#GSF2017 - I GIOCHI

Scontro al vertice

CUS Unime - Daniele Bonansinga

CUS Unime – Pallanuoto

Il CUS Unime di nuovo in acqua per lo scontro al vertice

comunicato stampa n° 82 del 20 aprile 2018

Dopo l’ennesima vittoria nel recupero della partita con la Polisportiva Acese i cussini tornano in casa contro l’Etna Waterpolo, attuale seconda forza del torneo. La vittoria dei cussini significherebbe un ulteriore allungo in cima alla classifica di Serie B

Nemmeno il tempo di festeggiare ed il CUS Unime torna di nuovo in acqua: questa volta è scontro al vertice per il team universitario, che ospita alla cittadella sportiva universitaria, sabato 21 aprile, alle ore 15.00, l’Etna Waterpolo, in questo momento seconda in classifica a quota 22 punti, una sola lunghezza avanti rispetto al Crotone (ma con la squadra calabrese che già ha osservato il turno di riposo). All’andata finì 13-11 per i messinesi a domicilio. Da allora i gialloblu sono cresciuti sensibilmente attestandosi come vera e propria ammazza campionato, in grado di imporsi contro qualsiasi avversario. Dall’altro lato anche la squadra etnea sta attraversando uno splendido periodo di forma: dopo lo stop con i cussini è arrivato anche quello per mano della Polisportiva Acese nel turno successivo; da quel momento in poi, però, l’Etna ha cambiato volto ed è riuscita ad inanellare solo risultati utili con 5 vittorie ed un solo pareggio nelle ultime 6 giornate, comprese le vittorie di prestigio nel derby con la Waterpolo Catania nell’ultima di campionato e contro Crotone nella partita precedente. Successi costruiti soprattutto a suon di gol: ben 124 reti per la squadra catanese che, dopo i gialloblu (a quota 169 gol), risulta essere il secondo miglior attacco del girone. Attenzione, dunque, a non sottovalutare l’impegno, come sottolineato dal tecnico cussino Sergio Naccari: “Sarà una partita sicuramente difficile, ci troveremo di fronte un’ottima squadra che già all’andata ci ha dato parecchio filo da torcere, composta da giovani di buone prospettive molto dotati sia atleticamente che tecnicamente. Sappiamo che vincendo sabato potremmo ipotecare il primato in classifica quindi scenderemo in acqua determinati a fare nostro anche questo incontro”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’attaccante gialloblu Daniele Bonansinga: “Sarà un incontro da prendere con le pinze ma abbiamo siamo pronti per fare nostra anche questa partita. Per questa stagione la società ha costruito una squadra molto competitiva, completa in ogni reparto con delle pedine molto importanti ma anche con alcuni giovani di assoluto spessore provenienti da categorie superiori. Questo ci ha permesso sino ad ora di collezionare solo vittorie e siamo consapevoli che abbiamo tutte le carte in regola per terminare da imbattuti il girone e, questa volta, per poter fare anche il salto di categoria che desideriamo da tanto. Siamo un bellissimo gruppo sia dentro che, soprattutto, fuori dall’acqua, determinate a vincere e conquistare questo traguardo che abbiamo sfiorato nelle due stagioni passate”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Pronti per riscattarci

CUS Unime - Blandini

CUS Unime – Hockey

Il CUS Unime a Giardini per rialzare la testa. Esordio per il fantasista Andrea Blandini

comunicato stampa n° 81 del 20 aprile 2018

La terra battuta del Comunale di Giardini ospiterà il quarto incontro del Girone E di Serie B. Cussini chiamati a ritrovare l’appuntamento con la vittoria ma l’incontro non è tra i più agevoli.

Dopo la brutta battuta d’arresto dell’ultimo turno a Ragusa il CUS Unime si rituffa nel campionato con il chiaro interno di recuperare il feeling con la vittoria. Teatro dell’incontro sarà il Comunale Calcarone di Giardini Naxos, dove i gialloblu faranno visita alla GS Raccomandata Giardini per un match, il quarto di Serie B, che rappresenta una vera e propria incognita visto l’andamento delle prime gare del torneo. Dopo due belle prestazioni il CUS è incappato in una sconfitta che ne ha interrotto la corsa e lo ha bloccato a quota 4 punti in classifica. Dall’altro lato, invece, la compagine di casa è uscita dai primi due incontri con le ossa rotte ma rinfrancata nel morale per la prestigiosissima vittoria ottenuta nell’ultima giornata proprio in casa della capolista Ragusa. Sarà una partita, dunque, da giocare con la massima concentrazione per evitare nuovi passi falsi, contro una squadra composta da molti giovani ma anche da alcuni atleti esperti ben abituati alla categoria, come l’allenatore-giocatore Massimo Brunetto. Il dubbio tra le fila universitarie è legato sempre alla presenza del centrocampista Alberto Rinaldi mentre sarà certamente del match l’ultimo arrivato in casa CUS, il forte fantasista etneo Andrea Blandini: un lusso per questa categoria, con tantissimi gol all’attivo in Serie A1 ed A2 con CUS Catania e HCU Catania, molto motivato alla vigilia del suo esordio con il CUS Unime e pronto a dare il proprio contributo.

