in corto e festa della Befana

Proroga chiusura

Cittadella Sportiva

A causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria ed a seguito delle ulteriori disposizioni delle autorità competenti, il CUS Unime comunica che la sospensione delle attività sportive e la chiusura degli impianti della Cittadella Universitaria e del Polo sportivo "Primo Nebiolo" proseguiranno sino al 2 aprile 2020.

Ulteriori aggiornamenti saranno prontamente comunicati attraverso i nostri canali ufficiali.

 


Emergenza sanitaria: Chiusura Impianti Cittadella Sportiva e Primo Nebiolo

Sospensione attività
Il CUS Unime comunica che, a seguito disposizioni delle autorità competenti, tutti gli impianti sportivi della Cittadella Universitaria e del Polo sportivo "Primo Nebiolo" rimarranno chiusi a partire dalle ore 14.00 di oggi venerdì 6 marzo 2020 e fino al 15 marzo 2020.
 
Si coglie l'occasione per comunicare che in attesa della riapertura questo Centro Universitario Sportivo procederà ad effettuare ulteriori interventi di sanificazione e lavori di manutenzione.
 
 

Domani A2 a porte chiuse

Giuseppe Spampinato - CUS unime
La A2 non si ferma. Domani CUS - Acquachiara a porte chiuse
 
Dopo il turno di riposo dettato dall’emergenza sanitaria nazionale riprende la A2 ma ancora sono tante le restrizioni in in materia sportiva e quindi, per la prima di ritorno, domani il CUS ospiterà i napoletani dell’Acquachiara a porte chiuse, senza poter contare sul sostegno del proprio pubblico. Un handicap di assoluto rilievo per la formazione universitaria che non solo deve affrontare la terza forza del torneo, una compagine che viaggia a ritmi elevatissimi solo 3 punti dietro rispetto alle corazzate Anzio e Nuoto Catania, ma lo dovrà fare anche senza il sostegno dei tifosi gialloblu, certamente un grandissimo punto di forza per la formazione allenata da Sergio Naccari.
L’Aqcuachiara è una squadra completa in ogni reparto, dotata di una buona capacità offensiva con tante frecce al proprio arco ma, soprattutto, di una maniera difensiva perfetta, che le ha permesso di incassare solamente 75 reti in queste prime 10 giornate rendendo la squadra campana la miglior difesa dell’intero girone. Su queste basi i napoletani hanno costruito il proprio bottino di 22 punti, frutto di 7 vittorie (tra le quali spicca quella importante contro Anzio), 2 sconfitte ( a sorpresa alla seconda a Civitavecchia e poi contro la Nuoto Catania) ed 1 solo pareggio contro la Roma Vis Nova, attualmente in quarta posizione. 
Un impegno decisamente non semplice, dunque, per gli universitari che comunque sono determinati a “vendicare” la sconfitta dell’andata ed a cominciare nel migliore dei modi un girone di ritorno che si presenta pieno di insidie, come sottolinea il numero 1 della formazione universitaria, Giuseppe Spampinato: “Rinviare la partita con i Muri Antichi probabilmente ci è stato utile perchè ci ha permesso di concentrarci al massimo sul match contro l’Acquachiara, una formazione che ha fatto vedere in tutto il girone di ritorno di poter ambire alle posizioni altissime della classifica e costruendo la propria forza sul collettivo. Noi abbiamo tanta voglia di riscattare la pesante sconfitta dell’andata e cominciare al meglio un girone di ritorno lungo e difficile. Ci sarà da soffrire ma siamo consapevoli di poter raggiungere la salvezza con una certa tranquillità e quinti dobbiamo puntare a fare più punti possibile soprattutto in casa, il nostro fortino. Certo domani sarà strano e ci mancherà tanto giocare senza la spinta dei nostri tifosi ma non dobbiamo farci condizionare e dobbiamo puntare lo stesso ai tre punti finali”

Ottimo pari esterno

CUS Unime Under 14

Il CUS ferma sul pari a Giardini la capolista Raccomandata

Ottimo pareggio esterno per i giovani under 14 del Cus Unime che, al Calcarone di Giardini Naxos,fermano sul 3-3 la capolista GS Raccomandata, fino a questo momento autentico rullo compressore con 5 vittorie su altrettanti incontri disputati.

