CUS Unime ASD

Il CUS a fianco del Tommy One

Tommy One

Anche il CUS Unime a fianco del Tommy One per la conquista del Record Mondiale di Offshore

A bordo del Tommy One Il campione Maurizio Schepici, accompagnato a Giampaolo Montavoci, a partire da domani e fino al 30 agosto tenterà di percorrere in meno di 60 minuti le circa 80 miglia nautiche che coprono il percorso Messina-Vulcano-Messina.

Una vera e propria impresa che anche il CUS Unime del Presidente Nino Micali ha avuto il piacere di condividere e sostenere tramite l’apposizione del logo cussino sull’imbarcazione, un mezzo dalla tecnologia avanzatissima. L’imbarcazione con la quale Schepici tenterà il record mondiale è stata costruita nei cantieri METAMARINE, con struttura in kevlar, pvc espanso ed ancora kevlar. Nonostante le misure importanti la barca è abbastanza leggera per la sua tipologia, circa 7000 chili per una lunghezza di 14.60 metri. Monta due motori Seatek biturbo diesel da 10.300 di cilindrata cadauno con uno sviluppo di circa 950 cavalli.

Un’imbarcazione eccezionale per un team di altissimo livello. Tenteranno il record mondiale il messinese Maurizio Schepici, campione del mondo endurance gruppo B  e vice campione del mondo Gruppo A, e come Copilota l’esperto Giampaolo Montavoci, che vanta una ricca carriera motonautica a livello mondiale ed ha militato per molti anni nel campionato mondiale Class 1 ed è vincitore di alcuni titoli italiani.

In base alle condizioni meteo da domani e fino a giorno 30 il team del Tommaso One sarà pronto a tentare l’impresa con partenza prevista dalla Marina del Nettuno


Comunicazioni del CUS Unime

cus

CUS Unime - news n. 38 del 08.08.2020

Comunicazioni del Cus Unime

Tutte le attività sportive, agonistiche ed amatoriali, realizzate dal CUS Unime all'interno degli impianti della Cittadella Sportiva Universitaria e del Complesso Sportivo Primo Nebiolo, riprenderanno giorno 24 agosto 2020.

Il Cus Unime dissente dal corrente, continuo e gratuito discredito in merito all’operato della Dirigenza, che si adopera ininterrottamente dal 2013 per promuovere ogni attività al servizio del mondo accademico e della cittadinanza.

Nel contempo rassicura tutti i collaboratori ed associati che ogni interesse e diritto oggi leso saranno tutelati sia in sede stragiudiziale che giudiziale.


Il CUS va in vacanza!

CUS

Il CUS Unime avvisa che, per la consueta pausa estiva, sraanno sospese tutte le attività sportive e, di conseguenza, rimarranno chiusi gli Impianti sportivi di Cittadella Sportiva Universitaria e Complesso Sportivo Primo Nebiolo da sabato 8 agosto a domenica 23 agosto 2020.

Le attività riprenderanno regolarmente Lunedi 24 agosto 2020.


Precisazioni del CUS Unime

CUS Unime

CUS Unime - 38 del 05/08/2020
Precisazioni del CUS Unime

In ordine alla delibera di revoca della convenzione adottata dal CDA dell'Università, appresa nel comunicato stampa nel sito dell'ateneo, il CUS UNIME riserva, all'esame delle sottostanti motivazioni, ogni più conducente azione affinché venga tutelato il proprio patrimonio sportivo, economico ed umano. Nel contempo, l'attività del CUS UNIME, all’interno degli impianti sportivi, continuerà proficuamente affinché tutta la comunità accademica e la cittadinanza potranno, come in tutti questi anni, usufruire dei servizi resi.


Il CUS riprogramma il futuro agonistico

CUS Unime

CUS Unime

Comunicato n. 34/ 13.07.2020

La crisi non risparmia neanche il CUS Unime. Futuro agonistico da riprogrammare: possibile rinuncia alla Serie A2 di pallanuoto

A quasi due mesi dalla ripresa delle attività post lockdown il CUS Unime tira le somme di un lento ritorno alla normalità e nel programmare la prossima stagione sportiva ed agonistica, come di consueto pianificata dalla dirigenza gialloblu in questo periodo dell’anno, si trova costretto a doversi confrontare inevitabilmente con i pesanti strascichi economici conseguenti all’emergenza sanitaria ed al periodo di chiusura forzata, cosi come con il prolungarsi del contingentamento numerico dei fruitori delle diverse attività sportive, ancora obbligatorio per legge, e con la possibilità  di un totale ritorno alla normalità che risulta ancora troppo incerto, almeno per l’immediato futuro.

Partendo dalla ferma ed incondizionata volontà di continuare a fare sport al meglio e di garantire la pratica sportiva ai tantissimi associati che quotidianamente vivono le attività del Centro Universitario Sportivo, diventa allora necessario operare delle scelte di responsabilità, anche se sofferte, orientate ad una contrazione dell’attività agonistica a vario titolo in favore di una maggiore attenzione verso lo sport dei più giovani. Sarà garantita, infatti, la frequenza a tutti i campionati giovanili mentre con le categorie senior si parteciperà ai campionati di ingresso. Nel quadro di un complessivo ridimensionamento della programmazione sportiva gialloblù, dunque, potrebbe fare le spese anche la partecipazione al campionato di Serie A2 di pallanuoto maschile (la cui scadenza di iscrizione è ormai imminente), una vetrina importante non solo per il CUS ma anche per l’intera città che, però, l’attuale situazione economica non consente di poter svolgere in maniera decorosa. A tal proposito già da qualche giorno la dirigenza cussina ha avviato dei sondaggi per trovare il sostegno economico di diverse realtà imprenditoriali messinesi ma lo scenario attuale non ha consentito di poter avviare delle concrete strategie di supporto. La riserva sull’iscrizione del CUS Unime al campionato di Serie A2 sarà sciolta nel giro delle prossime ore, quando saranno vagliate tutte le ultime possibilità prima di dover optare per una soluzione decisamente poco gratificante per il CUS e per la città intera.