News

Buoni riscontri

Buoni riscontri

calendar.pngNUOTO

Giaconia - CUS Unime

Buoni riscontri per il CUS Unime dai regionali Esordienti A e dalle gare Propaganda

Quello appena concluso è stato un weekend ricco di risultati interessanti per il CUS Unime, impegnato sia con gli esordienti A a Paternò per i Campionati regionali invernali in vasca corta sia i piccoli della categoria Propaganda impegnati a Messina in una bella domenica di gare.

Diverse medaglie e tante buone prestazioni offrono allo Staff cussino spunti interessanti per poter programmare con nuovi e più ambiziosi obiettivi l’attività a bordo vasca.

A Paternò sono ben 103 i punti finali conquistati che regalano ai gialloblu la tredicesima posizione in classifica generale su 35 squadre partecipanti al campionato. Un risultato importante determinato da tante belle prestazioni dei cussini, quasi sempre a punti, tra le quali spicca la medaglia d’argento di Giacomo Giaconia nei 1500 stile con il tempo di 18.16,71, piazzatosi poi anche settimo nei 200 stile (21.17,30) e quinto nei 400 stile (4.42,44). Risultati importanti anche per Elisa Mazzeo, ottava sia nei 100 farfalla (1.17,15) che nei 200 misti (2.50,62). Vanno a punti infine, anche le staffette maschili e femminili nei 4X100 misti (rispettivamente dodicesima e decima posizione) e nei 4X100 stile (undicesimi i ragazzi e dodicesimi le ragazze).

“Questa spedizione di Paternò ci ha regalato tante consapevolezze e tanti stimoli per continuare a lavorare su questa strada - Questa l’analisi del Coordinatore Tecnico cussino Francesco Spada - In quasi tutte le gare siamo andati a punti e, se pensiamo che purtroppo abbiamo dovuto lasciare ai box qualche atleta per motivi di salute, avremmo potuto alla fine trovare aggiungere ancora più punti al bottino generale. Siamo, comunque, molto soddisfatti. Simone Zappia, Sandro Torre e Daniele Marino stanno facendo crescere questi ragazzi nel migliore dei modi e, considerato che per almeno l’80% sono tutti al primo anno nella categoria, sono sicuro che nella prossima stagione, quando si unirà anche il gruppo di esordienti B che ha appena raggiunto il podio ai regionali, sapremo dire la nostra in maniera importante anche in questa categoria. Molto bene anche i piccoli Propaganda: tanti bei risultati che premiano il nostro lavoro. Questa è la strada giusta”.

Chiude in quarta posizione il CUS Unime nelle gare di categoria Propaganda. Un risultato molto importante perchè raggiunto da soli 15 atleti scesi in acqua (qualcuno è dovuto rimanere a casa influenzato), un numero esiguo se paragonato a numeri ben più elevati delle società che si sono piazzate subito prima del CUS. Alla fine sono ben 17 medaglie conquistate dai piccoli nuotatori gialloblu seguiti a bordo vasca dal tecnico Ulla Maganaro.  3 sono le medaglie d’oro portate a casa dalla truppa cussina e portano la firma di Lucrezia Leone nei 25 rana (anno 2009, crono di 24.6), Silvia Raffa nei 50 rana (2011, tempo di 54.1) e Miriana Salvatore nei 50 rana (2006, 43.4). Sono 4 invece le medaglie d’argento conquistate da Alessio Schillaci nei 50 dorso (2011, tempo di 55.3), Clarissa La Fauci sia nei 50 stile (anno 2012, 50.8) che nei 50 rana (1.02.7) e Michele Saccà nei 50 rana (2006, 43.3). A queste si aggiunge anche il bellissimo secondo posto della staffetta categoria Giovanissimi. 9, infine, sono le medaglie di bronzo portate a casa dal CUS e conquistate da Silvia Raffa nei 25 stile (2011, 19.4), Chiara Andaloro nei 50 dorso (2010, 52.3), Giuseppe de Pasquale nei 50 dr (2012, 56.8) e Federico Di Stefano anche lui nei 50 dorso (anno 2010, 57.1), nei 50 rana da Erika Zodda (anno 2012, 1.04.9) e Chiara Andaloro (2010, 55.2), Daniele De Francesco sia nei 50 dorso (2005, 38.3) sia nei 50 stile (tempo di 31.4) ed infine da Miriana Salvatore nei 50 stile (2006, tempo di 36.1).


Terzi ai regionali di fondo

CUS Unime ai regionali di fondo

CUS Unime sul podio ai regionali di fondo. Terzo posto a Comiso

Torna da Comiso con un importante terzo posto ottenuto nella classifica per società il CUS Unime che, in occasione del campionato regionale di fondo in vasca corta disputato venerdì scorso, ha offerto delle prestazioni eccellenti con tutti gli atleti in gara che sono valse 53 punti finali ed il gradino più basso del podio, subito dietro l’Altair (61 punti) e la Pol. Mimmo Ferrito (131 punti).

