Calcio

Vittoria e secondo posto

CUS Unime - Bombaci e Smedile

Per il CUS Unime vittoria e secondo posto in classifica

comunicato stampa n° 171 del 5 dicembre 2017

Il CUS Unime sbanca il Gescal Stadium superando i padroni di casa del Real San Filippo con un 1- 0 finale che vale la terza vittoria consecutiva ed il secondo posto in classifica, a pari merito con il Città di Antillo (5-2 sullo Stromboli Scirocco) e con il Malfa (vincente con un bel 3-0 in casa dell’Atletico Aldisio e con un turno ancora da recuperare).

Ci pensa Marco Bombaci dagli undici metri a far esultare i suoi ed a regalare l’importante successo esterno ai ragazzi allenati da Mister Smedile che, cosi, fermano a quota 7 punti proprio il Real San Filippo e si regalano un’importante iniezione di fiducia in vista del prossimo turno contro i primi della classe del Casalvecchio Siculo (vincente per 4-1 contro un Arci Grazia ancora fermo in fondo alla classifica con 0 punti). Match fondamentale in quanto la vittoria dei gialloblu varrebbe un riavvicinamento delle “inseguitrici” mentre la vittoria del Casalvecchio, dall’altra parte, creerebbe un solco tra la prima ed il gruppetto che segue.

Primo tempo piuttosto noioso: entrambe le formazioni si annullano a vicenda sbagliando troppo in mezzo al campo e senza riuscire ad imbastire delle manovre offensive efficaci. Al rientro dagli spogliatoi il CUS sembra aver acquisito fiducia e cambia completamente i ritmi della gara riversandosi con costanza in attacco. Al diciottesimo minuto gli sforzi degli universitari vengono premiati. Centorrino viene atterrato nell’aria di rigore dei padroni di casa e Bombaci, con decisione, batte il rigore che vale l’1-0 dei cussini. Il Real San Filippo, allora, cerca sino alla fine del match di trovare la via del pareggio ma gli ospiti sono abili a chiudere con molta attenzione e diligenza le maglie difensive e senza rischiare praticamente nulla. Anzi, quasi sui titoli di coda il CUS ha anche la possibilità di raddoppiare con Centorrino che piazza un tiro fuori di pochissimo.

Entusiasta per la rete e per la vittoria Marco Bombaci: “Ci speravo e, per certi versi quasi me lo sentivo quindi, non appena Centorrino si è procurato il rigore, non ho avuto esitazione ed ho deciso immediatamente di andare a calciare dagli undici metri. Ero lontano dal calcio giocato ormai da tre anni ed il gol che oggi finalmente è arrivato non può che riempirmi di emozione, tanto più perché vale la vittoria in un campo complicatissimo. Dopo tanto ad inizio stagione ho deciso di rimettermi in gioco ed il progetto serio impostato dal CUS Unime. Inserire in questo gruppo è stato semplice: sia il Mister che i compagni mi hanno accolto nel migliore dei modi e mi hanno dato fiducia sin dai primi allenamenti, motivo per cui io cercherò di ripagarli com meglio potrò. Dopo un avvio di campionato abbastanza complicato adesso ci siamo ricompattati: stiamo facendo molto bene e dobbiamo continuare su questa strada, con molta umiltà ma con con altrettanta determinazione, a partire dal prossimo incontro contro i primi in classifica”.
Appuntamento, dunque, a sabato prossimo presso il Bonanno, calcio d’inizio ore 14.30, per il big match della settima giornata CUS Unime - Casalvecchio Siculo.

Real San Filippo: Cannavò, Trovatello, Corica, G. Lo Presti, Abatriatico (13' st Chillè), Barbera (34' st Settineri), Muscolino, Stroncone, Cardile, Di Bella, Caminiti.
CUS Unime: Battaglia, Bombaci, Iacopino, Arena, Vinci, Iamonte, Centorrino, Lombardo (44' st Tiano), Oliva (31' st Alessi), Morabito (13' st Sottile), Di Mauro. All. Smedile.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Buon pari all'esordio

CUS Unime - calcio a 5 femminile

Esordio con un buon pari per le ragazze del CUS Unime

comunicato stampa n° 168 del 28 novembre 2017

2-2 è il risultato finale con il quale le ragazze del CUS Unime bagnano l’esordio nel campionato di Serie D di Calcio a 5.
Nel Centro Sportivo Polifunzionale di Savoca le ragazze allenate da Mister Impoco giocano una buona gara contro le padrone di casa dell’Akron, condotta con autorevolezza e senza alcun timore reverenziale nei confronti di una formazione esperta e che la scorsa stagione ha chiuso al terzo posto in classifica.

Partono subito molto forte le universitarie che già dopo 5 minuti trovano la rete del vantaggio siglata da Donato: capitan Brizzi interrompe l’azione delle padrone di casa rubando palla a centrocampo e dopo una serie di scambi Leardo-Brizzi la conclusione in porta spetta a Donato che non sbaglia e porta le sue in vantaggio. Sulle ali dell’entusiasmo le universitarie continuano a tessere buone trame offensive ed al 10’ sfiorano anche il raddoppio con Donato abile a raccogliere la ribattuta del portiere di casa su conclusione di Leardo ma il palo le impedisce nuovamente di esultare.

Al 12’ arriva il primo grattacapo per le cussine, con l’estremo difensore Merlino che si fa trovare pronta e sventa senza troppe difficoltà. Pericolo scampato e raddoppio delle ospiti che arriva 2 minuti più tardi: Casale recupera palla a centrocampo e termina la triangolazione con Donato siglando la rete che vale il 2-0. Il primo tempo sembra concludersi con il doppio vantaggio per le universitarie ma 7 minuti prima dello scadere il Savoca sfrutta una palla persa delle cussine ed accorcia.

Al rientro dagli spogliatoi il CUS Unime riprende a giocare con la stessa determinazione della prima frazione di gara: bene sia la manovra offensiva che quella difensiva, con un’impeccabile prestazione in particolare del centrale Guerrera. Subito un’ottima opportunità per Leardo che non concretizza scegliendo la soluzione del passaggio ad una compagna piuttosto che la conclusione a pochi passi dalla porta avversaria. Via via, però, anche le padrone di casa riescono ad equilibrare i valori in campo e si portano con più costanza nella metà campo avversaria. Le occasioni non mancano da entrambe le parti ma è l’Akron che, a 2 minuti dal triplice fischio, riesce a sfruttare una rimessa laterale ed acciuffa in extremis il pareggio, proprio quando ormai le ospiti pregustavano la vittoria.

“Ci siamo fatte sfuggire due punti - questa la disamina del Tecnico cussino - sicuramente avremmo meritato i 3 punti per come è arrivato il pari, ma vanno dati i giusti meriti alle padrone di casa che fino alla fine non hanno mollato. Nel complesso ritengo che il pari sia un risultato corretto per come si è sviluppata la gara. Siamo, comunque, soddisfatte dell’esordio ma sappiamo che dobbiamo ancora lavorare tantissimo sia tatticamente ma anche, e soprattutto, psicologicamente, per non ripetere più l’errore di deconcentrarci nel finale. Non vedevamo l’ora di iniziare e le ragazze lo hanno dimostrato. Adesso concentrate per l’esordio tra le mura amiche”.

Due punti sfumati, quindi, per il CUS Unime che adesso si rituffa nel lavoro di preparazione per affrontare al meglio il prossimo incontro previsto per domenica prossima, fischio d’inizio alle 18.00, tra le mura amiche del PalaNebiolo contro il Tirrenia Calcio
Queste le convocate da Mister Impoco: 1 Merlino Giusy, 2 Danzi Sabrina, 3 Guerrera Simona, 4 Casale Antonella, 5 Donato Martina, 6 Guida Eleonora, 7 Fragomeni Eleonora,10 Leardo Claudia, 11 La Rocca Noemi, 15 Brizzi Chiara, 00 Impoco Tiziana

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Goleada!

Goleada!

calendar.pngCALCIO

CUS Unime - Diego vermiglio e Mister Smedile

Goleada del CUS Unime. 6-0 contro il Don Peppino Cutropia 

comunicato stampa n° 167 del 29 novembre 2017

Con una prestazione superlativa il CUS Unime si aggiudica la quinta giornata del campionato di terza categoria sbarazzandosi del Don Peppino Cutropia con un tennistico 6-0. Una dimostrazione di forza quella dei ragazzi allenati da Mister Smedile che danno la sensazione di aver trovato una concreta quadratura del cerchio dopo un’iniziale fase di stabilizzazione nelle prime giornate del torneo, dimostrata non solo dai 10 gol segnati nelle ultime due uscite (prima del riposo imposto dal calendario gli universitari avevano rifilato un 4-0 allo Sportiamo Villafranca) ma anche da una ritrovata determinazione nella fase difensiva ed in generale nella gestione dell’incontro.
Sospinti dall’entusiasmo frutto dell’ultima vittoria Iacopino e compagni scendono in campo decisi a ripetersi, contro un avversario fermo ad 1 solo punto in penultima piazza e costretto ad affrontare l’incontro con una formazione rimaneggiata a causa di diverse squalifiche ed imbottito di giovani che, comunque, giocano l’incontro con un lodevole spirito di abnegazione. Pronti via e subito la partita si incanala sui binari giusti per gli universitari, in gol dopo solo un minuto di gioco con Iamonte abile nell’anticipare il difensore avversario su palla inattiva ed insaccare all’incrocio dei pali. Tutto il primo tempo scivola via senza particolari sussulti: il CUS costantemente proteso in avanti alla ricerca del raddoppio non riesce a trovare il guizzo vincente, merito anche della buona tenuta della formazione ospite.
La musica, però, cambia dopo l’intervallo con uno scatenato Iamonte che sigla la sua personale tripletta segnando altre due reti di pregevole fattura (prima dalla distanza e poi su punizione) portando i suoi sul 3-0. Ma la festa per gli universitari non è ancora finita. Ottima azione sulla fascia di Oliva che crossa in mezzo e trova pronto Centorrino che anticipa il difensore e fa 4-0. Poco dopo arriva anche il 5-0 che porta la firma dell’esperto attaccante cussino Vermiglio, che con una precisa punizione realizza sua prima rete in gialloblu. Prima del triplice fischio c’è spazio anche per il 6-0 siglato da Celi, bravo ad inserirsi tra le maglie della difesa ospite ed arrotondare ulteriormente un risultato già di per sé molto ampio.
Soddisfazione per il centravanti cussino Diego Vermiglio, uno degli ultimi innesti in casa gialloblu: “Primo gol in stagione e sono contento di essermi finalmente sbloccato. Sono consapevole che quest’anno sarà difficile per me bissare il titolo di capocannoniere ottenuto nella scorsa stagione: nel Cariddi, lo scorso anno, le soluzioni offensive vedevano me come unico terminale; la manovra offensiva del CUS, invece, dispone di tante frecce al proprio arco, con tante soluzioni ed alternative possibili. Sarà uno stimolo in più per me e farò il possibile per aiutare altri compagni a vincere il titolo e, tra l’altro, per me è anche utile avere molti compagni di reparto più giovani che mi permettano di riposare nell’arco del campionato. In squadra mi trovo molto bene: ho scelto questo progetto perché mi piace l’ambiente che si è creato e perché ho subito creduto nel programma che mi ha prospettato Mister Smedile. Puntiamo in alto ma ovviamente dobbiamo essere bravi a rimanere con i piedi per terra perché nessuna squadra è da sottovalutare”.
Partita perfetta, dunque, per il CUS Unime che raggiunge quota 7 punti in classifica e si affianca ad altre cinque squadre racchiuse in soli due punti (Real Zancle, Città di Antillo, Malfa, Real San Filippo ed Atletico Aldisio, quest’ultimo con un turno da recuperare). Proprio contro una diretta concorrente, il Real San Filippo, i cussini giocheranno una difficile trasferta nel prossimo turno di campionato. 

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961