“Ci attende una partita molto complicata - questa l’analisi di Mister Spignolo - già nella scorsa stagione la Raccomandata ci ha castigato di conseguenza dobbiamo essere bravi a non sottovalutare l’impegno. Noi vogliamo riprendere subito il buon cammino delle prime due uscite: la squadra si è allenata bene in settimana ed abbiamo lavorato molto sull’assetto mentale e motivazionale dei ragazzi. Sicuramente l’arrivo di Blandini ci permette di avere una freccia offensiva molto importante al nostro arco e siamo sicuri che ci potrà dare una mano importante”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Ancora vittoria

CUS Unime - Giorgio Ambrosini

CUS Unime – Pallanuoto

Ancora vittoria per il CUS Unime. Superata l’Acese a Catania

comunicato stampa n° 80 del 19 aprile 2018

Nel recupero della partita contro la Polisportiva Acese ennesima prova di forza della squadra universitaria che vince 7-5 ed allunga ulteriormente sulle inseguitrici. Sabato alla cittadella arriva l’Etna Waterpolo, attuale seconda forza del torneo di Serie B.

Continua incontrastata la corsa al vertice della formazione universitaria che vince a Catania il recupero contro la Polisportiva Acese ed allunga ulteriormente sul gruppetto che segue: +11 sull’Etna Waterpolo, prossimo avversario dei cussini alla cittadella, e +12 sul Crotone che, però, ha già osservato il turno di riposo previsto dal calendario.

Ancora una volta gli avversari del CUS resistono solamente un tempo; poi i ragazzi allenati da Mister Naccari mettono il turbo e, con un parziale di 6-0, stendono gli Acesi e prendono il largo tra secondo e terzo tempo. Ai padroni di casa restano solo le briciole e, nonostante Strano provi con una tripletta personale ad accorciare le distanze nell’ultima frazione i messinesi chiudono con un’altra vittoria senza particolari patemi.
Apre le marcature la formazione di casa che va a segno con Strano. Vantaggio acese che resiste per diversi minuti prima che i messinesi riescano a colpire con la rete del pari griffata da Ambrosini. Poi è monologo cussino. 3 reti nel secondo (Aiello, Balaz e Ambrosini) ed altrettante nel terzo tempo (Balaz, Aiello e Cusmano), intramezzate dalla rete di Torrisi a 4.08 dalla terza sirena, spianano la strada alla vittoria cussina. strano è l’ultimo ad arrendersi per i suoi e con una tripletta personale nell’ultima frazione prova ad impensierire i gialloblu. Troppo poco, però, per impedire ai cussini di portare a casa l’undicesima vittoria su altrettante gare disputate.

Polisportiva Acese - CUS Unime: 5-7 (1-1, 0-3, 1-3, 3-0)

Pol. Acese: Maiorana, Randazzo, Cardinale, Strano 4, Tagliaferri, Garozzo, Labisi, Torrisi 1, Calà, Schillirò, Zappalà, Muscuso, Vittoria.

CUS Unime: Spampinato, Russo, Maiolino, De Francesco, Giacoppo, Condemi A., Cusmano 1, Aiello 2, Ambrosini 2, Condemi F., Vinci, Balaz 2, Cama.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Primo stop stagionale

CUS Unime hockey a Ragusa

CUS Unime – Hockey

Brusco stop del CUS Unime a Ragusa
comunicato stampa n° 79 del 18 aprile 2018

Gli universitari rimediano la prima sconfitta stagionale. Pesante il ko in casa dell’HC Ragusa che, dopo le belle prestazioni delle prime due giornate, interrompe la corsa della formazione universitaria.
Il CUS Unime più brutto di questo inizio di stagione rimedia una pesante battuta d’arresto in casa dell’HC Ragusa. Nonostante i pronostici della vigilia indicassero la formazione universitaria come favorita, il campo ha decretato la vittoria dei padroni di casa ragusani, che si sono imposti con un meritato 4-2 finale che ridimensiona la compagine universitaria, presentatasi all’incontro da prima della classe. Partita quasi perfetta dei ragazzi allenati da Vincenzo Tumino che imbrigliano i cussini e gli impediscono di giocare al meglio. Unica attenuante per gli ospiti le tante assenze: allo stop di Emanuele Rinaldi Mister Spignolo ha dovuto rinunciare all’ultimo minuto a quasi tutta la linea di centrocampo (Francesco Mirone, Francesco Curreli, Aldo D’Andrea e Gerardo Ragonese sono rimasti a casa per diversi motivi) ed ha imbottito la squadra di giovani classe 2001 e 2002. Assenze che, però, non devono servire da alibi per i gialloblu, come sottolinea lo stesso Spignolo: “Le indisponibilità hanno influito tanto sul risultato ed anche i tanti giovani che ho impiegato hanno giocato al di sotto del loro reale valore; certo Ragusa non era un banco di prova semplice da affrontare peer loro ma mi aspettavo di più. La squadra, però, non ha saputo esprimersi come avrebbe dovuto: i ragazzi sono apparsi nervosi sin da subito e solamente qualche intervento provvidenziale di De Domenico è riuscito a rendere il passivo meno pesante. Adesso dobbiamo subito rimettere insieme i cocci e concentrarci per riprendere la nostra corsa già dal prossimo impegno”. Il Ragusa prende in mano le redini del gioco sin da subito, anche se i primi a passare sono i cussini al 13’ con Arena. Pochi minuti dopo i padroni di casa firmano il pari con Italia ed al 23’ arriva anche il sorpasso con Occhipinti. Il CUS tiene botta nonostante la pressione offensiva costante del Ragusa ed al 30’ riesce anche a portarsi sul pari sempre con Arena, abile a sfruttare per la seconda volta una delle poche occasioni da rete dei gialloblu. nel secondo tempo, però, gli iblei aumentano i ritmi e mettono definitivamente sotto i cussini, colpendoli con una doppietta di Comitini che chiude l’incontro sul 4-2.

