Concerto Illustrato

Appuntamento con la solidarietà

Messina Sport FAshion

Finalmente è il momento di Messina Sport Fashion, la sfilata degli sportivi dedicata ad AISM

Un evento tanto unico quanto atteso che unisce in un’unica serata sport, moda e solidarietà. Arriva domani, dalle ore 21.00 al Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, la prima edizione di Messina Sport Fashion, appuntamento unico per la città di Messina che punta a raccontare lo sport della nostra città in un contesto originale e diverso dal consueto, che punta ad accendere i riflettori sui tanti sportivi che quotidianamente vivono lo sport nella nostra città.

Oltre 200 atleti in rappresentanza di 20 discipline sportive scenderanno in passerella indossando l’abbigliamento tipico dello sport che praticano, grazie anche al prezioso supporto di diverse realtà commerciali messinesi, accompagnati dalla musica di RobiD. Al loro fianco anche chi racconta di sport: accompagneranno gli atleti, infatti, circa quindici giornalisti sportivi, anche loro rigorosamente in tenuta sportiva. Presentatore della serata sarà Massimiliano Cavaleri, anch’egli in abbigliamento sportivo. Una serata all’insegna della goliardia e del divertimento che, però, si affianca alla solidarietà: l’intero ricavato della serata sarà devoluto all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

L’appuntamento di domani, infine, chiude una settimana “calda” dal punto di vista degli eventi organizzati nell’ambito del Natale al Cus Unime, iniziato con l’inaugurazione della pista di ghiaccio ecologico e proseguito con la prima edizione assoluta del Gran Galà dell’Università e con la serata “CUS in Musica”


Primo Gran Galà Unime

Gran Galà Unime

Un grande successo per la prima edizione del Gran Galà dell’Università

Una bellissima serata di festa quella che si è svolta giovedì scorso al Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria.
Curiosità, voglia di divertisti e senso di appartenenza. Questi sono gli ingredienti che hanno condito il Gran Galà dell’Università,  prima edizione assoluta, tanto inedita quanto esclusiva, alla quale hanno preso parte oltre 400 studenti del nostro ateneo ed alla quale ha voluto prender parte anche il Magnifico Rettore, Prof. Salvatore Cuzzocrea, entusiasta per il successo di questa iniziativa che non fa altro che rafforzare il senso di appartenenza e l’aggregazione della comunità studentesca. Al Rettore fa eco anche Nino Micali, Pres. del Cus Unime, che ha esteso alla platea l’invio a vivere la cittadella universitaria con tutte le sue attività ed iniziative, sempre attente agli studenti del nostro Ateneo.

Dopo gli interventi di rito spazio a musica e divertimento. Conduzione della serata affidata allo staff di UniversoMe e musica curata dai Dj, anch’essi universitaria, Vincenzo Signoriello, Giovanni Santoro ed Alessio Donato. Alla fine anche le attese premiazioni per i migliori ballerini e per i più eleganti, votati dagli  stessi studenti intervenuti alla serata.
Una prima, dunque, dal grande successo destinata a ripetersi nel corso del tempo.


Terzi al Meesa

Terzi al Meesa

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime hockey

Un bel CUS chiude terzo il nono Memorial Meesa

Nella nona edizione del torneo di hockey indoor “Memorial Marco Meesa” i giovani del CUS Unime chiudono con un bel terzo posto, frutto di un sorprendente pareggio per 4-4 contro i quotatissimi cugini della Polisportiva Universitaria Messina (team di Serie A2) - con i cussini in vantaggio a cinque minuti dal termine addirittura per 4 a 1 - e due sconfitte di misura con la GS Raccomandata Giardini per 4 a 2, che alla fine si aggiudicherà  anche il Memorial, e con la PGS  Don Bosco per 3-1 nella gara di qualificazione. Vittoria per 3-1 dei gialloblu nella finalina per il terzo posto quando superano proprio la Don bosco e si aggiudicano la medaglia di bronzo.

Alla vigilia sembrava troppo ampio il divario con le altre squadre partecipanti al torneo. I giovani allenati da Giacomo Spignolo, invece, che schieravano anche tanti esordienti nella specialità dell'Hockey Indoor, alla fine stupiscono tutti giocando un grande torneo e conquistando un terzo posto tanto importante quanto inaspettato. MVP di giornata tar le file gialloblu è sicuramente tra le file gialloblu Vincenzo Tumino che con le sue 6 reti alla fine conquista il premio come miglior realizzatore del torneo, giusto riconoscimento per il bravo atleta universitario.

“Nel complesso mi ritengo soddisfatto – commenta l’allenatore cussino Spignolo – giocavamo con squadre molto più esperte di noi e, nonostante tutto, i ragazzi non hanno affatto sfigurato, anzi forse hanno sorpreso pure me per l'impegno profuso e l'applicazione tattica messa in campo.  Purtroppo qualche assenza di troppo non ci ha permesso di schierare la migliore formazione ma va bene cosi perché abbiamo fatto comunque un gran torneo”
Adesso per il settore Hockey del Cus Unime  tutte le attenzioni passano nella squadra Under 14 che  nei due concentramenti regionali che scatteranno con l'inizio dell'anno nuovo: in palio per Cus Unime, GS Raccomandata, HC Ragusa e Pol. Galatea sia il titolo Regionale di categoria ma anche un posto per l'accesso alla Finale scudetto in programma a Ospedaletto Euganeo (Padova) il prossimo 22 e 23 Febbraio 2019.

Questi gli atleti del Cus Unime classificati al 3 posto. Daniele Romano, Salvo Auditore, Davide Arena, Cristian Visalli, Alberto Abate, Luca Arena, Michele Malluzzo, Vincenzo Tumino, Marcello Arena, Antonio Spignolo. All. Giacomo Spignolo.


Tris per il CUS

CUS Unime Pallanuoto

Il Cus Unime trova il tris. Vittoria importante contro l’Arechi

Vince e convince il Cus Unime che ancora una volta regala una prestazione superlativa e regola con il minimo scorta il quotato Arechi Salerno. 11-10 il finale con il quale gli universitari alla Cittadella, sospinti ancora una volta da tantissimi tifosi in tribuna, strappano tre punti importanti per classifica e morale, permettendo loro di chiudere a 9 punti in graduatoria generale e, soprattutto, andare alla pausa natalizia con un bottino importante e con un tris di vittorie consecutive. I messinesi hanno il merito di condurre con grande autorevolezza il match dall’inizio alla fine e, anche quando i salernitani hanno tentato il tutto per tutto alla fine, controllare fino alla vittoria finale.

Parte forte il CUS che a metà del primo parziale piazza un importante 1-2 (Geloso e Cusmano). Gregorio in superiorità accorcia ma di nuovo il mancino gialloblu porta i suoi sul +2, prima che Spatuzzo accorci a pochi secondi dall’intervallo. Il secondo parziale è avvincente.  L’Arechi accorcia per Paratore per 2 volte riallontana gli sopiti (5-3). Gli ospiti hanno la forza di reagire ed addirittura trovare il controsorpasso (Lanfranco e due volte Pasca Di Magliano) ma prima del cambio vasca il CUS trova le reti che valgono il momentaneo 7-6 con Cusmano e Geloso. Nel terzo parziale Salerno pareggia con Spatuzzo ma i padroni di casa vogliono fortemente la vittoria e piazzano un 2-0 (Vittorioso e Eskert) che riallontana gli ospiti. L’ultimo tempo è tutto da vivere, con un botta e risposta continuo da entrambe le parti. Gli ospiti accorciano con Pasca Di Magliano ma Paratore li caccia indietro. Stessa storia poco dopo con Eskert che risponde a Lanfranco. Nemmeno la rete di Bencivegna a 40 secondi dall’ultima sirena servirà a rovinare la festa vittoria al Cus Unime.

Cus Unime - TGroup Arechi: 11-10 (3-2, 4-4, 2-1, 2-3)

Cus Unime: Spampinato, Prestipino, Eskert 2, Runza, Giacoppo, Geloso 2, Cusmano 3, Vittorioso 1, Andrè, Paratore 3, Di Caro, Lagonigro, Spizzica.

Arechi: Lamoglia, Paone, parcela, Buonocore, Pasca Di Magliano 3, Lanfranco 2, Spinelli, Gregorio 2, Saviano, Iannicelli, Spatuzzo 2, Apicella, Bencivegna 1.


Obiettivo vittoria

Il Cus Unime contro l’Arechi vuole il terzo successo di fila

Quarta giornata di A2 per il Cus Unime che domani, con inizio alle ore 15.00, si tuffa in acqua alla Cittadella Sportiva Universitaria per un incontro tanto atteso quanto complicato. In riva allo Stretto arriva il quotato Arechi Salerno, squadra attualmente ferma a 4 punti in classifica (frutto della vittoria nell’ultimo turno contro Tuscolano e del pareggio nella tana della Cesport Napoli) ma con un roster che è tra i migliori di tutto il girone. I salernitani sono certamente in fase di assestamento dopo aver cambiato tanto in estate ma possono contare su nomi di assoluto spessore, come la coppia di centravanti del calibro dell’ex Nazionale Italiana Fabio Bencivegna e di Giacomo Saviano, autentici pezzi pregiati per questa Serie A2.

I cussini arrivano all’appuntamento con l’entusiasmo fatto dalla vittoria in casa del Pescara e con il chiaro intento di allungare la striscia positiva che vorrebbe dire terza vittoria di fila e nove punti in 4 partire, chiudendo anche il primo slot di partite prima della pausa natalizia con un bottino veramente niente male.

Partita complicata, dunque, da approcciare con la massima attenzione, come sottolinea il Tecnico cussino Sergio Naccari: “Abbiamo una grande chance: battere l’Arechi significherebbe conquistare 3 punti importanti sia per la classifica che per il morale, dandoci ulteriore consapevolezza nei nostri mezzi. Ho chiesto per tutta la settimana ai ragazzi di lasciare da parte la vittoria di Pescara e concentrasi solamente sul prossimo appuntamento contro un team che ritengo alla fine della regular season ritroveremo nelle zone alte della classifica. Tanti giocatori importanti da quel lato, come ad esempio il difensore Bonocore, ma noi potremo contare anche questa volta sul grandissimo supporto dei nostri tifosi che a casa nostra riescono a darci la carica giusta per dare il meglio”.

Convinto dei messi della squadra no degli ultimi innesti in casa CUS Unime, il giovane palermitano Claudio Geloso: “Abbiamo iniziato male il torneo perchè non eravamo pronti, sia come squadra che dal punto di vista. Adesso, invece, abbiamo creato un gran bel gruppo: la nostra vera forza, che ci ha permesso di reagire alla sconfitta della prima giornata e portare a casa questi 6 punti in due giornata. Poco aspettato il risultato di Pescara ma che ci da tanto entusiasmo in vista della partita di domani molto complicata, come tutte del resto. Abbiamo molta voglia di vincere e di portare a casa questi tre punti per goderci con serenità questa pausa. Anche domani sono sicuro che saranno in tanti a sostenerci alla cittadella per dare il massimo in acqua”.