OPEN DAY - CLUBBELL STRENGTH

Alla caccia dei playoff

CUS Unime Pallanuoto

Obiettivo Playoff. Cus Unime al lavoro per preparare al meglio due turni casalinghi fondamentali

Concentrazione massima e tanto lavoro. Questo l’atteggiamento con il quale il Cus Unime si è rituffato in acqua all’indomani della sconfitta subita in quel di Palermo, con l’obiettivo di preparare al meglio due settimane fondamentali in chiave playoff, con i big match, entrambi in programma alla cittadella sportiva universitaria, contro Pescara (sabato 4 maggio con inizio alle ore 14.00) e Latina (sabato 11 maggio con inizio alle ore 15.00) attuali seconda e terza forza del torneo di Serie A2.

Nonostante i tre punti persi la compagine universitaria è uscita dalla Piscina di Palermo con la consapevolezza, ancora una volta, di potersela giocare con tutti ed i tutti i campi. I quattro turni che rimangono (più il recupero in programma in casa della capolista Rari Nantes Salerno) dovranno essere giocati come fossero quattro finali perché i giochi per l’accesso ai playoff sono ancora apertissimi, con ben 6 squadre racchiuse in soli 8 punti e, soprattutto, il terzo posto, attualmente occupato dal Pescara, lontano solamente 3 lunghezze. In mezzo, tra abruzzesi e messinesi (fermi a quota 33), c’è il Palermo, 2 lunghezze più avanti, e la Roma Vis Nova (34 punti), che ha approfittato della sconfitta dei gialloblu per scavalcarli in classifica grazie ad una sorprendente vittoria proprio in casa del Pescara.

Giochi ancora apertissimi, dunque, e per il Cus Unime vietato porsi limiti. Il calendario, tra l’altro, gioca a favore dei messinesi con 3 degli ultimi 4 turni di regular season da disputare davanti al proprio pubblico che, come sempre, darà una spinta importantissima alla compagnie universitaria.

Il primo scoglio da superare, in ordine cronologico, è il Pescara. In palio 3 punti determinanti per la corsa dei cussini verso l’ambitissimo traguardo playoff, ancora più importanti perchè a Latina si gioca un altro match di alta classifica tra i laziali ed il Telimar, con le due squadre che potrebbero fare il gioco dei gialloblu annullandosi a vicenda.

Appuntamento, dunque, per il match tra Cus Unime e Pescara previsto per sabato prossimo, con inizio alle ore 14.00, alla Cittadella Sportiva Universitaria dove, questa volta più che mai, si prevede il pubblico della grandi occasioni per sostenere la compagine cussina nel suo meraviglioso cammino in questa Serie A2.


Goleada!

Goleada!

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime Hockey - Serie B

Per il Cus Unime goleada alla ripresa del campionato di Serie B

Bella vittoria per il Cus Unime che, alla ripresa del campionato di Serie B, con una prestazione super liquida con un rotondo 6-0 la PGS Don Bosco.

Alla cittadella sportiva universitaria (campo casalingo anche della PGS Don Bosco) va in scena il più classico dei testa-coda con tante insidie nascoste: i cussini, primi in classifica a punteggio pieno, sfidano il fanalino di coda che, però, senza avere nulla da perdere, è intenzionato ad affrontare a viso aperto gli universitari tentando di far loro uno sgambetto. Ma alla fine i 3 punti per i gialloblu arrivano senza particolari preoccupazioni, soprattutto grazie ad una partenza super e ad una gara condotta con sicurezza e determinazione, concedendo molto poco in difesa e creando molte occasioni offensive, diverse delle quali neutralizzate magistralmente dall’estremo difensore del Don Bosco.

“Penso che avremmo potuto chiuderla con un risultato anche più rotondo - questo il commento a fine gara di un soddisfatto Giacomo Spignolo, Tecnico del CUS - Siamo tutti molto soddisfatti perché la squadra ha giocato si dal primo minuto con l’obiettivo di vincere, realizzando anche una bella prestazione sul piano del gioco. Forse dobbiamo ancora lavorare sulla velocità dell’azione offensiva negli ultimi 20 metri ma abbiamo una settimana per affrontare quest’argomento e preparaci al meglio per il big match di sabato prossimo contro la GS Raccomandata. Bene anche l’inserimento di Ottavio Murè, che ci ha dato una grossa mano a centrocampo, cosi come molto bene i nostri giovani, con un Alberto Abate veramente sorprendente.

