Naccari: "Torniamo a vincere!"

Ripartiamo da Anzio

Il CUS UniMe riparte da Anzio. Vittorioso: “serve l’impresa”

Primo del 2020 dall’altissimo coefficiente di difficoltà per il CUS UniMe che, per l’impegno numero 5 del campionato di Serie A2, sarà di scena domani, con inizio alle 16.30, nella vasca della capolista Anzio.

Una vera e propria corazzata costruita per il salto di categoria, la compagine allenata da Mirarchi è stata protagonista sino a questo momento di un percorso senza ombre. Solo vittorie nelle prime quattro giornate del torneo ed un solo neo alla seconda, con un pareggio in casa di un’altra big, la Nuoto Catania. Squadra preparata al meglio sia tatticamente che atleticamente, che trova la sua arma in più in un attacco dotato di tante bocche di fuoco che ha portato sino a questo momento ben 46 reti. Punta di diamante nella manovra offensiva dei romani è senza dubbio il croato classe ’95 Antun Goreta, attuale capocannoniere del girone sud con 12 reti. Una formazione, però, competa in ogni reparto che annovera tra le proprie fila tanti altri pezzi pregiati per la categoria come Perez, Lapenna e Di Rocco, tanto per citarne alcuni.

“L’Anzio è una molto ambiziosa ed è stata per noi una grande rivale in questi anni - questa l’analisi alla vigilia di Mister Naccari - iL Latina, che ha semplicemente cambiato denominazione in accordo con l’Impianto ed il comune di Anzio, è stata il nostro primo avversario nella rincorsa alla A2. Oggi tra le due squadre vi è una certa differenza e la partita di domani sarà complicatissima. Loro sono dotato di tanti elementi di assoluto valore per la categoria, degli autentici pezzi pregiati. Più in generale, comunque, tutto l’organico è di livello altissimo, completo in ogni settore. Noi dovremo dare il 110% e sperare che tutto vada per il meglio anche se siamo consapevoli che servirà una vera e propria impresa”.

Fa eco alle parole del mister anche il “Gladiatore” Antonio Vittorioso, che proprio ieri ha spento le sue 47 candeline: “l’età avanza ma la voglia di competere a livello agonistico è sempre tanta: andiamo avanti, quindi, e continuerò ancora tanto su questa strada. Domani sarà un impegno difficile, contro una squadra fortissima che sicuramente è la migliore del torneo. Per noi non sarà semplice ma la affronteremo con l’obiettivo di migliorarci sempre di più e dare il massimo. Siamo partiti un pò in sordina ma poco alla volta abbiamo costruito una condizione fisica che ci ha permesso di trovare delle vittorie molto importanti che ci hanno dato morale e determinazione. Adesso unGennaio molto complicato ma dobbiamo affrontarlo con la giusta mentalità e giocare partita dopo partita con la massima serenità”.