La terza piazza rappresenta un bellissimo risultato per la truppa gialloblu guidata da Sandro Torre e Simone Zappia, che si mette in mostra tra le 11 società partecipanti (record di iscritti con 75 atleti, primato non solo per la nostra Regione) con personali di assoluto spessore da parte di tutti gli atleti che hanno partecipato alla spedizione regionale.

Nella gara dei 3000 metri Categoria Ragazzi primo-secondo anno medaglia d’argento per Antonio Bavastrelli con il crono di 35’48, appena 9 decimi dopo la prima posizione; bene anche Antonio Cafarelli (nono) e Gabriele Torre.

Nella stessa gara al femminile bellissima medaglia d’oro per Giorgia Di Mario con il finale di 38’03, mentre si rendono protagoniste di ottimi miglioramenti individuali Francesca Minolfi (quarta), Martina Zaccone (sesta), Sofia Perdichizzi (undicesima) ed Helga Rosta. Nei 3000 metri maschili Ragazzi terzo anno, infine, chiude in sesta posizione Samuele Italiano.

Il CUS Unime dimostra, dunque, di puntare con decisione anche sulla disciplina del fondo: “Anche questo è un risultato che i da tanta soddisfazione - commenta il Responsabile Tecnico cussino, Francesco Spada - Già alcuni ragazzi di questo gruppo avevano fatto una certa esperienza con Sandro torre ma i risultati raggiunti in questa spedizione dimostrano che stiamo facendo veramente un lavoro eccellente. Puntiamo con decisione anche su questa attività con l’obiettivo di rendere ancora più forte compatto e coeso questo gruppo che già nel giro di pochi mesi ci sta dando molte soddisfazioni e siamo convinti ne continuerà a dare in futuro”.


Bellissimo Settimo posto

CUS Unime - es. b

Un sorprendente CUS Unime chiude settimo ai regionali in vasca corta Esordienti B

È un CUS Unime da applausi quello che torna da Paternò dove, nel weekend appena trascorso, ha partecipato al campionato regionale in vasca corta Esordienti B chiudendo con un sorprendente settimo posto la graduatoria finale di società.

3 medaglie d’oro, 2 d’argento e 3 di bronzo sono il bottino della compagine cussina che, insieme a tanti altri ottimi piazzamenti conquistati dagli atleti gialloblu, è riuscita a totalizzare ben 297,5 punti finali utili a piazzarsi come prima tra le società messinesi ma soprattutto subito dietro compagini ben più blasonate e con un’importante tradizione natatoria alle spalle. Un piazzamento sicuramente importante e sorprendente se paragonato a quello della scorsa stagione quando, nella medesima competizione, gli atleti universitari chiusero in trentesima posizione. Risultato ancora più interessante, inoltre, perchè la classifica finale dice che il gradino più basso del podio dista meno di 100 punti dal CUS, a testimonianza dei progressi enormi che la truppa gialloblu continua a fare giorno dopo giorno.

Tra le ottime prestazioni di tutto il gruppo cussino spiccano gli 8 podi conquistati. 3 sono le medaglie d’oro raggiunte da Stefano Italiano nei 50 rana con il crono di 42,76, da Aurora Iaria nei 50 stile (37,37) e da Lorenzo Brancato sempre nei 50 stile (34,00). Medaglia d’argento nei 50 farfalla per Sonia Cucinotta con il tempo di 37,4 (ex aequo con il primo posto ma premiata seconda per via del crono manuale) e per le ragazze della staffetta 40X50 mista (Milioti, Saporita, Cucinotta, Iaria) che fermano il cronometro sul 2,45.70. infine le tre medaglie di bronzo portano il nome di Aurora Iaria nei 50 rana (50,37), Ginevra Saporita nei 100 rana (1,39.0) e sempre nei 100 rana Stefano Italiano (1,33.1).

Al di là dei riconoscimenti individuali, comunque, si tratta ancora una volta di un’ottima prestazione complessiva di tutto il gruppo gialloblu seguito dai Mister Simone Zappia, Sandro Torre e Daniele Marino e coordinati dal Prof. Francesco Spada.Tanto lavoro a bordo vasca e risultati importanti sempre più frequenti che non possono che premiare l’ottimo lavoro quotidiano svolto da staff ed atleti gialloblu, come sottolinea il coordinatore del Settore Nuoto gialloblu: “Abbiamo raggiunto un risultato che ci inorgoglisce e, soprattutto, ci stimola a lavorare ancora meglio. Tutti gli atleti che hanno partecipato alle gare hanno fatto ottimi progressi ma, più in generale, la classifica finale dimostra che tutto il comparto nuoto sta facendo un ottimo lavoro. I complimenti, dunque, a tutti i ragazzi ed al nostro staff tecnico che con impegno e dedizione sta facendo un lavoro eccezionale”.


Arriva il primo pass italiano

CUS unime nuoto

Il Cus Unime torna da Pozzuoli con il primo pass per gli italiani

Prime indicazioni ufficiali importanti per il Cus Unime che, in occasione del VI Trofeo Flegreo che si è svolto a Pozzuoli lo scorso fine settimana, si regala ottimi risultati personali e, soprattutto, sensazioni positive sul lavoro svolto sino a questo momento.