Grandissima prova della formazione allenata da Giacomo Spignolo che, nonostante si trovasse di fronte la prima della classe e nonostante tanti giovani sotto categoria in campo, frena la corsa della squadra di Mister Brunetto, adesso tallonata a solo 1 punto di distanza dalla PGS Don Bosco (prossimo avversario del CUS), che vince in casa del Galatea per 6-2.

I gialloblu hanno il merito di giocare un’ottima gara corale, imbrigliando i giardinetti e ripartendo alla grande con la regia a centrocampo di un ispiratissimo Davide Arena. Nonostante i primi a portarsi in vantaggio siano i padroni di casa la formazione peloritana dimostra di stare molto bene in campo e non tarda a trovare il pari, prima dell’intervallo, grazie ad una bellissima marcatura di De Natale. Cussini che si ripetono anche ad inizio ripresa sempre con lo scatenato De Natale. I gialloblu vanno più volte vicino anche alla terza rete ma è la Raccomandata che trova prima il pari e poi, a cinque minuti dal termine, addirittura il gol del sorpasso. Sembrerebbe l’epilogo per i messinesi che, al contrario, trovano le energie per reagire ed all’ultima azione della partita realizzano il meritatissimo 3-3

Questa la formazione scesa in campo per il Cus Unime: Francesco Raffa, Manuel Puleo, Cristian La Maestra, Davide Arena, Vittorio De Natale, Davide Fenga, Gabriele Raffa. All, G. Spignolo

 


Playoff vicini

Playoff vicini

calendar.pngCALCIO

Calcio femminile - Gatto e Guerrera

Playoff sempre più vicini per le cussine del calcio a 5 e calcio a 11 femminile

Continua a crescere il movimento calcistico femminile targato CUS Unime. Tante belle soddisfazioni stanno arrivando, infatti, dalle ragazze impegnate sia nel calcio a 5 che nel calcio a 11, in entrambi i casi ad una manciata di punti di distanza dall’accesso alla zona playoff.

Nel calcio a 5 le ragazze capitanate da Olga Gatto poco alla volta hanno scalato la classifica fino a ritagliarsi uno spazio sul gradino più basso del podio, a 3 sole lunghezze di distanza dalle catanesi del Meta, attualmente seconde in graduatoria. Le gialloblu nelle ultime uscite si sono rese protagoniste di una crescita importante conquistando un pari contro un buon Santa Lucia (1-1) e due vittorie consecutive contro il Monreale, squadra che ha vinto la Coppa Sicilia 2019/2020 (10-0) e contro la Femminile Acese (6-0). Le ragazze allenate da Tiziana Impoco, però, si sono dovete arrendere nell’ultimo turno contro la regina del torneo, il Team Scaletta, sconfitta che però non ha compromesso l’ottimo cammino sino a questo momento.

Da applausi anche le cussine del calcio a 11 che, alla loro prima esperienza nel campionato di Eccellenza, si trovano attualmente in quinta posizione, ad una manciata di punti dal podio. Per le ragazze allenate da Roberto Smedile il 2020 è iniziato con un 2-2 contro al Ludos Palermo (squadra fuori classifica) ma da lì in poi è stato un crescendo continuo con delle belle e rotonde vittorie sul campo della Libertas di Trapani (4-0), sul Real Palermo (17-0) e sul Trapani Calcio (14-0). Come per le compagne del calcio a 5, però, arrivano anche per Guerrera e compagne delle frenate, prima contro il Marsala, attuale seconda forza del torneo (6-4), poi contro il Monreale, regina del campionato di Eccellenza (5-3).
“Stiamo lavorando al meglio ed i risultati non tardano ad arrivare - questa l’analisi del responsabile del settore calcio femminile Eleonora Fragomeni - con il calcio a 5 stiamo raggiungendo ottimi risultati e stiamo consolidando in maniera sempre più concreta il nostro progetto nato qualche anno fa. Siamo molto soddisfatti del percorso delle nostre ragazze del calcio a 11: un’esperienza che mancava in città da tanto tempo e che, con l’eccellente lavoro da parte di tutto il CUS Unime, sta portando risultati e soddisfazioni veramente molto interessanti”.