All News

Andiamo in finale!

CUS Unime pallanuoto

CUS Unime – Pallanuoto
Il CUS Unime in finale playoff. Alla cittadella superata la Basilicata

 
 

I messinesi piegano con un rotondo 12-6 la formazione di Potenza e si proiettano alla fase successiva. Primo appuntamento con la finale playoff previsto per sabato 23, alla cittadella, contro i cugini del CUS Palermo. In apertura di incontro un minuto di silenzio.
Primo esame superato a pieno voti per il CUS Unime che alla cittadella, di fronte al pubblico delle grandi occasioni nonostante le condizioni meteo non fossero delle più clementi, chiude la pratica Basilicata in due parziali e conquista il passaggio alla fase finale dei playoff promozione per la A2. Toccante il minuto di raccoglimento ad inizio incontro per ricordare i piccoli Raniero e Francesco. Poi in acqua è partita vera: il CUS non vuole sfigurare davanti ai tanti appassionati di casa ed impone la sua legge sin da subito, schiacciando sin dalle battute iniziali gli ospiti della Basilicata. A metà gara, al di là del risultato parziale (+4 per i gialloblu) il copione della gara è già scritto: ospiti che diverse volte non riescono neanche a chiudere le proprie azioni d
attacco con una conclusione in porta, e quando capita Maiolino si rende protagonista di interventi pregevoli. In avanti pressione continua dei padroni di casa, che avrebbero anche la possibilità di ampliare il vantaggio finale se non fosse per le parate provvidenziali di Torti.
Bastano poco più di due minuti al CUS per scavare il primo solco, prima con Russo e poi con Cama. Poco dopo Silvestri accorcia le distanze ma, dopo aver tentato in diverse occasioni il nuovo allungo, i gialloblu realizzano il 3-1 con Giacoppo su uomo in + solo a 4 secondi dalla prima sirena la terza rete. Il gol sullo scadere galvanizza De Francesco e compagni che continuano ad attaccare a testa bassa fino a quando scavano il primo vero solco con una doppietta di Cusmano 5-1).
Al cambio vasca Basilicata tenta di rimettersi in carreggiata e per ben 3 volte riesce ad andare a segno nel penultimo parziale (Ricci, Campese e Magliulo) ma gli universitari rispondono ad ogni marcatura avversaria e, anzi, allungano di un
altra rete il vantaggio sugli ospiti. A segno nella terza frazione Giacoppo, Aiello (tre reti per lui), Ambrosini e Russo. Anche la quarta frazione risulterà molto combattuta, con i messinesi che, comprensibilmente, con il +5 di vantaggio tirano un po' il fiato e lasciano qualche spazio agli ospiti, determinati a provarci nonostante lampio passivo. Ad Aiello risponde Campese. Doppio allungo targato CUS con Ambrosini e di nuovo con Aiello (+7) ai quali risponde prima della chiusura di partita Varriale per rendere meno amaro il parziale per i suoi. 12-6 finale e CUS Unime che, nel conteggio dei gol delle due gare totalizza un +8 che rende chiaramente lidea della superiorità della formazione messinese.

Tanta la soddisfazione tra i cussini a fine partita, applauditi calorosamente dai propri supporters. Adesso, però, arriva il momento clou della stagione: tra 7 giorni esatti (sabato 23 giugno) la cittadella attenderà il CUS Palermo per gara 1 della finale playoff. I cugini” palermitani, dopo la vittoria di misura nella partita dandata, si sono guadagnati il passaggio alla fase successiva superando in Campania la Rari Nantes Napoli con un rotondo 11-7.

CUS Unime – Basilicata Nuoto 2000: 12-6 (3-1, 2-0, 4-3, 3-2)

CUS Unime: Spampinato, Russo 2, Maiolino, De Francesco, Giacoppo 2, Condemi, Cusmano 2, Aiello 3, Ambrosini 2, Bonansinga, Naccari A., Balaz, Cama 1.
Basilicata Nuoto 2000: Torti, Di Palma, Ricci 1, Cantarella, Bruschini, Silvestri 1, Fasanella, Di Martire, Zizza, Varriale 1, Campese 1, Magliulo 1, Sciubba 1.


Road to final!

