CORSO SOMMELIER 2019

Si ricomincia

CUS Unime - Cesare Russo

CUS Unime – Pallanuoto

Il CUS Unime a Cosenza per la prima di ritorno

comunicato stampa n° 59 del 23 marzo 2018

Torna in acqua il CUS Unime dopo il turno di riposo. I cussini, per la prima di ritorno, secondo in acqua a Cosenza con il chiaro obiettivo di proseguire con l’imbattibilità stagionale.

Dopo un girone d’andata da autentica “ammazza campionato” il CUS Unime comincia l’altra metà del torneo di Serie B dall’incontro di domani, con inizio alle ore 15.00, in casa del Cosenza Pallanuoto. I ragazzi allenati da Mister Naccari, reduci dal turno di riposo previsto dal calendario, sono chiamati a confermare quanto di buon fato sin adesso, attenti a non lasciarsi andare a pericolosi cali di concentrazione e rinsaldare la propria posizione in vetta alla classifica (+3 sul Crotone ed ancora da recuperare il turno con la Polisportiva Acese, incontro programmato per il 18 aprile). Dall’altro lato i calabresi, privi del leader Perez, per tutto il girone di andata hanno incontrato difficoltà inaspettate rispetto alle previsioni che li hanno costretti in penultima posizione con 7 punti all’attivo. Cosenza, però, è reduce da una bella vittoria casalinga per 12-7 contro la Waterpolo Catania e, certamente, avrà la volontà di allungare la striscia positiva strappando punti pesanti ai messinesi e sfruttare al massimo il fattore campo, punto di forza dei cosentini.

Attenzione massima, dunque, come predica il tecnico cussini, Sergio Naccari: “Cosenza è sempre stato un campo molto ostico, sia per le condizioni meteo, dato che si gioca in vasca scoperta e con temperature molto basse, sia per il calore del pubblico di casa. Dovremo essere bravi, quindi, ad affrontare l’incontro con le dovute cautele e con la giusta determinazione, riprendendo da dove abbiamo lasciato. Sono certo che ci faremo trovare pronti per non commettere passi falsi: abbiamo un buon margine sulla seconda ma, è chiaro, che la strada è ancora lunga e le insidie sono sempre dietro l’angolo”.

Dello stesso avviso Cesare Russo, che ribadisce le insidie che nasconde l’incontro: “Abbiamo fatto un girone d’andata praticamente perfetto, all’apparenza semplice ma reso tale solamente dal nostro impegno costante e dalla nostra mentalità vincente. All’inizio del torneo non mi aspettavo un andamento di questo livello: conoscevo il valore del nostro gruppo ma, partita dopo partita, siamo cresciuti di livello arrivando ad esprimerci al massimo. Adesso, però, tutti ci conoscono: siamo la squadra da battere e tutti gli avversari ci affronteranno con l’obiettivo di farci uno sgambetto. A cominciare già dall’incontro di domani: all’andata abbiamo vinto in maniera molto larga ma loro sono arrivati a Messina un pò rimaneggiati. Adesso, invece, affronteremo una squadra completa e che proverà a metterci in difficoltà. Per noi sarà un bel banco di prova; occorrerà, dunque, fare massima attenzione e giocare come sappiamo”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Big match!

Big match!

calendar.pngBASKET

CUS Unime - Andrea Siracusa

CUS Unime – Hockey

Il CUS Unime ospita la Pol. Valverde per il big match della seconda giornata

comunicato stampa n° 58 del 22 marzo 2018

La formazione universitaria attesa dal match clou della seconda giornata del torneo di Serie B. Sul sintetico della cittadella sportiva universitaria sabato 24 marzo si gioca l’incontro con la Polisportiva Valverde di Catania.

