Hockey

Attenti al Ragusa

CUS Unime hockey

CUS Unime – Hockey

CUS Unime atteso dall’insidiosa trasferta di Ragusa

comunicato stampa n° 74 del 12 aprile 2018

Terzo turno di Serie b per il CUS Unime che fa visita all’HC Ragusa. Trasferta difficile sia per il valore degli avversari che per alcune assenze forzate in casa cussina.

Dopo le soste pasquali e lo stop per l’impegno della rappresentativa dell’ANH Malta riprende il campionato di Serie B per il CUS Unime atteso, sabato 14 aprile al Colajanni di Ragusa, dall’impegno tutt’altro che agevole in casa dell’HC Ragusa.
Dopo l’esaltante esordio in gara 1 ed il pari contro la corazzata Valverde, i ragazzi allenati da Mister Spignolo si rituffano nel Campionato lamentando alcune defezioni importanti ma, dall’altro lato, possono gioire per il completo recupero dell’attaccante Federico Cardella. Gli avversari dei cussini, invece, rappresentano una vera e propria incognita: gli iblei ancora non si sono espressi al meglio rimanendo fermi in ultima posizione; attenzione, però, ad affrontare l’impegno senza la dovuta determinazione, perché Ragusa venderà cara la pelle e, soprattutto di fronte al proprio pubblico sempre molto caloroso, non vorrà sfigurare.

Attenzione ribadito dal tecnico cussino Spignolo: “Ragusa ancora non ha fatto vedere il suo vero valore e sicuramente ci toccherà non lasciare nulla al caso perché non sarà una partita per niente semplice, come del resto non lo è nessuna in questo torneo che già dalle sue battute iniziali ha registrato diverse sorprese. Sarà un Ragusa che farà di tutto per trovare il risultato: noi conosciamo i loro pregi e difetti quindi dovremo farci trovare pronti sia dal punto di vista fisico che motivazionale, sfruttando al massimo l’entusiasmo che siamo riusciti a creare con questo bell’inizio di torneo. Queste sono partite cruciali per noi perché ci danno il valore reale di dove possiamo arrivare quindi attenzione a non fare passi falsi. Per questo incontro, inoltre, farò aggregare alla squadra anche qualche giovane che potrà fare esperienza; ci mancherà qualche elemento importante fermo per infortunio ma questo deve spingere tutti a dare il massimo per sopperire alle assenze e raggiungere la vittoria finale”.

Questi i 16 convocati per l’incontro di sabato: Marco De Domenico, Gerardo Ragonese, Luca Arena, Francesco Mirone, Antonio Spignolo, Aldo D’Andrea, Andrea Siracusa, Francesco Curreli, Marcello Arena, Gigi Spignolo, Federco Cardella, Daniele Romano, Emanuele De Gregorio, Salvo Auditore, Eligio Cantale, Alberto Abate. All. Giacomo Spignolo

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Buon pari

Buon pari

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime Hockey

CUS Unime – Hockey

Il big match tra CUS Unime e Valverde finisce in parità

comunicato stampa n° 64 del 27 marzo 2018

Un gol per tempo e risultato in parità che permette alle due formazioni di rimanere appaiate in testa alla classifica. Aprono le marcature gli ospiti nel primo tempo; replicano gli universitari al 60’.

Termina 1-1 il match clou della seconda giornata del torneo di Serie B di hockey prato. Sul sintetico della cittadella sportiva universitaria il CUS Unime e la Polisportiva Valverde si danno battaglia dal primo all’ultimo minuto, dando vita ad un incontro bello e divertente come non si vedeva da un po’ di tempo che ha divertito la discreta cornice di appassionati presenti sulle tribune dell’Impianto universitario. Alla fine il risultato rispecchia l’andamento della gara: entrambe le squadre non si risparmiano e ribattono immediatamente agli attacchi avversari; fioccano le occasioni da rete ma alla fine arriva solo un gol per tempo e per parte che assegna un punto ciascuno e permette alle due squadre di rimanere appaiate in cima alla classifica.

