Confermato Spampinato

Andrè è il secondo rinforzo al centro

Da Napoli il secondo rinforzo al centro del Cus Unime. Andrè ha le idee chiare: “Non tempo questa nuova esperienza. Il CUS sarà la sorpresa”

Sarà Gabriele Andrè il secondo rinforzo al centro per il Cus Unime. Dopo l’innesto in gialloblu del serbo Eskert la formazione universitaria si rafforza ulteriormente al centro con l’arrivo del giovane napoletano figlio d’arte (il papà Cristian negli anni 2000 ha trascinato da capitano la Canottieri Napoli e da quest’anno siede sulla panchina della formazione partenopea) che, nonostante sia alla sua prima esperienza in A2, ha già dimostrando doti importanti sotto il profilo tecnico e realizzato negli ultimi anni in Serie B ed anche nei giovanili (due stagioni fa si è laureato campione d’Italia Under 20 con la Canottieri”.

Un rinforzo decisamente importante per il sette peloritano, ne è convinto il Tecnico dei cussini Sergio Naccari: “Gabriele è un giovane di grande prospettiva. Molto dotato dal punto di vista tecnico, sono convinto che ha ancora molti margini di miglioramento ed in questa stagione ce lo dimostrerà. Lo abbiamo affrontato in B nelle passate stagioni e di lui ho sempre apprezzato la carica agonistica con la quale affronta ogni partita. Penso che ci siano tutte le condizioni perchè questa possa essere per lui la stagione della consacrazione”

Già in riva allo Stretto, Andrè si è subito messo a disposizione di Mister e squadra, entusiasta di tuffarsi in questa nuova avventura e con le idee molto chiare: “La chiamata del Cus è stata una sorpresa ed ha risposto subito in maniera positiva perché sono sicuro che questa squadra, questa città e quest’Università possano darmi tanto, cosi come sono certo che metterò tutto me stesso per ripagare la fiducia che mi è stata dimostrata e mantenere alto il nome di questa Società che già ha lavorato tanto e bene in questi anni. La Serie A è un’esperienza totalmente nuova per me ma non mi fa paura: credo nelle mie possibilità e sono consapevole dei miei limiti quindi lavorerò al massimo per affrontare al meglio quest’esperienza. Ho giocato contro tanti dei miei nuovi compagni di squadra e sono convinto che possiamo fare veramente bene, anche più di quello che i nostri avversari si aspettano, puntando con serenità alla salvezza ma con determinazione anche a qualcosa di più”.

Diramate, intanto, le date ufficiali per il prossimo campionato di A2: si comincia il 16 novembre.