News

Buona la prima!

Buona la prima!

calendar.pngVOLLEY

CUS Unime - buona la prima!

Esordio esterno con vittoria per il CUS Unime in Serie D

comunicato stampa n° 156 del 13 novembre 2017

Buona la prima per le ragazze del CUS Unime
A Pace del Mela, nella partita d’esordio del campionato regionale di Serie D giocata domenica 12 novembre, bella vittoria per 3-1 delle cussine sulle padrone di casa del Trinisi. Un bel risultato che premia la grinta delle atlete universitarie, brave a reagire nonostante un avvio un pò incerto ed in grado di tenere molto alta la concentrazione per tutta la durata dell’incontro.

Ottimo l’avvio delle padrone di casa che, in men che non si dica, conducono il primo set con un pesante +9. Ma, superata la fase di assestamento iniziale, la reazione del CUS Unime non si fa attendere ed è ben organizzata. Capitan Venuto e compagne riescono ad applicare in maniera corretta le indicazioni impartire da mister Leandri e ribaltano il punteggio, aggiudicandosi il primo set con un bel 25-18. Nel secondo gioco dell’incontro le due squadre riescono ad annullarsi a vicenda, procedendo punto a punto e senza mai lasciare scappare le avversarie. Nel finale del set, però, le cussine riescono a trovare lo spunto decisivo ed allungano sino al 25-20 che vale il 2-0. Veemente la reazione delle padrone di casa nel terzo set, per nulla intenzionate a lasciare la vittoria alle ospiti senza lottare fino alla fine. Subito avanti Trinisi, il CUS Unime accusa il colpo all’inizio ma poi riesce a riportarsi in carreggiata; non riesce, però, sul finire del gioco a trovare la forza necessaria per chiudere l’incontro e Trinisi chiude 25-23 portandosi sul sul -1.

Solo rimandata la festa delle universitarie che, nel quarto gioco dell’incontro, scendono in campo con rinnovata determinazione e con molta concentrazione sa in difesa che in battuta, si portano subito avanti e conducono sino al 25-18 che vale la meritata vittoria dell’incontro.

SSD Trinisi - CUS Unime: 1-3 (18-25, 20-25, 25-23,18-25)

SSD Trinisi: Benvenga M.F, Costantino A. 4, Milito S. 8, Foti R. 9, Giorgianni F.10, Cingolani D.12, Russo A. 13(K), Santangelo N.17, Taranto V.80, Santangelo M 24 (L)

CUS Unime: Maisano G. 2, Venuto G (K). 9, Salvato S. 11, Leandri G. 12, Arena M. 15, Alibrandi P. 16, Leandri V. 19, Falanga M. 21, Sgambati F. 24, Migale S. 25, Agnosto C. 5 (L)

Arbitro 1 : Sferlazza Cristina Arbitro 2: Sciotto Alfredo

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Pronti per riscattarci

CUS Unime calcio

Per il CUS Unime è il momento del riscatto

comunicato stampa n° 155 del 10 novembre 2017

Archiviata la netta e rotonda sconfitta subita dal CUS Unime nell’ultimo turno di campionato per opera del Real Zancle (3-0), per il CUS Unime è arrivato il momento del pronto riscatto, dopo aver collezionato appena un punto nelle prime due giornate del campionato di terza categoria.
Dopo lo 0-0 della prima uscita (al Bonanno contro la matricola Atletico Pagliara) i ragazzi allenati da Mister Smedile escono con le ossa rotte del big match della seconda giornata giocato allo Stadio Gescal, subendo uno 0-3 forse troppo severo per quanto mostrato in campo. I gialloblu, infatti, si rendono protagonisti di una buona partita, esprimendo un bel gioco e creando anche diverse palle gol. Alcune clamorose disattenzioni collettive, però, costano caro a Iacopino e compagni e ne approfitta il Real Zancle che realizza due gol in fotocopia per il 2-0. Poi arriva la terza rete su rigore ed il risultato si arrotonda oltre misura.

“Siamo dispiaciuti per la brutta sconfitta di sabato scorso - dichiara il tecnico cussino Roberto Smedile - il risultato ci punisce oltremodo, in quanto abbiamo giocato una buona partita per tutti i 90 minuti. Abbiamo pagato a caro prezzo, però, alcune brutte disattenzioni e siamo stati immediatamente colpiti dagli avversari che, comunque, dal canto loro meritano pienamente i 6 punti in classifica. Con i ragazzi abbiamo ragionato con molta attenzione sugli errori commessi e siamo prontissimi per reagire: sappiamo di poter fare meglio e già da subito ci siamo messi a lavorare con tanta serietà e dedizione, concentrati al massimo per raggiungere già dal prossimo turno una vittoria importante per non rimanere troppo lontani dalle zone che contano”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Al via il terzo Made in Sicily

CUS Unime - Made in Sicily

Sabato 11 e domenica 12 alla Cittadella il terzo Made in Sicily di pallanuoto

comunicato stampa n° 154 del 9 novembre 2017

Si terrà sabato 11 e domenica 12 novembre, presso la piscina scoperta della Cittadella Sportiva Universitaria, il torneo di pallanuoto “Made in Sicily”, manifestazione organizzata dal CUS Unime e giunta alla terza edizione.
Il torneo, diventato ormai un appuntamento tradizionale nella fase precampionato del movimento pallanuotisti siciliano, vedrà la partecipazione delle palermitane Telimar e CUS Palermo e dei Muri Antichi di Catania, oltre ai padroni di casa del CUS Unime.

Sarà un test importante per i cussini che, in attesa dell’ormai imminente arrivo di Cesare Russo e del rientro di Samuel Balaz, potranno sfruttare gli incontri del torneo per valutare lo stato di salute della squadra e per consolidare determinati meccanismi, un’importante fase di avvicinamento in vista del prossimo 20 gennaio, quando il CUS Unime si tufferà nel campionato di Serie B da sicura protagonista.

“Per noi è il primo test ufficiale della stagione - queste le parole di mister Naccari - durante queste prime settimane di preparazione abbiamo già disputato alcune amichevoli con diverse squadre ma nel torneo affronteremo team di livello superiore e questo rappresenta per noi un importante momenti di analisi del nostro stato di salute. Saranno, comunque, certamente due giornate di festa e sport per la pallanuoto della nostra Isola”.

Questo il programma della due giorni del Made in Sicily.
Alle ore 13.00 di sabato 11 novembre esordiranno i Muri Antichi contro il CUS Palermo. Alle 14.15 l’incontro tra CUS Unime e Telimar Palermo chiude la prima tornata di partite. Nel pomeriggio si riprende alle 17.00 con il match tra CUS Palermo e CUS Unime mentre alle 18.15 il Telimar affronta i Muri Antichi.
Domenica si comincia alle 11.00 con Muri Antichi - CUS Unime ed a seguire CUS Palermo e Telimar Palermo chiudono il torneo.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Doppia sconfitta in Coppa Italia

CUS Unime - Luigi Spignolo

Doppia sconfitta per il CUS Unime nel Round 2 di Coppa Italia

comunicato stampa n° 153 del 8 novembre 2017

Round 2 di Coppa Italia amaro per il CUS Unime che torna da Roma con due sconfitte contro le corazzate San Vito Romano e HC Lazio. Al di là del risultato, comunque, arrivano segnali incoraggianti da parte dei ragazzi allenati da Giacomo Spignolo, apparsi motivati e capaci di esprimere a tratti un bel gioco, nonostante si trovassero di fronte squadre di assoluto spessore.
Il concentramento dello scorso week end, disputatosi presso il Centro di preparazione olimpica Acqua Acetosa “Giulio Onesti”, inizia con un pirotecnico 4-4 tra San Vito e Lazio, due formazioni in grado di dare spettacolo per tutta la durata dell’incontro; risultato che, tra l’altro, influisce negativamente per il CUS Unime, costretto a giocare con entrambe le formazioni affamate di vittoria e di tanti gol – per sfruttare il fattore differenza reti al termine del concentramento.

Sfida con il San Vito per il CUS Unime nel primo dei due incontri in programma. Partono male i messinesi che soffrono per quasi tutta la prima parte della gara il pressing aggressivo ed asfissiante dei romani. Ne approfitta la formazione laziale che si porta avanti 5-1 (gol cussino di Siracusa) nella prima frazione. Ma la musica cambia nella ripresa, quando la formazione universitaria cambia ritmo: la difesa riesce ad organizzarsi al meglio ed a chiudere tutti gli spazi mentre in avanti Gigi Spignolo ed Andrea Siracusa hanno buon gioco sulle corsie esterne. Pronti via ed i cussini accorciano sul 5-3 (D’Andrea e De Gregorio) ma San Vito reagisce immediatamente e si porta sul +4 (7-3). Successivamente una bella rete di Ragonese porta a 4 le marcature dei messinesi a 8 minuti dal termine ma il finale di gara è tutto di marca romana, con il direttore di gara che punisce con troppa severità alcuni interventi di Ficarra ed Antonio Spignolo. Ne approfitta la squadra di casa che prima del fischio finale impacchetta il definitivo 10-4.