Partenza sprint degli ospiti che si rendono da subito pericolosi soprattutto grazie alle belle azioni dell’argentino Gino Romani. Il CUS Unime, però, superata la prima fase di assestamento riesce a prendere le misure agli avversari ed inizia a rendersi pericoloso. Non mancano le occasioni da entrambe le parti (a Rinaldi, che tira di poco a lato, rispondono Romani e Lo Cascio, con De Domenico sempre molto attento). Al 30’, però, la doccia fredda per i padroni di casa: gli etnei vanno in vantaggio ma sono veementi le proteste dei gialloblu per la rete segnata da Giulio, reo di essersi portato la palla in area con il piede prima di aver battuto l’estremo difensore di casa.

L’1-0 tiene sino all’intervallo ma al rientro dagli spogliatoi cambia l’inerzia della gara. Mister Spignolo ridisegna l’impostazione die suoi in campo, spostando Aldo D’Andrea in cabina di regia, Francesco Mirone in mediana e Gigy Spignolo ed Andrea Siracusa esterni di centrocampo. I risultati sono subito visibili: i messinesi assumono il controllo della partita e vanno più volte vicino al gol del pari (al 40’ viene anche annullata, giustamente, una rete ai padroni di casa) ma trovano sempre le deviazioni provvidenziali del portiere ospite o il palo della porta avversaria. Al 60’, finalmente, la spettacolare rete del CUS: lungo traversone di Siracusa dalla sinistra a mezza altezza, stop e pallonetto al volo da posizione defilata del bomber Marcello Arena che batte Guida. Tornate sull’1-1 anche il Valverde esce dalla propria metà campo e si riaffaccia nell’area avversaria alla ricerca del nuovo vantaggio. Non mancano i colpi di scena e le belle giocate, con diverse occasioni clamorose fallite su entrambi i fronti (Romani da una parte e Rinaldi dall’altra). Ma il triplice fischio del Sig. Coletta di Palermo sancisce il definitivo 1-1.
“Risultato sicuramente giusto - commenta con soddisfazione al termine del match il tecnico cussino Spignolo - Onore al Valverde che è sceso in campo determinato a fare la gara e strappare i tre punti ma complimenti ai nostri ragazzi che hanno giocato un ottimo incontro, senza perdere la testa anche quando erano sotto e sempre alla ricerca della vittoria. Siamo contenti, inoltre, di aver visto finalmente tanta gente in tribuna: l’incitamento e gli applausi a fine match sono il giusto riconoscimento per gli sforzi che i ragazzi hanno profuso contro la squadra più forte del campionato”.
Felice Marcello Arena per la sua terza rete in campionato: “è un’emozione indescrivibile ma il merito lo voglio condividere con i miei compagni di squadra e con il nostro Tecnico, che ci ha trasmesso la giusta carica per realizzare questo importante risultato”.

Non si è disputata per impraticabilità del Comunale di giardini dovuta alla pioggia la partita tra GS Raccomandata ed HC Ragusa, che sarà recuperata a campi invertiti il 29 marzo 2018. CUS Unime - polisportiva Valverde: 1-1 (al 30’ Giulio, al 60’ Arena M.)

CUS Unime.: De Domenico, Ragonese, Arena L., Curreli, Spignolo A.,D'Andrea, Mirone, Siracusa, Rinaldi, Spignolo L., De Gregorio. A disposizione Auditore., (entrati) Arena M. Cantale, Arena, Abate. All. Giacomo Spignolo
Pol. Valverde: Guida, Henok, Felis, Sardo, Giulio, Indelicato, Parisi, Lo Cascio, Lombardo, Romani, Privitera. A disposizione: (entrati) Barbagallo e Foti. All. Nunzio Pacino

Arbitri: Colletta di Palermo e Sorbello di Catania
Note: angoli corti 6 a 3 per il Valverde - cartellini Verdi a Rinaldi (Cus Unime) e Giulio (Valverde).

 

 


Poker all'esordio

CUS Unime hockey

CUS Unime – Hockey

Buona la prima. Poker del CUS Unime all’esordio contro Giardini

comunicato stampa n° 56 del 20 marzo 2018

Inizia bene il torneo di Serie B per il CUS Unime che rifila 4 reti alla Raccomandata Giardini sul sintetico della Cittadella Sportiva Universitaria. Festa doppia per i gialloblu che brindano anche al ritorno dell’hockey giocato in riva allo Stretto.