Buoni i riscontri cronometrici da parte di tutti e 38 gli atleti di Categoria Ragazzi ed Assoluti scesi in acqua per il Trofeo, capaci di migliorare notevolmente i propri tempi personali registrati nella scorsa stagione. Tra le tante prove soddisfacenti emerge sicuramente la medaglia d’oro di Giuseppe Impallomeni nei 50 farfalla cat. Ragazzi, chiusi con il tempo di 27,18, ed il primo posto nei 400 stile libero categoria Ragazzi di Giorgia Di Mario che con il suo 04.28,30 non solo sbaraglia la concorrenza ma strappa un importante pass per i prossimi campionati italiani. La stessa Giorgia, inoltre, riuscirà a conquistare anche una medaglia di bronzo nei 100 stile (crono di 1.00,61).

“È stata un’esperienza molto importante ed assolutamente soddisfacente - commenta il tecnico cussino Simone Zappia che, assieme a Sandro Torre hanno accompagnato il gruppo nella trasferta campana - I ragazzi si sono dimostrati all’altezza della situazione ed il confronto con altre realtà fuori dalla Sicilia ci ha dato delle ottime sensazioni, oltre che la dimostrazione che tutto il gruppo in generale sta crescendo molto e bene. È stata anche un’esperienza altamente positiva dal punto aggregativo: è stato, infatti, un bel weekend durante il quale siamo riusciti fortificare ulteriormente il gruppo dopo l’unione con gli atleti provenienti da Barcellona. Insomma, la strada intrapresa è quella giusta”.

“Stiamo lavorando bene e quest’unione dei due gruppi sta rispondendo in pieno alle nostre aspettative - questa l’analisi di Sandro Torre - già da queste gare abbiamo raggiunto un primo pass per gli italiani ma diversi altri atleti sono prossimi al crono utile alla qualificazione e siamo convinti che, continuando a lavorare cosi come stiamo facendo, questi pass, cosi come tanti altri risultati importanti, non tarderanno ad arrivare”.


Nuovi importanti obiettivi

CUS Unime - gruppo nuoto

Il Cus Unime punta forte sul settore nuoto. Spada: stiamo strutturando un progetto ambizioso per arrivare al top tra le siciliane

Riparte con una marcia in più la stagione agonistica natatoria del Cus Unime. I tanti bei risultati arrivati nelle passate stagioni non sembrano assolutamente aver appagato la società gialloblu che, al contrario, sulla spinta proprio dell’ottimo lavoro svolto aggiorna la propria programmazione ponendo nuovi ed importanti obiettivi a medio e lungo termine.

“Dopo le splendide ultime tre stagioni al Cus Unime abbiamo sentito la necessità di programmare un progetto più ad ampio respiro - questa la disamina del Responsabile Tecnico cussino Francesco Spada - I risultati ottenuti sono stati veramente soddisfacenti ma a prescindere da questi sentiamo nelle nostre corde la possibilità di darci nuovi e più ambiziosi obiettivi”.

Le ultime stagioni agonistiche hanno evidenziato la positività del progetto pluriennale posto in essere dagli universitari. La crescita è stata importante dal punto di vista numerico ma, soprattutto, sono arrivare le prime vere soddisfazioni in termini di qualità, segno del lavoro corretto svolto a bordo vasca a partire dal settore Propaganda, seguito da Ulla Manganaro, per proseguire con gli Esordienti B ed A allenati da Daniele Marino, finendo poi con le categorie Ragazzi ed Assoluti seguite da Spada e Simone Zappia.

“Abbiamo raggiunto ottimi livelli - prosegue Spada - ma a questo punto ci interessa puntare ad entrare a far parte del nuoto siciliano che conta. Insieme a Simone Zappia - Tecnico della Categoria Ragazzi ed Assoluti - abbiamo riprogrammato lavoro ed obiettivi rafforzando ulteriormente il nostro progetto con l’importante innesto di Alessandro Torre, sino alla scorsa stagione allenatore dell’Island di Barcellona, entusiasta del piano di avvicinarsi con il suo gruppo di atleti al Cus Unime ed inserirsi anche nei quadri tecnici del settore agonisti nuoto. Un inserimento decisamente importante non solo dal punto di vista quantitativo, permettendoci di passare dalla cinquantina di atleti della passata stagione ad oltre 100 tesserati agonisti, ma anche dal punto di vista della qualità, potendo contare su tanti atleti di alto livello”.

Un progetto, dunque, che permette di guardare ai prossimi anni con tanta positività, come conclude Spada: “Il progetto è sicuramente impegnativo e richiede un grosso sacrificio organizzativo da parte di società, staff, genitori ed atleti, ringraziando in particolare il Presidente Micali ed il Direttore Sportivo Naccari. Detto questo, però, siamo tutti convinti che si tratti di un progetto importante che speriamo di concretizzare con una stagione al top tra le siciliane e con i primi italiani raggiunti da parte degli atleti di questo CUS. Mi auguro che tutto possa proseguire secondo i nostri piani ripagando l’enorme entusiasmo che noi ed i genitori dei nostri atleti stiamo mettendo in campo”