CUS Unime pallanuoto

CUS Unime – Pallanuoto
Il CUS Unime sabato 16 alla cittadella per gara 2 delle semifinali playoff per la A2


Alla cittadella sportiva universitaria i messinesi si giocano la possibilità di chiudere la pratica semifinali già in gara 2 e passare all’ultimo turno dei playoff. Grande attesa per l’appuntamento di sabato: in tribuna è previsto il pubblico delle grandi occasioni.
Dopo più di un mese lontano dall’abbraccio dei propri tifosi torna in acqua il CUS Unime e lo fa per un impegno che l’ambiente gialloblu attende con molta trepidazione. L’ultimo impegno alla cittadella fu lo scorso 12 maggio, quando De Francesco e compagni, per il turno valido come sedicesima giornata di regular season e con il passaggio del turno già in tasca da diverse settimane, schiantarono con un sonoro 16-6 la Polisportiva Acese. Questa volta, però, il peso dell’impegno è totalmente diverso, con i cussini che, sabato 16 giugno con inizio alle ore 16.00, si giocano il passaggio del turno alla finale dei playoff per la Serie A2 contro la Basilicata Nuoto 2000, avversario battuto per 6-4 sabato scorso nella gara d’andata a Napoli.
La vittoria in gara 1 permette ai messinesi di affrontare il match di ritorno con molto entusiasmo e determinazione: il +2 nel conteggio dei gol, certamente, non permette agli universitari di considerarsi già al turno successivo ma la vittoria di Napoli (in un campo gara sempre molto ostico e con un avversario che sino alla sirena finale ha lottato su ogni pallone per non far allontanare nel punteggio i gialloblu) carica di sensazioni positive e di sicurezze tutto l’ambiente cussino, con il vantaggio di giocarsi la chance di chiudere i conti di fronte al proprio pubblico, autentico uomo in più della formazione universitaria. Mai come in questa stagione, infatti, il CUS ha dimostrato la sua superiorità soprattutto quando ha giocato alla cittadella, concludendo quasi tutte le gare con tante reti di scarto sugli avversari. Affetto del pubblico messinese che, certamente, non mancherà anche in questa partita, per la quale si prospetta il tutto esaurito in tribuna.
“La partita di Napoli ha confermato che abbiamo tutte le carte in regola per passare al turno successivo - commenta alla vigilia il Mister cussino Sergio Naccari - la Basilicata già provato sino alla fine ma noi abbiamo giocato la nostra pallanuoto e abbiamo sempre
la Basilicata ci ha provato sino alla fine ma noi abbiamo giocato una buona pallanuoto e, anche se non abbiamo giocato la nostra migliore partita, abbiamo sempre avuto la vittoria nell nostre mani. In casa nostra, sicuramente, sarà un’altra storia: alla cittadella ci seguono sempre in tantissimi e sono sicuro che questo incontro tutti i nostri appassionati non se lo vorranno perdere. Sarà una partita spettacolare e con l’aiuto dei nostri supporters raggiungeremo l’obiettivo in maniera molto più agevole”.
Fari puntati anche sull’altro incontro di semifinale che interessa i cussini, quello in programma a Napoli tra Rari Nantes Napoli e CUS Palermo. All’andata nel capoluogo siciliano il finale fu di 13-12 in favore dei siciliani, risultato che lascia ancora in sospeso tutti i giochi qualificazione alla finale.
Appuntamento, dunque, sabato 16 giugno alla cittadella sportiva universitaria, per l’inizio dell’incontro alle ore 16.00.

comunicato stampa n° 104 del 15 giugno 2018
Servizio gestito da Università degli Studi di Messina
U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina
tel. 090 6768960 - 090 6768961


Road to final!

CUS Unime pallanuoto

CUS Unime – Pallanuoto
Il CUS Unime sabato 16 alla cittadella per gara 2 delle semifinali playoff per la A2