Seconda giornata del torneo di Serie B e subito partita importante per il CUS Unime che, sabato 24 marzo, con inizio alle ore 15.30, attende sul green in sintetico della cittadella sportiva universitaria la Polisportiva Valverde. Partita, certamente, da non perdere: entrambe le formazioni vengono da un esordio esaltante e scenderanno in campo con la chiara intenzione bissare il successo della gara del primo turno e assicurarsi la vetta della classifica in solitaria. Tornare a giocare in casa propria ed il 4-0 nella partita d’esordio contro Giardini proietta i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo verso la partita contro Valverde con il morale alle stelle. Dall’altro lato gli etnei alla prima del torneo hanno affondato Ragusa con un rotondo 5-0 a domicilio, aggiudicandosi a sorpresa un match contro una delle squadre considerate, alla vigilia, tra le pretendenti per la vittoria finale del torneo.

Sono tanti gli ingredienti, dunque, che fanno pensare ad un match tirato e combattuto sino alla fine, durante il quale occorrerà fare moltissima attenzione per portare a casa la posta in palio, come sottolinea il tecnico cussini: “Sabato affronteremo una squadra molto temibile. Lo scorso anno Valverde ha vinto il girone ed ha ben figurato anche nella poule promozione. Alla vigilia il team etneo si è rafforzato ulteriormente e ne ha dato dimostrazione con la sorprendente vittoria nel primo match della stagione. Siamo solamente alla seconda giornata ma nessuna delle due formazioni vorrà cedere terranno e lotterà sino al fischio finale per mantenere la testa della classifica e strappare il primato all’altra”.

“Non vediamo l’ora di scendere in campo - dichiara Andrea Siracusa, autore di una bella rete contro Giardini - con la consapevolezza che si tratterà di un incontro complicatissimo da affrontare contro la squadra più forte del girone. Dobbiamo approcciare bene all’incontro ed affrontare gli avversari con grande rispetto determinati, però, a fare del nostro meglio per portare a casa una vittoria. Ci siamo preparati molto bene in settimana nonostante il tempo non sia stato molto clemente, provando diverse soluzioni per scardinare la loro retroguardia, punto di forza del team etneo, e per arrivare pronti fisicamente e psicologicamente al match”.
Formazione al gran completo in casa CUS Unime, eccezion fatta per Federico Cardella: per lui ancora qualche settimana di riposo per il problema muscolare al ginocchio destro, anche se lo stesso si sta già allenando con i compagni ed un suo rientro in prima linea si può sicuramente ipotizzare per la gara in trasferta a Ragusa.
Questi i convocati per la gara contro la Pol. Valverde:
Marco De Domenico, Jerry Ragonese, Luca Arena, Francesco Currelli, Antonio Spignolo, Aldo D'andrea, Francesco Mirone, Andrea Siracusa, Alberto Rinaldi, Gigy Spignolo, Emanuele De Gregorio, Dany Romano, Alberto Abate, Eligio Cantale, Marcello Arena, Salvo Auditore. Allenatore Giacomo Spignolo

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Interscolastico 2018

Interscolastico 2018 - Ainis

CUS Unime – Torneo Interscolastico 2018

Al via il Torneo Intescolastico 2018 del CUS Unime. Dal calcio a 5 maschile i primi risultati

comunicato stampa n° 57 del 21 marzo 2018

Il torneo organizzato dal CUS Unime è entrato nel vivo con le prime partite di calcio a 5 maschile. Dai primi incontri tanti gol ed i primi verdetti.

Ha preso il via l’edizione 2018 del Torneo Interscolastico, manifestazione sportiva organizzata dal CUS Unime ed ormai diventata momento tradizione nella programmazione sportiva del Centro Universitario Sportivo, sempre attento alle relazioni continue con il territorio. Il torneo, dedicato alle quarte e quinte classi degli Istituti scolastici superiori di Messina e Provincia, ha preso il via nei giorni corsi con le prime partite del calcio a 5 maschile. Questi i risultati.

L’ITES Jaci supera l’IS Minutoli con il finale di 11-9, mentre a Barcellona Pozzo di Gotto l’IIS Medi guidato dal Prof. Biondo ha battuto per 5-4 il Maurolico-Galilei (mattatori del match Laudini del Maurolico-Galilei - autore di due reti - e Scarpino del Medi - che realizza ben tre gol). Passano il turno anche il Collegio Sant’Ignazio e l’Antonella di Messina che, al termine di un avvincente e spettacolare triangolare hanno avuto al meglio sul Bisazza. Nell’incontro di apertura capitola il Collegio Sant’Ignazio, superato per 6-3 dal Bisazza (doppietta di Fanara e di Giordano più gol di Vento e Lombardo per il Bisazza, tripletta per Pino del Sant’Ignazio). Il Sant’Ignazio si rifà prontamente nel secondo incontro, quando supera per 9-5 l’Antonello grazie ai bomber Nicolosi (4 gol) e Arena (3 marcature). Pareggio, infine, tra Bisazza ed Antonello (5-5), risultato utile all’Antonello per il passaggio del turno.

negli altri incontri di giornata l’Ainis di Messina supera 7-6 il Caminiti di Santa Teresa di Riva, mentre nel derby pattese il Borghese Faranda ha la meglio sul Liceo V. Emanuele per 9-4. Chiude la prima fase del calcio a 5 maschile il derby barcellonese tra Copernico e Fermi, con la vittoria finale per 6-3 del Copernico.

Ainis calcio a 5 maschile

Antonello calcio a 5 maschile

Bisazza calcio a 5 maschile

 Borghese Faranda Patti calcio a 5 maschile

Caminiti Trimarchi S.Teresa calcio a 5 maschile

Copernico Barcellona calcio a 5 maschile

Fermi Barcellona calcio a 5 maschile

Galilei

Jaci calcio a 5 maschile

Medi Barcellona calcio a 5 maschile

minutoli calcio a 5 maschile

SantIgnazio calcio a 5 maschile

Vittorio Emanuele Patti calcio a 5 maschile

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


Poker all'esordio

CUS Unime hockey

CUS Unime – Hockey

Buona la prima. Poker del CUS Unime all’esordio contro Giardini

comunicato stampa n° 56 del 20 marzo 2018

Inizia bene il torneo di Serie B per il CUS Unime che rifila 4 reti alla Raccomandata Giardini sul sintetico della Cittadella Sportiva Universitaria. Festa doppia per i gialloblu che brindano anche al ritorno dell’hockey giocato in riva allo Stretto.

Meglio non poteva cominciare l’avventura del CUS Unime nel torneo di Serie B 2017/2018. Sotto una pioggia fitta ed intensa i ragazzi allenati da Giacomo Spignolo hanno centrato una bella e rotonda vittoria per 4-0 contro la Raccomandata Giardini, accogliendo nella maniera migliore il ritorno dell’hockey federale a Messina dopo tanti anni di assenza. Onore alla squadra di Mister Brunetto che tiene duro e, nonostante il passivo e gli infortuni di Arena e Brunetto, non molla sino al fischio finale. Dopo una prima frazione di equilibrio (1-0 per i giocatori di casa), nel secondo tempo i peloritani, più esperti ed organizzati, premono sull’acceleratore e poco alla volta affondo la compagine ospite.

Partenza prudente dei messinesi che cerca il possesso palla per poi colpire con rapide ripartenze che mettono in continua apprensione la retroguardia giardinette. Provvidenziale in diverse occasioni il portiere ospite Di Stefano, abile a disinnescare alcune palle gol create dai messinesi: ci prova due volte Gigy Spignolo (al 13’ ed al 18’); poi è la volta di D’Andrea al 23’, ma ancora una volta il numero uno di Giardini si oppone ad un flik su angolo corto del messinese. Anche la traversa, colpita D’Andrea al 27’, nega la gioia del gol ai gialloblu. Ma è solo il preludio alla rete del meritato vantaggio dei casalinghi che, finalmente, al 30’ vanno in rete con un tiro forte e preciso di Siracusa, ben servito sulla sinistra da Rinaldi. 1-0 con il quale le squadre vanno al riposo galvanizza ulteriormente i ragazzi allenati da Spignolo che, al rientro dagli spogliatoi, caricano a testa bassa alla ricerca delle reti della sicurezza. Il gioco è fluido e le belle giocate non mancano: tutto più semplice per i cussini che, scrollatisi di dosso l’emozione dell’esordio con a prima rete, nella seconda frazione vanno a segno con una doppietta di Arena (al 43’ ed al 56’) e con de Gregorio al 65’, per il 4-0 finale.

Soddisfatto ed emozionato il tecnico cussino Giacomo Spignolo: “è stata una buona prestazione collettiva. Gli avversari, seppur giovani, soprattutto nel primo tempo, sono stati bravi a difendere con ordine. Siamo stati anche sfortunati nella prima frazione con tante palle gol realizzate ma con una sola rete all’attivo. Nella ripresa, invece, siamo venuti fuori con sicurezza ed autorità portando a casa un bel risultato. Sono contento anche della prestazione dei più giovani che hanno dimostrato il loro valore in un collettivo costruito per far bene in questa stagione. Adesso dobbiamo preparaci al meglio per il prossimo turno quando, alla cittadella, arriverà la Polisportiva Valverde”. La squadra etnea è considerata dagli addetti ai lavori la favorita del torneo e già nel primo turno ha dato una bella dimostrazione di forza sbancando Ragusa con un rotondo 5-0 ed un’ottima prova dell’ultimo arrivato, l’argentino Romani, che si è presentato ai suoi con una doppietta. “Sarà una gara sicuramente diversa da quella giocata contro Giardini - conclude Spignolo - per questo cercheremo di prepararla nel migliore dei modi con l’obiettivo di fare bene contro un team cosi forte ma, finalmente, sul nostro campo di gioco”.

Cus Unime - GS Raccomandata Giardini 4-0 (al 30 Siracusa, al 43 e 56 Arena M. al 65 De Gregorio)

CUS Unime. De Domenico, Ragonese, Arena L., Curreli, Spignolo A.,D'Andrea, Mirone, Siracusa, Rinaldi, Spignolo L. Romano.

A disposizione Auditore, Arena M. Cantale, De Gregorio, Abate. All. Giacomo Spignolo GS Raccomandata Giardini : Di Stefano, Bandieramonte, Brunetto M., Codullo, Caruso, Pappalardo, Villari, Brunetto O. Noce, Gageggi, Arena

A disposizione Leonardi. Allenatore Massimo Brunetto Arbitri: Bandieramonte di Catania e Colletta di Palermo
Note: angoli corti 6 a 1 per il Cus Unime.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961


CAMPIONI!

CAMPIONI!

calendar.pngNUOTO

CUS Unime - nuoto

CUS Unime – Nuoto

Uno strepitoso CUS Unime è Campione Regionale Esordienti A Indoor

comunicato stampa n° 55 del 19 marzo 2018

Il team universitario raggiunge un traguardo storico aggiudicandosi il campionato regionale di categoria esordienti A. Risultato eccellente che premia l’attento e mirato lavoro a bordo vasca dei tecnici Francesco Spada e Simone Zappia e l’impegno quotidiano dei nuotatori cussini, un traguardo che mancava in riva allo Stretto da circa quindici anni.

Straordinario successo per il CUS Unime che, in acqua nello scorso weekend nella Piscina Comunale di Caltanissetta, si regala la vittoria del Campionato Regionale Esordienti A indoor superando al fotofinish la concorrenza della Polisportiva Mimmo Ferrito, dietro i messinesi per soli due punti (413 contro i 415 dei cussini). Un risultato sensazionale per il CUS Unime che centra un traguardo lontano da Messina da circa 15 anni dando la misura dell’ottimo lavoro di programmazione svolto dal Centro Universitario Sportivo e che ne premia l’importante ed attenta strategia che passa attraverso investimenti mirati ed una seria pianificazione, con l’obiettivo preciso di poter arrivare nel giro di pochissimi anni ad ambire a successi ed a risultati sempre più prestigiosi nel panorama regionale e nazionale.

Un successo tanto sorprendente quanto meritato quello dei nuotatori allenati dai Francesco Spada e Simone Zappia, capaci di andare a punti con quasi tutti i 20 atleti che hanno partecipato alla spedizione in molteplici gare e di centrare anche successi individuali importanti per raggiungere, cosi, la vetta della classifica finale sbaragliando la concorrenza di squadre ben più abituate ai gradini alti del podio.

Come detto sono tanti i punti individuali che arrivano da molteplici gare (ben 303 punti raggiunti individualmente e 112 ottenuti con le staffette) ma non mancano le medaglie importanti.
Nei 200 rana fa la voce grossa Alessandra Soliera che, con un 3.00,37 finale, sbaraglia la concorrenza e raggiunge una bellissima medaglia d’oro, seguita sul terzo gradino del podio da un’altra cussina, Fabiana Donato, con il tempo di 3.03,40. Solo sfiorato dalle ragazze cussine (Iaria, Donato, Perdichizzi e Zaccone) il primo posto nella 4X100 stile libero che arrivano subito dietro all’Island (terza classificata nella graduatoria finale di società) ma che si rifanno nell’altra staffetta, la 4X100 misti, e con un 5.06,03 finale superano tutte le avversarie e raggiungono il gradino più alto del podio (Impala, Soliera, Donato e Iaria).

Ancora a medaglia il CUS Unime nei 100 rana, sia con i ragazzi che con le ragazze: in campo maschile ci pensa Mattia Picciotto (crono di 1.17,60) mentre tra le ragazze tocca ancora ad Alessandra Soliera (finale di 1.25, 36). L’ultimo argento individuale per la truppa cussina arriva, infine, nei 100 stile libero grazie a Giorgia Iaria che ferma il cronometro sul tempo di 1.05,85.
Un successo meritatissimo, frutto del duro lavoro quotidiano in acqua e di una serie ed attenta programmazione, come sottolinea un’entusiasta Francesco Spada, capo tecnico della squadra universitaria ed al lavoro con questo gruppo da due sole stagioni: “Non possiamo che essere molto soddisfatti. Abbiamo raggiunto un traguardo che mancava da Messina da troppo tempo (per la cronaca, l’ultimo campionato regionale fu conquistato proprio da Francesco Spada circa quindi anni fa) e la soddisfazione è ancora più grande perché raggiungiamo questo bel traguardo con pochissimo tempo di lavoro sulle spalle. Con Simone Zappia abbiamo intrapreso questo progetto lo scorso anno ed insieme abbiamo trovato terreno fertile: un gruppo di atleti in grado di crescere esponenzialmente unito ad un ambiente di lavoro ed a strutture che permettono di lavorare bene. Con Simone la sintonia è perfetta: ormai lavoriamo insieme da diversi anni e sapevamo di poter 
fare bene ma, certamente, non pensavamo di poter fare cosi bene ed in cosi poco tempo; questo a dimostrazione che stiamo lavorando nella direzione giusta ed in maniera corretta. I ragazzi sono arrivati molto concentrati a questi campionati, sapendo di poter raggiungere obiettivi importanti ma senza pensare di poter arrivare a questo punto. Invece, gara dopo gara, è aumentato l’entusiasmo: i punti e le medaglie sono diventati sempre di più e, cosi, è aumentata in maniera esponenziale la determinazione dei nostri atleti che affrontavano le gare dando il 110%. Quando all’inizio dell’ultima giornata di gare abbiamo visto che eravamo secondi è scattata la scintilla e siamo stati in grado di fare quello che non ci saremmo mai aspettati alla vigilia. Dunque complimenti a tutti loro. Adesso è il momento di stabilizzare i progressi che abbiamo fatto perchè abbiamo tutte le carte in regola per continuare a fare bene”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961