Queste, invece, le parole del team manager Peppe Pinizzotto: “Vittoria importante e meritata, sofferta forse solo nei primi 10 minuti, soprattutto per mancanza di concretezza da parte nostra. Alla fine è un 6-0 ampiamente meritato che ci da tanto entusiasmo per preparaci al meglio per il prossimo importantissimo incontro contro Giardini, per noi fondamentale perchè i darebbe la possibilità di chiudere definitivamente i giochi in ottica qualificazione playoff”.

Gara ottimamente diretta dalla coppia Guadagnino - Colletta.

PGS Don Bosco - Cus Unime 0-6

Marcatori: al 14 D’Andrea al 23 Italia al 33 Cardella al 45 Giuffrida al 53 Rinaldi al 68 Cardella.


Si riparte da Palermo

CUS Unime Pallanuoto Serie A2

CUS Unime a Palermo per cominciare al meglio l’ultima parte di regular season

Un vero e proprio test verità quello che attende il CUS Unime al rientro dopo la pausa pasquale. Quando mancano cinque turni dalla conclusione della stagione regolare e con i giochi per l’accesso ai playoff ancora apertissimi, la truppa universitaria domani farà visita al Telimar Palermo (palla a due alle ore 17.00), compagine costruita per tentare il salto di categoria ed attualmente 1 punto dietro rispetto ai messinesi che, invece, si attestano sorprendentemente in quarta posizione a quota 33 lunghezze.

Con il pokerissimo di vittorie i gialloblù riprendono il campionato con il chiaro intento di proseguire la splendida cavalcata, tentando di conquistare punti pesantissimi e di rifarsi dalla sconfitta subita all’andata quando, alla cittadella sportiva universitaria, i palermitani si imposero con un 12-9 finale. Rispetto a quella partita, però, gli universitari possono contare tra i pali del portiere titolare (all’andata assente perché infortunato) e, soprattutto, su uno splendido momento di forma che è valso la conquista di ben 15 punti consecutivi. Ad attenderli, però, un Telimar che ha assoluto bisogno di recuperare punti ed entusiasmo, dopo qualche passaggio a vuoto nelle ultime uscite. La vittoria, infatti, manca ai palermitani da ben 4 turni (gli ultimi 3 punti sono arrivati in casa dei Muri Antichi lo scorso 23 marzo) e nell’ultima uscita i ragazzi allenati da Mister Mustur hanno dovuto anche subire la pesante sconfitta davanti ai propri tifosi per mano del Pescara. Con 1 solo punto in 3 partite la società palermitana ha optato anche per l’avvicendamento del tecnico, portando in panchina Ivano Quartuccio, tecnico dalla grande esperienza ad alti livelli (vincitore anche di alcuni Scudetti a livello giovanile), che vorrà certamente inaugurare nel migliore dei modi il suo corso e regalare gioie sin da subito ai propri tifosi.

Sarà una vera e propria battaglia, dunque, quella che attenderà i cussini pronti, però, a dare il massimo per tentare il colpaccio in un campo difficilissimo, dove è inciampata persino la capolista fermata sul pari.

“Siamo reduci da un bel filotto di vittorie che ci hanno proiettato con entusiasmo nelle parti altissime della graduatoria. Adesso, però, definiremo meglio il nostro futuro perché affronteremo nei prossimi incontri squadra costruite per il salto di categoria: noi cercheremo di far punti con tutte e di arrivare più in alto possibile, consapevoli che non sarà affatto semplice. Il Telimar è uno squadrone che anche con il cambio del tecnico vorrà puntare a batterci ed arrivare sino in fondo più in alto possibile. Sappiamo che troveremo una piscina caldissima ed una squadra agguerrita ma siamo consapevoli dei nostri mezzi. Sarà una delle 5/6 finali che ci aspettano e dovremo essere bravi a farci trovare pronti”.


Si ricomincia

Si ricomincia

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime Hockey

Ricomincia il campionato di hockey prato per il Cus Unime contro la PGS Don Bosco

Massima concentrazione ed adrenalina a mille. Questa la carica con la quale il Cus Unime si appresta a rituffarsi nel campionato di Hockey di Serie B e ad affrontare i restanti quattro turni che lo separano dalla ambita finale playoff.

