Domani a Latina

Domani a Latina

Il Cus Unime atteso dalla difficile trasferta a Latina. Naccari: “Continuiamo a crescere”.

Altro scontro complicato per il Cus Unime che domani, per la nona giornata del torneo di A2, dovrà giocare per il secondo turno consecutivo lontano dalla cittadella ed ancora una volta con un top team del campionato, il Latina Pallanuoto, attuale vicecapolista che ha perso il gradino più alto del podio proprio nell’ultima uscita stagionale, quando è stata sconfitta in trasferta e raggiunta al secondo posto dal Telimar Palermo, costretta al contempo a cedere alla Rari Nantes la prima piazza, seppur i salernitani sono avanti di una sola lunghezza.

Tra le principali candidate alla promozione, la formazione laziale sino a questo momento ha fatto un percorso quasi perfetto, piegandosi solo due volte lontano dalla propria piscina solamente contro la prima e la seconda. Poi solo vittorie per il Latina, che si conferma una vera e propria corazzata dotata di tante pedine micidiali soprattutto in fase offensiva, come dimostrato dalle 91 reti realizzate sino a questo momento (l’attacco più prolifico di entrambi i gironi di A2). La squadra allenata da Maurizio Mirarchi (fino alla scorsa stagione sulla panchina della Waterpolo Messina femminile) vanta un sette dal livello altissimo: al centro La Penna si sta confermando su standard molto elevati mentre sul semicerchio su tutti si sta distinguendo il croato Goreta, attuale capocannoniere del torneo.

In casa, inoltre la formazione di Latina oltre a vincere ha sempre superato le avversarie con un ampio margine, ad ulteriore conferma, dunque, di una trasferta che si prospetta molto complicata per i cussini i quali, comunque, dal canto loro hanno lavorato molto bene in settimana ed andranno a Latina con l’obiettivo di fare il meglio possibile, come confermato dal tecnico cussino Naccari: “Sappiamo che ci troviamo di fronte ad una grande squadra, sono dotati di tanti giocatori importanti ed hanno una grandissima capacità realizzata. Poi in casa loro, come dimostrano i risultati ottenuti sin qui, sono veramente temibili. È chiaro che noi andremo a Latina per giocare la nostra migliore pallanuoto: abbiamo voglia di recuperare presto dai due passi falsi degli ultimi turni e la squadra sin grande rimonta, con il recupero definitivo di diversi uomini dopo influenze ed infortuni vari. Pur sapendo che questo non è l’impegno più agevole per rifarsi, in settimana abbiamo lavorato con serenità ed abbiamo anche fatto un bel test con l’Ortigia e, per come stiamo arrivando all’incontro, tutto mi fa pensare che domani avremo una bella prestazione”.


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria

P.IVA 03286290832 - Cod. Fisc. 97111390833