Alla cittadella sportiva universitaria i messinesi si giocano la possibilità di chiudere la pratica semifinali già in gara 2 e passare all’ultimo turno dei playoff. Grande attesa per l’appuntamento di sabato: in tribuna è previsto il pubblico delle grandi occasioni.
Dopo più di un mese lontano dall’abbraccio dei propri tifosi torna in acqua il CUS Unime e lo fa per un impegno che l’ambiente gialloblu attende con molta trepidazione. L’ultimo impegno alla cittadella fu lo scorso 12 maggio, quando De Francesco e compagni, per il turno valido come sedicesima giornata di regular season e con il passaggio del turno già in tasca da diverse settimane, schiantarono con un sonoro 16-6 la Polisportiva Acese. Questa volta, però, il peso dell’impegno è totalmente diverso, con i cussini che, sabato 16 giugno con inizio alle ore 16.00, si giocano il passaggio del turno alla finale dei playoff per la Serie A2 contro la Basilicata Nuoto 2000, avversario battuto per 6-4 sabato scorso nella gara d’andata a Napoli.
La vittoria in gara 1 permette ai messinesi di affrontare il match di ritorno con molto entusiasmo e determinazione: il +2 nel conteggio dei gol, certamente, non permette agli universitari di considerarsi già al turno successivo ma la vittoria di Napoli (in un campo gara sempre molto ostico e con un avversario che sino alla sirena finale ha lottato su ogni pallone per non far allontanare nel punteggio i gialloblu) carica di sensazioni positive e di sicurezze tutto l’ambiente cussino, con il vantaggio di giocarsi la chance di chiudere i conti di fronte al proprio pubblico, autentico uomo in più della formazione universitaria. Mai come in questa stagione, infatti, il CUS ha dimostrato la sua superiorità soprattutto quando ha giocato alla cittadella, concludendo quasi tutte le gare con tante reti di scarto sugli avversari. Affetto del pubblico messinese che, certamente, non mancherà anche in questa partita, per la quale si prospetta il tutto esaurito in tribuna.
“La partita di Napoli ha confermato che abbiamo tutte le carte in regola per passare al turno successivo - commenta alla vigilia il Mister cussino Sergio Naccari - la Basilicata già provato sino alla fine ma noi abbiamo giocato la nostra pallanuoto e abbiamo sempre
la Basilicata ci ha provato sino alla fine ma noi abbiamo giocato una buona pallanuoto e, anche se non abbiamo giocato la nostra migliore partita, abbiamo sempre avuto la vittoria nell nostre mani. In casa nostra, sicuramente, sarà un’altra storia: alla cittadella ci seguono sempre in tantissimi e sono sicuro che questo incontro tutti i nostri appassionati non se lo vorranno perdere. Sarà una partita spettacolare e con l’aiuto dei nostri supporters raggiungeremo l’obiettivo in maniera molto più agevole”.
Fari puntati anche sull’altro incontro di semifinale che interessa i cussini, quello in programma a Napoli tra Rari Nantes Napoli e CUS Palermo. All’andata nel capoluogo siciliano il finale fu di 13-12 in favore dei siciliani, risultato che lascia ancora in sospeso tutti i giochi qualificazione alla finale.
Appuntamento, dunque, sabato 16 giugno alla cittadella sportiva universitaria, per l’inizio dell’incontro alle ore 16.00.

comunicato stampa n° 104 del 15 giugno 2018
Servizio gestito da Università degli Studi di Messina
U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina
tel. 090 6768960 - 090 6768961


Vice campioni regionali

CUS Unime vice campione categoria under 12

comunicato stampa n° 103 del 14 giugno 2018

 

CUS Unime – Hockey

Gli Under 12 del CUS Unime vice campioni regionali

Alla cittadella sportiva universitaria i piccoli cussini cedono solamente alla corazzata PGS Don

Bosco (che passa alla fase nazionale) ma si raggiungono un secondo posto molto importante.

Si conclude in maniera esaltante la stagione di hockey prato dei piccoli under 12 del CUS Unime.

Nel concentramento finale regionale andato in scena sul sintetico della cittadella sportiva

universitaria i gialloblu si sono messi in mostra chiudendo con un meritato ed importante secondo

posto, cedendo solamente nella finalissima al cospetto della PGS Don Bosco di Barcellona,

autentica corazzata che si aggiudica il titolo regionale di categoria e guadagna il passaggio alle fasi

nazionali.

Un cammino sorprendente quello dei cussini allenati da Mister Spignolo, protagonisti di una

stagione da incorniciare culminata con una medaglia d’argento che riempie d’orgoglio tutto lo staff

gialloblu. Nella regular season la squadra universitaria ha sorpreso tutti: solo vittorie per i messinesi

ad eccezione della doppia battuta d’arresto arrivata proprio per mano della squadra di Barcellona.

