CORSO DESK - NOVEMBRE 2018

Si torna in acqua

Enrico Provenzale - CUS Unime Pallanuoto

Il Cus Unime si prepara al big match del quinto turno. Steardo: Siamo un gruppo di altissimo livello

Sabato prossimo quinto turno e big match contro Salerno. Campionato ancora tutto da definire ma ottima base di partenza per i cussini con i 9 punti dopo le prime quattro giornate. Provenzale: Abbiamo iniziato molto bene. Vedremo quanto saremo bravi da qui a fine campionato”.

Dopo quasi un mese lontano dagli incontri del torneo di A2, per il Cus Unime è il momento di intensificare gli allenamenti per recuperate la forma campionato in vista del match di alta classifica in programma sabato prossimo alla cittadella sportiva universitaria, quando i gialloblu allenati da Mister Naccari affronteranno una delle corazzate, la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, attualmente in seconda posizione in classifica a pari punti proprio con i messinesi ed il Telimar Palermo.

Programma molto ricco quello della quinta giornata, con altri incroci molto importanti per la classifica sia degli universitari che generale; classifica che, dopo i primi quattro incontri, rimane ancora cortissima e raggruppa ben 7 squadre in appena quattro punti.

A parte la capolista Latina che ospita in un incontro agevole il fanalino di cosa Muri Antichi, le altre due pari classifica del CUS sono attese da match molto complicati. Il Telimar ospita l’Acquachiara ATI 2000, subito dietro a quota 7 punti,  mentre la Roma Arvalia 2007 è attesa dal derby casalingo contro la Roma Vis Nova, lontano solo 3 lunghezze. Anche in fondo alla classifica sarà interessante lo scontro tra la Cesport, ferma ad un punto, ed il Crotone ancora bloccato in ultima posizione a quota 0.

Un campionato ancora tutto da vivere e scoprire, dunque, come evidenzia anche Enrico Provenzale: “Abbiamo iniziato molto bene la stagione collezionando punti importanti in vista della seconda parte del torneo. Siamo solo all’inizio: i valori del campionato si devono ancora delineare per tutte le squadre ma vogliamo continuare su questi standard positivi. L’obiettivo, da neo promossa, è quello della salvezza ma siamo tutti curiosi di capire aule sarà la nostra posizione in questo torneo. L’inizio è stato ottimo ma ci aspetta un trittico di partite complicato. Noi vogliamo dare il massimo e vedremo a fine torneo cosa avremo raccolto”.

Sensazioni positive anche per uno degli ultimi arrivati, Davide Steardo, già in acqua con i gialloblu nell’incontro vincente con i Muri Antichi ed alla prima casalinga in calotta universitaria: “Questi primi giorni di allenamento sono stati molto positivi, solo una conferma di quanto avevo già visto quest’estate e quanto visto negli allenamenti fatti prima dell’incontro di Catania contro i Muri Antichi. Siamo un gruppo di altissimo livello e certamente abbiamo le carte in regola per vivere questa stagione da protagonisti. A Catania è stata una partita complicata ma siamo riusciti a portare a casa una vittoria importante cosi da chiudere un ciclo positivo. Adesso abbiamo partite complicate ma non dobbiamo porci limiti: tutto dipenderà da noi e solo lavorando potremo ottenere i risultati che vogliamo”.


Sempre più fitness

Sempre piu fitness

Dal 7 gennaio 2019 al via il nostro programma aggiornato di fitness. Tanti nuovi corsi e spazi sempre più ampi per offrire a tutti gli amanti del fitness un'esperienza smepre più divertente. Le nostre attività di Fitness trovano un'altra "casa" e, oltre al PalaFitness, dal 7 gennaio potrai trovarle anche al Palazzetto Polivalente.

