Hockey

Goleada!

Goleada!

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime Hockey - Serie B

Per il Cus Unime goleada alla ripresa del campionato di Serie B

Bella vittoria per il Cus Unime che, alla ripresa del campionato di Serie B, con una prestazione super liquida con un rotondo 6-0 la PGS Don Bosco.

Alla cittadella sportiva universitaria (campo casalingo anche della PGS Don Bosco) va in scena il più classico dei testa-coda con tante insidie nascoste: i cussini, primi in classifica a punteggio pieno, sfidano il fanalino di coda che, però, senza avere nulla da perdere, è intenzionato ad affrontare a viso aperto gli universitari tentando di far loro uno sgambetto. Ma alla fine i 3 punti per i gialloblu arrivano senza particolari preoccupazioni, soprattutto grazie ad una partenza super e ad una gara condotta con sicurezza e determinazione, concedendo molto poco in difesa e creando molte occasioni offensive, diverse delle quali neutralizzate magistralmente dall’estremo difensore del Don Bosco.

“Penso che avremmo potuto chiuderla con un risultato anche più rotondo - questo il commento a fine gara di un soddisfatto Giacomo Spignolo, Tecnico del CUS - Siamo tutti molto soddisfatti perché la squadra ha giocato si dal primo minuto con l’obiettivo di vincere, realizzando anche una bella prestazione sul piano del gioco. Forse dobbiamo ancora lavorare sulla velocità dell’azione offensiva negli ultimi 20 metri ma abbiamo una settimana per affrontare quest’argomento e preparaci al meglio per il big match di sabato prossimo contro la GS Raccomandata. Bene anche l’inserimento di Ottavio Murè, che ci ha dato una grossa mano a centrocampo, cosi come molto bene i nostri giovani, con un Alberto Abate veramente sorprendente.

Queste, invece, le parole del team manager Peppe Pinizzotto: “Vittoria importante e meritata, sofferta forse solo nei primi 10 minuti, soprattutto per mancanza di concretezza da parte nostra. Alla fine è un 6-0 ampiamente meritato che ci da tanto entusiasmo per preparaci al meglio per il prossimo importantissimo incontro contro Giardini, per noi fondamentale perchè i darebbe la possibilità di chiudere definitivamente i giochi in ottica qualificazione playoff”.

Gara ottimamente diretta dalla coppia Guadagnino - Colletta.

PGS Don Bosco - Cus Unime 0-6

Marcatori: al 14 D’Andrea al 23 Italia al 33 Cardella al 45 Giuffrida al 53 Rinaldi al 68 Cardella.


Si ricomincia

Si ricomincia

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime Hockey

Ricomincia il campionato di hockey prato per il Cus Unime contro la PGS Don Bosco

Massima concentrazione ed adrenalina a mille. Questa la carica con la quale il Cus Unime si appresta a rituffarsi nel campionato di Hockey di Serie B e ad affrontare i restanti quattro turni che lo separano dalla ambita finale playoff.

Capolista sin dalla prima giornata del torneo, la formazione messinese ritorna in campo sabato 27 aprile, con inizio alle 15.30, quando alla cittadella sportiva universitaria sarà ospite della PGS Don Bosco (che utilizza l’impianto universitario come campo per giocare le partite casalinghe). Punti importanti in palio per i gialloblu, che vogliono iniziare al meglio questo ultimo scorcio di regular season e prepararsi con la corretta determinazione al prossimo incontro, il big match previsto al Comunale di Valverde contro la GS Raccomandata; presentarsi con un ampio margine di vantaggio a quella sfida permetterebbe, infatti, ai ragazzi allenati da Giacomo Spignolo di avere un “paracadute” da potersi giocare per accedere alle finali playoff di Genova (8 e 9 giugno).

Attenzione, però, alla PGS Don Bosco, come sottolinea Mister Spignolo: “Non sarà affatto semplice. Sono una squadra ostica che ci darà filo da torcere. Noi, però, siamo consapevoli dei nostri mezzi: ci siamo resi protagonisti di un bellissimo percorso e dobbiamo confermare già da questa partita di che pasta siamo fatti, sentendo in campo, come sempre, con spirito di sacrificio, grinta e determinazione. Bisognerà approcciare l’incontro con molta attenzione: l’avversario non è forte quanto un Cus Unime costruito per tentare il salto di categoria ma che ha voglia di togliersi qualche soddisfazione, come già stava riuscendo a fare nell’ultimo turno proprio contro la Raccomandata. Quindi massima determinazione e portiamo a casa l’itera posta in palio”.

Rosa quasi al completo per gli universitari, che potranno contare anche sul sostegno dell’ultimo innesto Ottavio Murè, fondamentale in cabina di regia. Ancora qualche dubbio, invece, sulle condizioni fisiche di Andrea Blandini, Marcello Arena e Giorgio Comitini. Gara diretta dalla coppia arbitrale Guadanino di Catania e Coletta di Palermo.


VIII Memorial Meesa

VIII Memorial Meesa

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime - hockey indoor

Domenica 2 dicembre il Memorial Marco Meesa. Cus Unime con il lutto al braccio

Si giocherà domenica, al PalaRescifina, l’ottava edizione del torneo di hockey indoro. Il Cus Unime domenica e domani, nella partita della formazione Under 16, giocherà con il lutto al braccio per dimostrare la vicinanza al proprio giocatore, Federico Cardella, per la tragica scomparsa del padre.

Si aprirà domenica, con l’edizione numero 8 del Memorial Marco Meesa, la stagione indoor dell’hockey messinese. Il PalaRescfina ancora una volta sarà il teatro della manifestazione organizzata dalla Polisportiva Universitaria Messina e dedicata alla memoria di un atleta messinese prematuramente scomparso. Fari puntati in particolare sugli organizzatori, la compagine del presidente Pino D’Agostino, che tra due settimane farà il suo esordio nel campionato di serie A2. Più in generale, comunque, è alta l’attenzione sulla manifestazione nel suo complesso, diventata ormai appuntamento fisso per il movimento di hockey indoor siciliano e nazionale.

“Ci fa sempre piacere ricordare Marco - cosi esordisce il tecnico cussino Giacomo Spignolo - un amante in particolare della disciplina indoor ed al quale sono legatissimo. Tecnicamente sarà un bel torneo e noi faremo di tutto per arrivare più lontano possibile”. Il Cus Unime avrà l’occasione di riprendere la propria attività ufficiale dopo la prima parte di stagione di Serie B, condotta sino a questo momento magistralmente. Oltre ai cussini, che hanno vinto in passato per due volte il trofeo (nel 2012 e nel 2014), scenderanno sul parquet del PalaRescifina anche la PUM, l’HC Ragusa e l’Under Sicilia, che si sfideranno in un girone all’italiana dal quale si decreterà la classifica per le due finali (terzo e quarto posto, primo e secondo).

Data l’impossibilità di annullare l’evento, cosi come l’incontro previsto per domani del campionato Under 16 in casa della Polisportiva Valverde, il Cus Unime giocherà in entrambe le giornate con il lutto al braccio in segno di vicinanza al proprio atleta Federico Cardella per la tragica scomparsa del padre. Il CUS Unime, in tutte le sue componenti, si stringe attorno al dolore di Federico e della sua famiglia.