Prossimi avversario per il CUS Unime sarà la GS Raccomandata Giardini, altra brutta gatta da pelare che, specie in casa, darà filo da torcere a tutte e che ha la necessità di riprendersi immediatamente dalla pesante sconfitta per 6-2 subita per mano dalla nuova capolista del torneo di Serie B, la Polisportiva Valverde.

HC Ragusa - CUS Unime: 4-2 (al 13 Arena, al 16 Italia, al 23 Occhipinti, al 30 Arena, al 51 Comitini al 66 Comitini)
HC Ragusa: Milazzo, Iudice, Aprile, Tumino S., Montes, Italia, Tumino G., Murè, Cintolo, Di Stefano, G, Comitini. A disposizione (entrati) Migliorisi, Sampietro, Occhipinti, Mirabella, Distefano M. Allenatore Signor Vincenzo Tumino.

CUS Unime: De Domenico, Cantale, Arena L., Siracusa, Romano, Spignolo A., Cardella, De Gregorio, Abate, Spignolo L., Arena A disposizione (entrati) Rinaldi S, Auditore S. Allenatore Signor Giacomo Spignolo.
Arbitri: Signori Fresta e Guadagnino di Catania
Note: angoli corti 5 a 2 per il Cus Unime, ammoniti Romano e Cardella del Cus Unime.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


A Catania per il recupero

CUS Unime pallanuoto

CUS Unime – Pallanuoto

CUS Unime a Catania per il recupero della sfida con la Polisportiva Acese

comunicato stampa n° 78 del 17 aprile 2018

Cussini impegnati nel recupero della settima d’andata. Con una vittoria gli universitari allungherebbero definitivamente sulle rivali quando mancano 6 giornate alla fine della regular season.

Trasferta insidiosa per il CUS Unime che, per il recupero della settima giornata del girone d’andata, domani (mercoledì 18 aprile), alle ore 20.15, sarà ospite della Polisportiva Acese presso la Piscina Nesima di Catania. Dopo la goleada rifilata sabato scorso al CC 7 Scogli di Siracusa torna subito a giocare la formazione universitaria per allungare in maniera decisa sulle dirette inseguitrici. Vincendo, infatti, il CUS si porterebbe temporaneamente a +11 sull’Etna Waterpolo, attuale seconda di Serie B in virtù della vittoria nell’ultimo turno, ed a +12 proprio sul Crotone, unica delle tre formazioni ad aver scontato il turno di riposo proprio nell’ultimo turno di campionato. Dall’altro lato, invece, la Polisportiva Acese affronta l’incontro con la capolista impantanata in una difficile condizione di classifica (penultima piazza in coabitazione con il Cosenza Nuoto) frutto di un trend negativo che dura ormai da troppe giornate: gli acesi si trovano fermi a 10 punti e non riescono a trovare un risultato utile dallo scorso 17 febbraio, quando arrivò l’ultima vittoria per 13-7 contro l’Etna Waterpolo. Da allora solo sconfitte per una squadra che, però, si presentava ai nastri di partenza con ambizioni playoff quindi composta da un collettivo da non sottovalutare, come ammonisce il tecnico cussino Sergio Naccari predicando massima attenzione: “Dobbiamo immediatamente riconcentraci sul campionato. La vittoria contro i 7 Scogli ma soprattutto lo spettacolo andato in scena alla cittadella per l’incontro tra Ortigia e Pro Recco ci riempie di entusiasmo. Adesso, però, di nuovo massima concentrazione per puntare dritti verso il nostro obiettivo. L’Acese è un buon collettivo con un ottimo tecnico che alla vigilia del torneo pensavo potesse ambire ai playoff. Oggi la loro classifica dice altro ma attenzione perché, soprattutto in casa loro, posso rappresentare un serio pericolo. Noi stiamo continuando ad allenarci molto bene: di recente abbiamo fatto pure un bel test-match con l’Ortigia di Piccardo e sono sicuro che i ragazzi approderanno con la maturità da grande squadra”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961