News

Ci presentiamo!

CUS Unime pallanuoto

Martedì 20 conferenza stampa di presentazione della squadra di pallanuoto di Serie A2

Si terrà martedì 20 novembre 2018, alle ore 10.30, presso la Sala Senato dell’Università di Messina, la conferenza stampa di presentazione della squadra del Cus Unime che parteciperà al prossimo campionato di pallanuoto maschile di Serie A2, in partenza sabato 24 novembre con l’incontro casalingo contro la Rari Nantes Arechi Salerno.

All’appuntamento saranno presenti il Magnifico Rettore, Prof. Salvatore Cuzzocrea, il Delegato del Rettore alle Attività Sportiva, Prof. Daniele Bruschetta, il Presidente del Cus Unime, Dott. Nino Micali, il Tecnico della squadra di pallanuoto, Prof. Sergio Naccari, tutta la squadra e lo staff tecnico del settore pallanuoto.


IV Memorial Pagano

IV Memorial Roberto Pagano

Concluso con successo il IV Memorial Roberto Pagano di softball misto

Ben 10 squadre partecipanti ed una bellissima giornata di sport all’insegna del divertimento allo Stadio del Baseball Primo Nebiolo. Queste le note positive di un riuscitissimo Memorial Pagano, manifestazione di softball misto organizzata dal Cus Unime.

In una giornata all’insegna di un sole primaverile che ha scaldato il manto erboso dello Stadio del Baseball Primo Nebiolo, domenica scorsa si è tenuto il quarto torneo di softball misto organizzato dal Cus Unime e dedicato a Roberto Pagano, giovane atleta di baseball prematuramente scomparso. Tanti gli amici e gli ex atleti che sono voluti scendere in campo per ricordare il giovane amico scomparso, in una giornata all’insegna del sano divertimento. Tra questi anche il presidente del Cus Unime Nino Micali, sceso in campo vestendo i colori del Royal Cus Unime, ed il Presidente Regionale della FIBS , Michele Bonaccorso, in campo con il Paternò Baseball.

Ben 10 sono state le squadre che in questa edizione hanno deciso di partecipare al torneo, segno che il Memorial nel corso degli anni ha ricevuto sempre più attenzione da parte del movimento siciliano, diventando appuntamento fisso della programmazione sportiva per tantissime squadre della nostra Isola. Questi i team che si sono dati battaglia per contendersi i premi finali, consegnati dai genitori di Roberto Pagano e dal fratello Andrea, accompagnato dal piccolo Marco: Yellow Cus Unime, Royal Cus Unime, Palermo Casteldaccia, D’Tower, Castiglione 2000, Ciclope Bronte, Randazzese Baseball, San Giorgio Baseball e Softball, Paternò Baseball, ACF Group Islanders Catania Baseball Softball.

La prima gara ha avuto inizio intorno alle ore 09.00 con il lancio della prima pallina da parte dell’Assessore allo Sport del Comune di Messina Pippo Scattareggia, il quale si è complimentato per a bellezza dell’iniziativa. Da quel momento in poi è stato un susseguirsi di incontri che, alla fine, hanno portato sul gradino più alto del podio il Palermo Casteldaccia,c he si è aggiudicato l’ambito “Defender” del Torneo. Assegnati anche i due premi individuali “Roberto Pagano” come miglior prospetto Under 21 della stagione appena trascorsa: il premio maschile è andato a Simone Proieto, della Castiglione 2000, mentre quello femminile ad Ottavia Consiglio, del Paternò Baseball.

Durante tutta la manifestazione, inoltre, è stata presente con uno stand all’interno dei locali del Primo nebbiolo la LIFC - Lega Italiana Fibrosi Cistica


Paddle CLUB Messina: convenzione

Paddle Club Messina

Il CUS Unime ha il piacere di informare tutti i suoi Utenti di un nuovo rapporto di convenzione con il Paddle Club Messina, in virtù del quale gli Utenti del CUS Unime potranno partecipare al pagamento ridotto di € 7,00 (anzihcè 09,00) per i servizi sportivi del Paddle Club.

Qui le info ed i contatti del Paddle Club Messina: https://www.facebook.com/paddleclubmessina/


Che weekend!

Che weekend!

calendar.pngHOCKEY

CUS Unime hockey - Federico Cardella

Doppia vittoria nel weekend per il Cus Unime che allunga in testa alla classifica

Due vittorie sudate ma meritate per i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo che chiudono la prima parte di campionato, fermo per la pausa invernale, saldamente al comando della Serie B.

Supera nel migliore dei modi un weekend complicatissimo il Cus Unime che, tra sabato e domenica ha dovuto affrontare due incontri fondamentali per mantenere e rinsaldare il suo ruolo da capolista del campionato di Serie B.

Stava per costare caro alla truppa messinese il turn-over messo in atto sabato pomeriggio dal tecnico cussino, obbligato dagli incroci stabiliti dal calendario a tenere in panchina i big della squadra per risparmiarli in vista del complicatissimo incontro in trasferta di domenica, in casa della diretta inseguitrice Raccomandata Giardini.