Capolista sin dalla prima giornata del torneo, la formazione messinese ritorna in campo sabato 27 aprile, con inizio alle 15.30, quando alla cittadella sportiva universitaria sarà ospite della PGS Don Bosco (che utilizza l’impianto universitario come campo per giocare le partite casalinghe). Punti importanti in palio per i gialloblu, che vogliono iniziare al meglio questo ultimo scorcio di regular season e prepararsi con la corretta determinazione al prossimo incontro, il big match previsto al Comunale di Valverde contro la GS Raccomandata; presentarsi con un ampio margine di vantaggio a quella sfida permetterebbe, infatti, ai ragazzi allenati da Giacomo Spignolo di avere un “paracadute” da potersi giocare per accedere alle finali playoff di Genova (8 e 9 giugno).

Attenzione, però, alla PGS Don Bosco, come sottolinea Mister Spignolo: “Non sarà affatto semplice. Sono una squadra ostica che ci darà filo da torcere. Noi, però, siamo consapevoli dei nostri mezzi: ci siamo resi protagonisti di un bellissimo percorso e dobbiamo confermare già da questa partita di che pasta siamo fatti, sentendo in campo, come sempre, con spirito di sacrificio, grinta e determinazione. Bisognerà approcciare l’incontro con molta attenzione: l’avversario non è forte quanto un Cus Unime costruito per tentare il salto di categoria ma che ha voglia di togliersi qualche soddisfazione, come già stava riuscendo a fare nell’ultimo turno proprio contro la Raccomandata. Quindi massima determinazione e portiamo a casa l’itera posta in palio”.

Rosa quasi al completo per gli universitari, che potranno contare anche sul sostegno dell’ultimo innesto Ottavio Murè, fondamentale in cabina di regia. Ancora qualche dubbio, invece, sulle condizioni fisiche di Andrea Blandini, Marcello Arena e Giorgio Comitini. Gara diretta dalla coppia arbitrale Guadanino di Catania e Coletta di Palermo.


Pronti per il rush finale

CUS Unime Pallanuoto

Il Cus Unime si prepara al rush finale alla caccia dei playoff

Un vero e proprio tour de force quello che attende il Cus Unime da adesso sino alla fine della regular senson del campionato di Serie A2 di pallanuoto maschile. La compagine universitaria, tra spostamenti e pause programmate per le festività, ha avuto modo nelle ultime settimane di recuperare energie psicofisiche fondamentali in vista degli ultimi turni di campionato, sicuramente molto complicati e che mettono a disposizione tanti punti pesanti per tentare di conquistare l’ambito accesso ai playoff. Da qui alla fine sono 5 i turni previsti dal calendario, con 15 punti in palio; in mezzo anche il recupero del match esterno contro la capolista Rari Nantes Salerno (previsto il 12 maggio): incontro dal risultato quasi scontato sulla carta ma in questa Serie A2, come ha dimostrato sino a questo momento, ogni incontro ha rappresentato una storia a sé portando anche diversi colpi di scena. Dei turni che rimangono da giocare ai cussini 4 su 5 sono scontri diretti con le avversarie in lizza per i playoff. Un grande vantaggio per i gialloblu è quello di giocare 3 gare davanti al pubblico amico, un fattore sicuramente importante visto il trend più che positivo registrato dai messinesi alla Cittadella Sportiva Universitaria grazie anche allo splendido apporto del pubblico amico. Si comincia sabato prossimo da Palermo con la giornata numero 18, con il primo scontro importante contro il Telimar, avanti solamente di una lunghezza rispetto al CUS. Poi due turni in successione tra le mura amiche ed in quelle occasioni sarà importante fare bottino pieno, perché a far visita agli universitari saranno due dirette concorrenti per i playoff: Pescara e Latina. Penultima di girone a Napoli, contro l’insidiosa Cesport ed ultima a Messina contro la Roma 2007 Arvalia, altra pretendente al quarto posto e che, nell’ultima di andata, ha costretto i cussini alla battuta d’arresto. Una Serie A2, dunque, ancora tutta da vivere, con tanti punti pesanti in palio che potrebbero regalare alla matricola universitaria il tanto ambito quanto sorprendente accesso ai playoff per il salto in Serie A.


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria

P.IVA 03286290832 - Cod. Fisc. 97111390833