Meglio non poteva cominciare l’avventura del CUS Unime nel torneo di Serie B 2017/2018. Sotto una pioggia fitta ed intensa i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo hanno centrato una bella e rotonda vittoria per 4-0 contro la Raccomandata Giardini, accogliendo nella maniera migliore il ritorno dell’hockey federale a Messina dopo tanti anni di assenza. Onore alla squadra di Mister Brunetto che tiene duro e, nonostante il passivo e gli infortuni di Arena e Brunetto, non molla sino al fischio finale. Dopo una prima frazione di equilibrio (1-0 per i giocatori di casa), nel secondo tempo i peloritani, più esperti ed organizzati, premono sull’acceleratore e poco alla volta affondo la compagine ospite.

Partenza prudente dei messinesi che cerca il possesso palla per poi colpire con rapide ripartenze che mettono in continua apprensione la retroguardia giardinette. Provvidenziale in diverse occasioni il portiere ospite Di Stefano, abile a disinnescare alcune palle gol create dai messinesi: ci prova due volte Gigy Spignolo (al 13’ ed al 18’); poi è la volta di D’Andrea al 23’, ma ancora una volta il numero uno di Giardini si oppone ad un flik su angolo corto del messinese. Anche la traversa, colpita D’Andrea al 27’, nega la gioia del gol ai gialloblu. Ma è solo il preludio alla rete del meritato vantaggio dei casalinghi che, finalmente, al 30’ vanno in rete con un tiro forte e preciso di Siracusa, ben servito sulla sinistra da Rinaldi. 1-0 con il quale le squadre vanno al riposo galvanizza ulteriormente i ragazzi allenati da Spignolo che, al rientro dagli spogliatoi, caricano a testa bassa alla ricerca delle reti della sicurezza. Il gioco è fluido e le belle giocate non mancano: tutto più semplice per i cussini che, scrollatisi di dosso l’emozione dell’esordio con a prima rete, nella seconda frazione vanno a segno con una doppietta di Arena (al 43’ ed al 56’) e con de Gregorio al 65’, per il 4-0 finale.

Soddisfatto ed emozionato il tecnico cussino Giacomo Spignolo: “è stata una buona prestazione collettiva. Gli avversari, seppur giovani, soprattutto nel primo tempo, sono stati bravi a difendere con ordine. Siamo stati anche sfortunati nella prima frazione con tante palle gol realizzate ma con una sola rete all’attivo. Nella ripresa, invece, siamo venuti fuori con sicurezza ed autorità portando a casa un bel risultato. Sono contento anche della prestazione dei più giovani che hanno dimostrato il loro valore in un collettivo costruito per far bene in questa stagione. Adesso dobbiamo preparaci al meglio per il prossimo turno quando, alla cittadella, arriverà la Polisportiva Valverde”. La squadra etnea è considerata dagli addetti ai lavori la favorita del torneo e già nel primo turno ha dato una bella dimostrazione di forza sbancando Ragusa con un rotondo 5-0 ed un’ottima prova dell’ultimo arrivato, l’argentino Romani, che si è presentato ai suoi con una doppietta. “Sarà una gara sicuramente diversa da quella giocata contro Giardini - conclude Spignolo - per questo cercheremo di prepararla nel migliore dei modi con l’obiettivo di fare bene contro un team cosi forte ma, finalmente, sul nostro campo di gioco”.

Cus Unime - GS Raccomandata Giardini 4-0 (al 30 Siracusa, al 43 e 56 Arena M. al 65 De Gregorio)

CUS Unime. De Domenico, Ragonese, Arena L., Curreli, Spignolo A.,D'Andrea, Mirone, Siracusa, Rinaldi, Spignolo L. Romano.

A disposizione Auditore, Arena M. Cantale, De Gregorio, Abate. All. Giacomo Spignolo GS Raccomandata Giardini : Di Stefano, Bandieramonte, Brunetto M., Codullo, Caruso, Pappalardo, Villari, Brunetto O. Noce, Gageggi, Arena

A disposizione Leonardi. Allenatore Massimo Brunetto Arbitri: Bandieramonte di Catania e Colletta di Palermo
Note: angoli corti 6 a 1 per il Cus Unime.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria

P.IVA 03286290832 - Cod. Fisc. 97111390833