Nel concentramento per il titolo regionale altra bella vittoria dei cussini che, superando a sorpresa

per 3-1 i big dei Red Fox San Cataldo, esaltano il numeroso pubblico accorso. Nell’altra semifinale,

invece, la squadra di Barcellona rifila un sonoro 15-1 all’HC Ragusa. In finale, infine, vittoria per 9-0

della PGS Don Bosco su Arena e compagni.

Soddisfazione evidente nelle parole del tecnico cussino: “I nostri ragazzi sono stati bravissimi.

Hanno fatto una stagione meravigliosa che culmina con questo secondo posto che, per noi, vale

quasi quanto una vittoria. Questo gruppo ha meritato di arrivare sin qui e, siamo certi, che nel

prossimo futuro saranno la base di un nuovo ciclo importante per il panorama hockeystico

messinese e siciliano. Siamo orgogliosi di tutti loro.”

Questi i risultati.

semifinale 1: PGS DON BOSCO - HC RAGUSA 15 - 1

semifinale 2: CUS UNIME - RED FOX S. CATALDO 3 - 1

finale 3 e 4: HC RAGUSA - RED FOX S. CATALDO 2 -1

finale 1 e 2: CUS UNIME - PGS DON BOSCO 0 -9

Classifica finale

1) PGS DON BOSCO - Campione Regionale 2017-2018

2) CUS UNIME

3) HC RAGUSA

4) RED FOX SAN CATALDO

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina

U.Org. Comunicazione Strategica 

Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Al via i playoff

CUS Unime pallanuoto

CUS Unime – Pallanuoto

Per il CUS Unime è il momento playoff. Sabato 9 a Napoli l'andata della semifinale

comunicato stampa n° 101 dell’8 giugno 2018
Semifinale di andata per gli universitari, impegnati nella Scandone di Napoli contro la Basilicata Nuoto 2000, quarta classificata del girone 3. Sabato 16 giugno la gara di ritorno a Messina. Archiviata la regular season con una cavalcata strepitosa adesso per il CUS Unime è il momento di azzerare tutto e tuffarsi nella fase più delicata della stagione, quella che tra una ventina di giorni potrebbe portare al tanto desiderato salto di categoria. Comincia sabato 9, dalla piscina Scandone di Napoli (ore 13.00), il percorso playoff per la Serie A2 dei cussini, impegnati in queste prime partite di semifinale contro la Basilicata Nuoto 2000, squadra quarta classificata del girone 3. Percorso senza sbavature quello dei messinesi durante la regular season: 48 punti frutto di 18 vittorie in altrettante partite e qualificazione alla fase finale raggiunta con largo anticipo; ma non basta: i ragazzi allenati di Mister Naccari con ben 231 reti segnate e solamente 81 subite si sono attestati come miglior attacco e miglior difesa di tutti e 4 gironi del torneo cadetto. Un'autentica corazzata, dunque, che ha dimostrato durante la stagione di avere tutte le carte in regola per il salto di categoria. Attenzione, però, a non sottovalutare l'impegno: la storia recente, infatti, ha insegnato ai messinesi che quando si arriva alla fase finale si azzerano tutte le statistiche e si ricomincia da zero. Da valutare anche la "tenuta" dei messinesi che, nonostante abbiano condotta una preparazione molto intensa in vista del rush finale, non affrontano un impegno ufficiale dallo scorso 18 maggio, quando scesero in acqua a Palermo vincendo 8-3. Il primo scoglio da superare per De Francesco e compagni si chiama Basilicata Nuoto 2000, formazione che ha chiuso il girone 3 in quarta posizione con 35 punti all'attivo, risultato di 11 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte (arrivate quasi sempre negli scontri con squadre di alta classifica). Attenzione, dunque, ma anche tanta determinazione da parte dei cussini nell’affrontare l’impegno, come si evince dalle parole di Mister Sergio Naccari: “Siamo pronti. Aspettavamo questo appuntamento da settimane e finalmente iniziamo la fase finale di questa stagione. Siamo consapevoli della nostra qualità e metteremo in campo tutta la nostra determinazione per portare a casa un risultato positivo. Sarà certamente una gara difficile contro una squadra ben attrezzata che ha già dimostrato di potersela giocare con tutti. Noi, però, siamo prontissimi e daremo il massimo”.

Servizio gestito daUniversità degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina - tel. 090 6768960 - 090 6768961


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria