News

Ancora prime!

Ancora prime!

calendar.pngBASKET

CUS Unime - Sabrina Natale

CUS Unime – Basket

Il CUS Unime supera la Stella Basket e mantiene il primato

comunicato stampa n° 22 del 5 febbraio 2018

Vittoria casalinghe per le universitarie che superano le palermitane della Stella Basket con il finale di 57-48. Ancora primato in classifica.

Vittoria importante per il CUS Unime che, al PalaNebiolo, si aggiudica l’incontro con la Stella Basket Palermo e fa suoi dei punti preziosi ai fini della classifica. Il 57-48 con il quale le cussine superano le palermitane vale, infatti, il mantenimento della testa della classifica, seppur n condominio con Rainbow Catania (con una partita ancora da giocare) e con La Fenice Basket, entrambe vittoriose nei rispettivi incontri della quinta giornata di ritorno.

Partono con il freno a mano tirato le ragazze allenate da coach Zanghì che, dopo qualche minuto dalla prima palla a due si trovano sotto 7-0. Ci pensa, allora, Elisabetta Scardino a ricucire lo strappo con 8 punti che rimettono in carreggiata le gialloblu fino al sorpasso (12-11) alla fine del primo parziale. Equilibrio tra le due forze in campo sino all’intervallo lungo (24-24) ma al rientro dagli spogliatoi la musica cambia. L’accelerazione decisiva delle giocatrici di casa è tutta a firma di Sabrina Natale. L’atleta campana piazza a ripetizione ben 15 punti nei 10 minuti del terzo tempo, utili a scavare il solco decisivo per chiudere la pratica Stella Basket. L’espulsione dell’allenatore ospite Avellone e l’uscita per raggiunto limite di falli della lunga Ricciardi complicano ulteriormente la situazione delle palermitane che, nonostante tentino una disperata rimonta sui titoli di coda, non riescono a recuperare definitivamente lo svantaggio.

CUS Unime – Stella basket Palermo 57-48 (11-10, 24-24, 45-35)

CUS Unime: Kramer 6, Boncompagni 2, Borgia 13, Scardino 10, Zagami, Polizzi, Natale 20, Melita, Mazzullo, Grillo 6, Cascio, Bringheli. All. Zanghì.

Stella Basket Palermo: Celona 4, Bisconti 3, Vento 2, Riccardi 9, Bonnì 8, Vigilante 8, Ventimiglia, Ganci 2, Cafiso 10, Matera, Bianca 2. All. Avellone.

Arbitri: De Cillis e Di Mauro.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


CUS Unime da urlo

CUS Unime - Cusmano

CUS Unime – Pallanuoto

CUS Unime da urlo. Affondato il 7 Scogli

comunicato stampa n° 21 del 3 febbraio 2018

Poco più di un allenamento per il team universitario che si abbatte sui siracusani superandoli con un sonoro 23-5. Partita segnata già nel primo tempo con un 10-1 di parziale. Ottimi riscontri anche da parte dei giocatori meno impiegati.

Prosegue la sua corsa a ritmi elevatissimi il CUS Unime che, per la terza del torneo di Serie B, davanti al proprio pubblico non concede sconti agli ospiti del 7 Scogli e li affonda con un rotondo 23-5. Troppo ampio il divario tra le due formazione ed interpretazione perfetta dell’incontro da parte della squadra di casa, capace di chiudere la pratica già nella prima frazione di gioco. Ottima prova di tutto il collettivo, con delle prestazioni di rilievo anche da parte dei giocatori che sin ad ora avevano collezionato meno minuti.

Nemmeno il tempo di aprire le ostilità che i cussini scavano il primo solco con 4 reti in meno di due minuti (De Francesco, doppietta di Cusmano e Balaz). Prova a sbloccarsi la formazione ospite con la rete firmata da Di Silvestro. poca roba, però, per impensierire la squadra di casa che, a cavallo tra primo tempo e metà della seconda frazione allunga sino al 12-1 con le marcature di Cusmano (anche oggi ben 5 reti per lui), tre volte Cama (anche lui scatenato con 5 gol), doppietta di Russo e doppietta di Aiello. A 3.02 Giacchi interrompe il lungo digiuno per gli ospiti ma prima dell’intervallo lungo Maiolino sigla la rete del 13-2.

Al cambio vasca riprende a pieno regime la pressione offensiva della squadra di casa che rifila agli ospiti altre 6 reti intramezzate dalla singola marcatura dei siracusani siglata da Ambrogio. Per gli universitari vanno a segno Cama e Balaz (entrambi 2 volte), il giovane Alessio e Bonansinga. L’ultima frazione serve ai gialloblu per incrementare ulteriormente il vantaggio con altre 4 reti (De Francesco, doppietta di Cusmano e Russo) intramezzate dai gol ospiti di Iemmolo e Di Silvestro. Entusiasmante vittoria, dunque, per il CUS Unime che fa tre su tre e conferma numeri da capogiro, con ben 55 reti realizzate e solamente 16 subite nelle prime tre giornate del torneo. Prossimo appuntamento per il team universitario previsto sabato prossimo a Catania, ospiti dell’Etna Waterpolo.

CUS Unime - 7Scogli: 23-5 (10-1, 3-1, 6-1, 4-2)

CUS Unime: Spampinato, Russo 3, Maiolino 1, De Francesco 2, Alessio 1, Bonansinga 1, Cusmano 5, Aiello 2, Spizzica, Naccari F., Naccari A., Balaz 3, Cama 5.
7 Scogli: Blundo, Colasanto, Ambrogio 1, Giacchi 1, Di Silvestro 2, Asta, Iemmolo 1, Denaro, Adragna, Mascali.

Arbitro: Puglisi

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Esame 7Scogli

Esame 7Scogli

calendar.pngPALLANUOTO

CUS Unime - Aniel Alessio

CUS Unime – Pallanuoto

CUS Unime all’esame 7Scogli

comunicato stampa n° 20 del 1 febbraio 2018

Per il terzo turno di Serie B la formazione universitaria ospita i siracusani del 7Scogli, compagine attualmente ferma a 0 punti in classifica. Occasione importante per i ragazzi allenati da Mister Naccari per testare diverse soluzioni tattiche e dare minutaggio agli atleti sino adesso meno impiegati.

Torna a giocare in casa il CUS Unime che, sabato prossimo con inizio alle ore 15.00, ospita il 7Scogli di Siracusa. Partita sulla carta agevole per i gialloblu, chiamati a bissare gli exploit delle prime due uscite; occasione, inoltre, utile ai cussini per oleare senza grossi patemi tutte le soluzioni necessarie a perfezionare i meccanismi di gioco che, comunque, sin qui si sono dimostrati di ottimo livello, portando i ragazzi allenati da mister Naccari nell’arco delle prime due gare a realizzare ben 32 reti subendone solo 11. Dall’altro lato la formazione siracusana si è resa protagonista di un avvio di stagione molto complicato, durante il quale ha subito due pesanti sconfitte per mano dell’Etna Waterpolo (4-18) e del Crotone (10-2).
Quella di sabato sarà occasione utile per vedere all’opera gli atleti che prime due giornate hanno trovato meno spazio. “Queste partite vanno trattate con molta attenzione - commenta Mister Naccari - i nostri avversari non hanno nulla da perdere e ci faranno visita cercando di strappare un risultato positivo. Noi dobbiamo continuare a fare la nostra pallanuoto e giocare di squadra mettendoci a disposizione l’uno dell’altro”.
Sarà certamente la prima per Aniel Alessio, l’ultimo frutto della collaborazione proficua tra i messinesi e la Nuoto Catania. Il classe 2001, messinese di nascita, nel 20015 è stato componente della Rappresentativa Siciliana che è arrivata terza al trofeo delle Regioni. Trasferitosi a Catania, ha indossato la calottina dell’Acese e con l’under 17 ha conquistato il titolo di campione regionale under 17/B, che ha consentito alla compagine l’accesso alle semifinali nazionali. L’anno seguente è passato alla Nuoto Catania e con l’under 17/A ha raggiunto il quinto posto alle finali nazionali. Sempre in quella stagione per Aniel sono arrivate 5 convocazioni in serie A2 con la prima squadra della Nuoto Catania. In questa stagione Alessio milita sempre nelle file della Nuoto Catania per la categoria under 17/A e, grazie all’opportunità offerta dalla società catanese - che il giovane 2001 ringrazia pubblicamente - può partecipare al torneo di Serie B vestendo la calottina del CUS Unime.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Pari amaro

Pari amaro

calendar.pngCALCIO

CUS Unime - calcio a 5 femminile

CUS Unime – Calcio a 5 femminile

CUS Unime fermato sul pari nel derby con il Gescal

comunicato stampa n° 19 del 31 gennaio 2018

Finisce 2-2 il derby del PalaNebiolo tra CUS Unime e Gescal. Partita bella e combattuta, con le padrone di casa più volte alla ricerca della vittoria senza riuscirci. Invariate le distanze in classifica.

Posta in palio divisa tra le padrone di casa del CUS Unime e le ospiti del Gescal. Al PalaNebiolo il derby di alta classifica finisce 2-2, risultato raggiunto al termine di una partita bella e giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Nel secondo tempo le padrone di casa spingono sull’acceleratore e schiacciano le avversarie nella loro metà campo ma manca la finalizzazione a rete e il risultato rimane fermo sul pari. Su tutte migliori in campo Romano e Guerrera.

Dopo un primo tentativo pericoloso delle avversarie all’avvio, con l’intervento provvidenziale dell’estremo difensore di casa che devia la conclusione ospite sul palo, la partita scivola via in maniera equilibrata, con le due formazioni che rispondono a vicenda agli attacchi avversari. Rompono gli indugi al 15’ le cussine, che realizzano la rete dell’1-0 con Leardo. Passano pochi minuti, però, ed arriva la rete del pari con Armato, abile a sfruttare un’amnesia difensiva delle avversarie. Tutto da rifare per le ragazze allenate da Mister Impoco che, a testa bassa, si portano alla ricerca del nuovo vantaggio, che arriva ad inizio ripresa: La Rocca, entrata a fine primo tempo, con molta caparbietà si infila tra le maglie della difesa del Gescal e calcia un pallone che si insacca sotto la traversa. Sulle ali dell’entusiasmo il CUS continua a premere e metter sotto pressione le ospiti, fallendo almeno quattro ghiotte occasione per chiudere l’incontro. Alla fine, a tre minuti dal triplice fischio, arriva la doccia gelata per le cussine: un pallone innocuo messo in messo dalle ospiti impatta in maniera fortunosa delle gambe di una giocatrice di casa e si infila in rete, per un 2- 2 che le gialloblu non riescono più a ribaltare.

“Sono amareggiata per come abbiamo perso i tre punti - questo il commento del mister cussino Tiziana Impoco - solamente nel secondo tempo abbiamo avuto diverse occasioni cosi nette che avremmo tranquillamente potuto trovare la vittoria senza particolari affanni. Alla fine, comunque, sono soddisfatta per come abbiamo giocato: le ragazze hanno fatto vedere un buon calcio e, soprattutto, hanno dimostrato una buona determinazione. Il pari ci sta un pò stretto ma ci spinge per migliorare ancora di più e farci trovare pronte nelle prossime occasioni”.

“Abbiamo fatto una bella partita e giocato bene - queste le parole di leardo, autrice del primo gol cussino - adesso la squadra gioca bene ed i risultati cominciano ad arrivare. Peccato per tre punti persi, che per noi sarebbero stati fondamentali ma sono sicura che le prossime volte sapremo capitalizzare meglio le tante occasioni da rete create. Vorrei ringraziare le compagne ed il mister per avermi sempre sostenuta anche nelle giornate negative e per aver sempre creduto in me; spero di ricambiare questa fiducia dando sempre il massimo e realizzando anche qualche gol in più”.

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961 


Vittoria di misura

Vittoria di misura

calendar.pngCALCIO

CUS Unime calcio

CUS Unime – Calcio

Vittoria di misura per il CUS Unime contro il Città di Antillo

comunicato stampa n° 18 del 31 gennaio 2018

Basta una rete di Vermiglio, a metà della ripresa, per regalare ai ragazzi allenati da Mister Smedile una vittoria sudata contro un Città di Antillo mai domo. Terza vittoria consecutiva per Iacopino e compagni.

Partita bella e combattuta quella andata in scena al Bonanno tra CUS Unime e Città di Antillo. Alla fine è bastato un gol al 65’ firmato da Vermiglio per regolare la formazione ospite, dimostratasi avversario ostico e per nulla arrendevole. Punti importanti che permettono al team universitario di accorciare le distanze con il Casalvecchio Siculo (sempre saldamente al comando a +10 ed a riposo per questo turno come previsto dal calendario) e di mantenere la seconda posizione, sempre in coabitazione con Malfa (con un turno da recuperare) e Real Zancle.

La partita la fa il CUS Unime sin dall’inizio: propositivi i padroni di casa che tentano più volte di sfondare il muro difensivo eretto dagli avversari. Poche volte il Città di Antillo si affaccia alle parti dell’area di rigore avversaria con qualche ripartenza, sempre ricucita in maniera pulita dal reparto difensivo cussino. Si deve attendere il 65’ per sbloccare il risultato, con Vermiglio si inserisce sul filo del fuorigioco ed in maniera fredda riesce ad insaccare alle spalle del portiere ospite. 1-0 che resiste fino al triplice fischio, permettendo ai giocatori di casa di portare a casa tre punti con il minimo sforzo.

Prosegue la striscia positiva, dunque, del CUS Unime che per il prossimo turno, valido come ultimo del girone di andata, farà visita al Roccaguelfonia, formazione attualmente ferma a 11 punti in classifica.

CUS Unime - Città di Antillo: 1-0 (Vermiglio, 65’)

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica 
Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina tel. 090 6768960 - 090 6768961