Tanti giovani in campo - come il 2004 Pietro Lo Presti, al suo esordio assoluto - ma, soprattutto, poca attenzione e carica agonistica stavano per costare cari al CUS nella gara casalinga gara contro la PGS Don Bosco che, dopo 10 minuti dal fischio d’inizio conduce i giochi già per 2-0. Barcellonesi galvanizzati dal doppio vantaggio e gara tutta in salita per i padroni di casa, costretti a fare gli straordinari per ribaltare il doppio svantaggio. Alla fine la bellissima reazione d’orgoglio di D’Andrea e compagni e la tripletta di bomber Cardella riescono a regalare tre punti importantissimi ai messinesi.

Cardella di nuovo protagonista anche nella partita di domenica mattina quando, sul campo della Raccomandata Giardini, realizza a dieci minuti dalla fine il gol vittoria per i suoi. Partita delicatissima per gli universitari: Spignolo sa che conquistare qui 3 punti vorrebbe dire costruirsi un margine rassicurante per mantenere indisturbati la vetta della classifica e allora presenta una formazione al gran completo, con tutti gli assi a sua disposizione in campo. Per ben due volte la squadra di casa si porta avanti nel punteggio ma un Cus Unime mai domo riesce in entrambi i casi a riportare in equilibrio il match, prima con Giorgio Comitini e poi con Aldo D’Andrea. Dopo un terzo quarto durante il quale le due squadre non riescono a bloccarsi dal 2-2, la partita si infiamma nell’ultima frazione di gioco. Spignolo apporta alcuni accorgimenti tattici alla sua formazione ed il risultato è vincente: i cuscini si riversano in avanti ed alla fine trovano la splendida rete della vittoria che vale il 3-2 finale e 3 punti fondamentali per il percorso in campionato dei gialloblu.

“Due vittorie che ci fanno volare alto - commenta soddisfatto il tecnico cussino - abbiamo dato una grandissima dimostrazione di carattere e di forza. Adesso viaggiamo con 6 punti di vantaggio sulla Raccomandata. Onore alla Raccomandata che ci ha dato filo da torcere in entrambe le gare ma bravi noi a meritarci questo primo posto che alla fine della regular season varrebbe i playoff promozione”.

Raggiante il bomber Cardella, autore di 6 reti in tre partite e del gol decisivo contro Giardini: “Per un attaccante segnare è fondamentale ma quanto arrivano gol cosi importanti la soddisfazione è maggiore. Abbiamo portato a casa due risultati importanti che ci proiettano con il morale alle stelle verso un girone di ritorno sicuramente da non sottovalutare”.


3 su 3

3 su 3

calendar.pngBASKET

CUS Unime basket - selfie vittorie

Il Cus Unime vince contro Ragusa e fa 3 su 3

Terza vittoria consecutiva per le universitarie che continuano a guidare la classifica di Serie B a punteggio pieno. Partenza a rilento ma poi partita saldamente in mano alle padrone di casa.

Continua a vincere il Cus Unime che, tra le mura amiche del PalaNebiolo, supera la Virtus Eirene di Ragusa - società di A1 che partecipa alla Serie B con le sue migliori giovani - ed ottiene la terza vittoria consecutiva. Le messinesi, ancora imbattute in stagione, volano a punteggio pieno in testa appaiate alla Rainbow di Catania (vittoriosa contro la Virtus Trapani); si ferma, invece, l’Alma Basket (sconfitta in casa dalla Nuova Trogylos Priolo) che scivola al secondo posto nella classifica di Serie B.

Partenza un pò sottotono delle gialloblu che faticano un pò a carburare e permettono alle ospiti di rimanere agganciate fino al primo intervallo (17-17) sfruttando il proprio dinamismo ed i tanti centimetri a disposizione. Dalla seconda frazione, però, dopo una nuova partenza in salita (17-24) le universitarie rialzano la testa e, poco alla volta, riescono a costruirsi il marginiedi sicurezza che permette loro di prendere definitivamente in mano le redini della partita, chiudendo all’intervallo lungo con un rassicurante 39-28. Nella seconda parte della gara il margine a favore delle universitarie si amplia, con i 7 punti consecutivi di Elisa Pellicanò e la precisione dalla media distanza di Simona Grillo e Simona Cascio, fino al +20 (64-44 al 36’) che chiude virtualmente le ostilità. Il finale è delle iblee, ma l’esito dell’incontro non può più cambiare.     

       

Cus Unime – Eirene Ragusa   67-57   (17-17, 39-28, 55-40)

Cus: Scordino 6, Pellicanò 10, Certomà 11, Polizzi, Natale 7, Grillo 15, Boncompagni 2, Cascio 10, Ingrassia G., Mazzullo, Ingrassia I. 6. All. Zanghì.

Eirene: Cardullo 4, Guastella 3, Gatti 9, Stroscio 29, Gurrieri 2, Occhipinti, Bucchieri 3, Trovato, Savatteri 7, Mallo. All. Baglieri.

Arbitri: Parisi e Sapuppo.