Clicca quin per scoprire il programma aggiornato: Programma Aggiornato Fitness 


Si riparte

Si riparte

calendar.pngPALLANUOTO

Cesare Russo_CUS Unime

Cus Unime di nuovo al lavoro. Tra breve si riparte con il gruppo al gran completo

Finita la sosta, riprende a pieno regime l’attività del Cus Unime. Di nuovo in acqua la compagine universitaria per preparare al meglio questi primi mesi del 2019 che si presentano piuttosto complicati, a partire dalla prima gara casalinga in programma sabato prossimo contro una delle big del torneo di Serie A2, la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, attualmente in seconda posizione a pari punti proprio con i cussini.

Gialloblu che ripartono dalle certezze date dal bellissimo avvio di stagione (3 vittorie in 4 giornate che hanno fruttato ben 9 punti) e che già dal prossimo turno di campionato potranno contare anche su due importanti novità chiamate Cesare Russo e Davide Steardo, che finalmente si uniranno a pieno regime al team allenato da Sergio Naccari. Certamente un bel regalo per il tecnico cussino che, oltre a poter contare su due pedine molto importanti, potrà godere di una rosa più ampia per affrontare al meglio questa seconda parte di A2: “Sono molto contento di poter avere finalmente a disposizione questi due importanti giocatori. Sono sicuro che ci daranno una grossissima mano sia dal punto di vista numerico ma, soprattutto, aumentando il valore qualitativo della squadra che, comunque, sino a questo momento ha fatto un campionato strepitoso regalandoci delle belle soddisfazioni. Ci aspettano dei mesi complicati: affrontiamo tutte le big del torneo e dovremo essere bravi a saperci ma sono sicuro che i ragazzi sapranno affrontarli nella maniera giusta e potremo raggiungere il nostro obiettivo salvezza senza particolari difficoltà”.

Di rientro dal Brasile, torna ad indossare la calottina del Cus Unime Cesare Russo, uno dei protagonisti della splendida e storia cavalcata promozione della scorsa stagione: “Dal Brasile ho seguito molto attentamente l’andamento della squadra ed ho visto un bel gruppo, che ancora deve raggiungere il top della forma e che ha certamente ampi margini di miglioramento. Il bottino sino ad ora è stato ottimo, ancora più importante perché arrivato con vittorie sulle dirette concorrenti per la salvezza. Adesso dobbiamo guardare avanti con molta serenità ma anche con grande determinazione: sarà interessante sfruttare al meglio il mio innesto e quello di Steardo anche perchè la qualità sicuramente a questa squadra non manca e adesso è veramente completa anche dal punto di vista numerico. Si tratta di un campionato molto complicato come si è vito dai risultati in queste prime giornate: non ci sono assolutamente squadre materasso, cosi come abbiamo visto con Crotone ed Arechi, squadre meno attrezzate ma che ci hanno fatto soffrire fino alla fine. Lo stesso vale anche per la parte alta della classifica: ci sono tante ottime squadre composte da giocatori di altissimo livello, con molti dei quali ho anche giocato ed ancora ora conservo un bellissimo rapporto di amicizia. Anche per queste squadre, però, si è visto che non sarà per nulla facile arrivare in testa alla fine. Sono molto contento, per questo, di tornare a giocare qua e non vedo l’ora: le sfide mi piacciono e sono sicuro che ci divertiremo. Inoltre torno a giocare con Davide Steardo e Filip Klikovac: due ex miei compagni ma soprattutto due grandissimi amici, motivo che mi ha dato un’ulteriore spinta per prendere la decisione di rimettermi in gioco. Ma sono molto contento, comunque, di ritrovare tutti i miei ex compagni e trovare la famiglia CUS, dal Presidente a tutto lo staff. Ottime sensazioni, dunque, ma c’è poco tempo per festeggiare: già da sabato prossimo massima concentrazione e determinazione per iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi”


Bilancio di fine anno

CUS Unime - il Tecnico Sergio Naccari

Per il Cus Unime è stato un 2018 strepitoso. Naccari: “Obiettivo salvezza ma vogliamo divertirci ancora”

Dalla storica promozione in Serie A2 al record di vittorie casalinghe nell’anno solare. Per arrivare sino al secondo posto con 3 vittorie nelle prime quattro giornate di A2. Per il Cus Unime si tratta di un vero e proprio 2018 da incorniciare, con l’obiettivo di fare sempre meglio.

Nove punti in 4 giornate di Serie A2, con l’ultimo exploit esterno in casa dei Muri Antichi di Catania che valgono un sorprendente secondo posto in classifica generale in coabitazione con le due big Rari Nantes Salerno e Telimar Palermo. Questo il bilancio della prima parte di stagione per un Cus Unime che ha iniziato questa storica avventura nella seconda serie come meglio non avrebbe potuto. L’unico imprevisto, se cosi si può definire, la sconfitta arrivata lontano dai propri tifosi per mano della Roma Vis Nova. Per il resto, però, solo vittorie per la compagine universitaria che arricchisce la propria annata con il record di aver ottenuto solo vittorie casalinghe in questo 2018.

Tutti presupposti, dunque, che fanno sperare in un 2019 ancor più soddisfacente, come evidenzia nella sua analisi il tecnico dei gialloblu, Sergio Naccari: “Non posso che essere soddisfatto di questa prima parte di stagione. La squadra è stata rinnovata in diversi elementi durante il precampionato ma, nonostante ciò, i ragazzi sono stati bravissimi a trovare sin da subito i giusti equilibri dimostrando grande professionalità e serietà. Già dalla prima partita del torneo abbiamo capito quanto sarebbe stata difficile questa Serie A2, con l’esordio shock in casa contro l’Arechi Salerno quando andammo sotto di 4 reti in pochissimi minuti. Poi la nostra reazione importante che ha portato i primi storici ed importanti punti al CUS. Poi Roma e la prima preventivabile sconfitta, l’unica del nostro anno solare: in quell’occasione ho accusato molto la sconfitta, non tanto per come arrivata, perché l’avevamo meritata, ma soprattutto perchè il 2018 ci aveva abituato alla vittoria. Ma subito siamo stati bravissimi a reagire. Immediata vittoria casalinga contro Crotone, che ci ha fatto soffrire più del previsto, e la nostra prima vittoria esterna a Catania contro i Muri Antichi, certamente la ciliegina sulla torta ed a mio parere la nostra migliore prestazione in questo campionato, durante la quale più volte abbiamo allungato ma siamo riusciti a chiuderla solo nell’ultimo parziale, a conferma di una continua crescita. Quello che mi piace più sottolineare è il grande attaccamento alla squadra che hanno dimostrato i ragazzi che, anche nei momenti più complicati, hanno sempre reagito nel modo migliore. Al rientro, inoltre, potremo godere del supporto di due nuovi elementi che ci rafforzeranno ulteriormente sia dal punto di vista numerico che qualitativo. Rientra dal Brasile Cesare Russo, il metronomo della squadra ed uno dei protagonisti della promozione della scorsa stagione, e si aggrega al gruppo Davide Steardo, un giocatore che darà tanto spessore al cosiddetto lato buono dello schieramento. Il 3 gennaio, finalmente, ci ritroveremo alla cittadella al gran completo e questo ci da la possibilità di affrontare la seconda parte di campionato in maniera più serena: in questa prima metà una delle difficoltà è stata quella di trovarmi con una rosa un pò troppo corta, ma questo dà ancora più valore all’ottimo lavoro svolto dai ragazzi. Certamente l’innesto a tempo pieno di Cesarone e di Steardo sono i migliori presupposti per iniziare al meglio questo 2019 che, tra Gennaio e Febbraio, ci vede affrontare alcune delle big del torneo e sarà fondamentale incrementare i nostri punti in classifica, ribadendo che il nostro primo obiettivo rimane a tutti gli effetti il mantenimento della categoria”


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria

P.IVA 03286290832 - Cod. Fisc. 97111390833