Altro passivo pesante nella gara con la Lazio giocata Domenica. I cussini appaiono un po’ contratti e stanchi a causa delle fatiche del giorno precedente e non riesce ad entrare quasi mai in partita. Ha vita facile, cosi, la squadra laziale che già nella prima frazione allunga sul 5-0. Il tecnico cussino Spignolo prova a cambiare qualcosa nella seconda parte di gara e per diverso tempo riesce ad imbrigliare gli avversari ed a siglare pure una bella rete su angolo corto con La Torre. Ma sul finale, a causa della stanchezza e di clamorose imbarcate, la Lazio allunga sul definitivo 11-4 e si regala anche la definitiva qualificazione al Round 3.

“Nonostante il risultato possiamo ritenerci soddisfatti – commenta cosi il tecnico cussino i risultati – queste esperienze servono a crescere. Non dobbiamo amareggiarci perché abbiamo ben figurato: a nessuno piace perdere ma ci trovavamo davanti squadre di livello superiore. I ragazzi hanno giocato su livelli discreti ed a tratti hanno espresso anche un bel gioco. Anche nella seconda partita, quando la stanchezza ha preso il sopravvento ed abbiamo giocato un po’ meno bene, abbiamo avuto la soddisfazione di mettere in campo i giovanissimi Romano ed Auditore (classe 2002), abate (2001), De Domenico (1999), Ficarra e la Torre (1998)”.

Adesso il CUS Unime si tuffa a pieno ritmo sull’attività giovanile con il campionato under 14 e under 16 che scatterà la prossima settimana. La prima squadra, invece, si concentrerà sull’attività indoor.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


A Priolo vittoria di carattere

CUS unime - Simona Cascio

Prova di carattere del CUS Unime. Vittoria a Priolo sulla sirena

comunicato stampa n° 152 del 6 novembre 2017

Un CUS Unime tutto grinta ed orgoglio si aggiudica una vittoria importante al PalaEnichem di Priolo, parquet sempre insidioso per le messinesi.
Una vittoria di carattere quella delle cussine che all’ultimo si aggiudicano un match sempre in equilibrio con un 62-60 finale. La compagine di Santino Coppa, risorta dalle ceneri della Serie A e presentatasi all’avvio del torneo con rinnovate ambizioni - con un team composto da un folto e promettente gruppo di giovani alle quali si affiancano l’esperta croata Cigic e l’imponente cubana Seino - gioca una bella partita e rimane incollate alle messinesi che, dal canto loro, più volte hanno provato lo strappo decisivo senza riuscire a chiudere definitivamente i conti.

Il CUS Unime, infatti, parte molto bene: le ragazze allenate da coach Zanghì, molto motivate determinate a dar prova di maturità, sin dalle battute iniziali dimostrano di avere le carte in regola per vincere l’incontro e rimangono sempre avanti nel risultato, costringendo le padrone di casa ad un -10 all’intervallo lungo (24-34). Alla ripresa del gioco le padrone di casa si svegliano dal torpore e si riavvicinano pericolosamente alle messinesi, penalizzate anche dall’infortunio di Giulia Borgia sul finire della terza frazione, fino a quel momento un’autentica spina nel fianco per le ragazze di Coppa (45-47). Le universitarie, però, riescono a ricompattarsi, le più esperte fanno quadrato e respingono l’assalto delle biancoverdi con una difesa arcigna. Nel incitato finale la cubana Seino fa 60-60 ma ci pensa Simona Cascio a 17 secondi dalla sirena finale a gelare il PalaEnichem, con Priolo che non trova il canestro sull’ultima azione della gara.

N. Trogylos Priolo - CUS Unime 60-62 (15-17; 24-34; 45-47)

Priolo: Cigic 15, Spampinato 7, Capici 5, Cocina 8, Gaudosio, Palamidessi, Guzzardi, Marmo 7, Seino 18, Caliò. All. Catanzaro e Coppa.
CUS Unime: Rabe, Boncompagni, Kramer 8, Natale 5, Borgia 16, Scardino 10,De Cola, Polizzi 3, Melita, Grillo 9, Pellicanò 3, Cascio 8. All. Zanghì.

Arbitri: Massari e Giunta.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


CUS Università Messina A.S.D. Cittadella Sportiva Universitaria

P.IVA 03286290832 - Cod. Fisc. 97111390833